• Azzardo, le mafie su macchinette e sale giochi

    da AVVENIRE Azzardo, le mafie su macchinette e sale giochi Antonio Maria Mira 26 febbraio 2015 Per rilanciare la propria presenza sul territorio, Cosa nostra punta anche sull’azzardo, «legale e illegale». La camorra reinveste i propri profitti criminosi soprattutto nelle agenzie di scommesse e nella gestione del gioco online. Un «settore strategico» che porta ad alleanze ma anche a «sanguinose […]

    Azzardo, le mafie su macchinette e sale giochi
  • Ma tu sai l’italiano?

    Vorrei sottoporti ad una prova d’esame, per vedere quante parole sbagli in uno scritto. Ma vergognati, coglione! E allora perché non togliamo la cittadinanza alla massa dei trogloditi leghisti? Non li avete mai sentiti parlare? Almeno parlassero in dialetto! No, parlano con i borbotti della loro pancia indecente. Non avete mai sentito Salvini, quando dice le bestemmie? Le dice bene, […]

    Ma tu sai l’italiano?
  • Oxfam: «Cent’anni per ricostruire Gaza»

    da AVVENIRE La denuncia Oxfam: «Cent’anni per ricostruire Gaza» 26 febbraio 2015 Senza la fine del blocco israeliano a Gaza ci vorrà oltre un secolo per completare la ricostruzione di case, scuole e ospedali. A sei mesi dal cessate il fuoco che ha messo fine all’operazione israeliana ‘Margine protettivo’ nella Striscia, Oxfam lancia l’allarme sulla disperata situazione in cui ancora […]

    Oxfam: «Cent’anni per ricostruire Gaza»
  • Il voto che apre la strada al testamento biologico

    da Il Corriere della Sera IL CASO NELLA TERRA DEGLI ENGLARO Milano, 25 febbraio 2015 Il voto che apre la strada al testamento biologico Il consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia si pronuncerà martedì prossimo di Elvira Serra Martedì prossimo il consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia potrebbe approvare la Legge n.55 che istituisce il Dat, il registro delle dichiarazioni […]

    Il voto che apre la strada al testamento biologico
  • Morto il ragazzo con una gamba amputata a cui i condomini avevano negato l’impianto

    da La Stampa Buongiorno Massimo Gramellini L’ascensore 27/02/2015 MASSIMO GRAMELLINI A ottobre ricevetti una mail da Stefano Martoccia, ingegnere torinese di trentatré anni colpito da un tumore alle ossa che gli era costato l’amputazione della gamba destra. Stefano abitava all’ultimo piano di una casa senza ascensore e aveva informato i coinquilini dell’intenzione di installarne uno a sue spese. L’assemblea di […]

    Morto il ragazzo con una gamba amputata a cui i condomini avevano negato l’impianto
  • La Siae: una storia di clientele, spreco e inefficienza

    Della SIAE non posso che parlarne male. Non ho alcun motivo per parlarne bene. Ho mille motivi per parlarne malissimo. Ho sempre ritenuto la Società Autori una specie di mafia, qualcosa di losco. Gestita da ignoti. Non ho mai saputo dove andavano i soldi. Quando ero a Introbio a fare il prete, in occasione non mi ricordo di quale calamità, […]

    La Siae: una storia di clientele, spreco e inefficienza
  • Resto cristiano anche se scelgo come morire

    da la Repubblica Resto cristiano anche se scelgo come morire Nel suo nuovo libro il teologo Hans Küng spiega perché difende l’eutanasia. “Non è un auto-assassinio pianificato per provocare l’autorità eccelsiastica!” di HANS KÜNG  25 febbraio 2015 SOSTENENDO strenuamente la responsabilità personale nella morte, lei mette in pericolo tutta la grande opera della sua vita”. È più o meno così […]

    Resto cristiano anche se scelgo come morire
  • Sindone, i preti potranno assolvere dall’aborto

    Distinguiamo i due problemi: il problema che riguarda la Sindone e il problema della sua ostensione, che si terrà dal 19 aprile al 24 giugno, a Torino, con annessa la facoltà da parte dei preti di assolvere dall’aborto, che, come tutti sanno, è soggetto alla scomunica “latae sententiae”, il che significa: per il fatto che tu compi l’aborto, automaticamente sei […]

    Sindone, i preti potranno assolvere dall’aborto
  • Otto accusati per lo stupro a Torino

    da La Stampa Otto accusati per lo stupro a Torino Sono minorenni, tre hanno meno di 14 anni. Le violenze duravano da quattro mesi. I coetanei del quartiere: “Presi da soli sono normali, ma in gruppo diventano bulli” MASSIMILIANO PEGGIO TORINO Otto minorenni, di cui tre non imputabili, perché di età inferiore ai 14 anni. Eccolo qui il gruppo che […]

    Otto accusati per lo stupro a Torino
  • Quaresima è silenzio, essenzialità e gratuità

      di don Giorgio De Capitani I cristiani parlano della Quaresima come di un periodo forte e provvidenziale, di un tempo propizio e favorevole. E poi: come l’hanno ridotta? A qualche formalità religiosa in più, con qualche rinuncia studiata ad hoc, il tutto condito di tanta ipocrisia. E ogni anno, alé, si torna daccapo. Arriva la Quaresima, e si studiano […]

    Quaresima è silenzio, essenzialità e gratuità

Ultimissime »

Azzardo, le mafie su macchinette e sale giochi

Azzardo, le mafie su macchinette e sale giochi

3 marzo 2015 at 19:04

da AVVENIRE Azzardo, le mafie su macchinette e sale giochi Antonio Maria Mira 26 febbraio 2015 Per rilanciare la propria presenza sul territorio, Cosa nostra punta anche...

Scelti per Voi »

L’Isis si batte staccandogli la spina sui media

L’Isis si batte staccandogli la spina sui media

4 marzo 2015 at 09:24

da Il Corriere della Sera Il corsivo del giorno Milano, 4 marzo 2015 L’Isis si batte staccandogli la spina sui media di Guido Olimpio Twitter ha lanciato la sua guerra...

Bacheca »

L’aspetto “comunicativo” è importante…

L’aspetto “comunicativo” è importante…

4 dicembre 2014 at 13:39

L’aspetto “comunicativo” è importante… di don Giorgio De Capitani I cittadini di Perego e di Rovagnate, domenica 30 novembre 2014, hanno detto sì alla fusione:...

Eventi & Segnalazioni »

Il testo in pdf delle due Relazioni tenute da don Giorgio a Viganò su: “Il dissenso nella Chiesa”

Il testo in pdf delle due Relazioni tenute da don Giorgio a Viganò su: “Il dissenso nella Chiesa”

4 novembre 2014 at 12:17

Non ho calcolato bene i tempi, anche perché non ho esperienza come conferenziere. Negli anni scorsi, ero stato invitato da più parti d’Italia a tenere delle conferenze...