Omelie 2020 di don Giorgio: PRESENTAZIONE DEL SIGNORE

2 febbraio 2020: PRESENTAZIONE DEL SIGNORE
Ml 3,1-4a; Rm 15,8-12; Lc 2,22-40
Maria nel cuore del Mistero trinitario
Una strana liturgia la nostra: non permette a Maria di essere onorata nel “dies domini”, domenica (giorno del Signore), ma lo permette a qualsiasi Solennità del Signore, come se Maria non fosse la vergine madre del Figlio di Dio.
Ma credo che a spingere la Chiesa ad avere delle riserve o cautele sulla figura di Maria, escludendola dalla liturgia domenicale (pensate alle festività dell’Assunta e dell’Immacolata), sia una deformazione devozionale di gente che fa di Maria una specie di divinità a se stante. E ciò ha suscitato reazioni di repulsione o di disgusto nella parte migliore della Chiesa di Cristo, che non per questo esclude o emargina Maria, ma la pone nel cuore del Mistero divino.
Maria, fuori dal Mistero divino, è solo una bella statua o un quadro da venerare come un oggetto idolatrico, che finge di stare al gioco, piangendo o lanciando messaggi apocalittici. E ci sono preti (penso in particolare a uno della Sicilia, don Alessandro Minutella) che si inventa di tutto, anche sorgenti miracolose pur di fare soldi o anche solo per dare credibilità ai suoi messaggi che sono allucinanti e grotteschi, tipici di gente malata psichicamente.
Scusate se insisto, prima di passare a commentare la festa di oggi.
Maria non chiede un culto simile: chiede solo di essere considerata all’interno del Mistero Trinitario. Fuori, diventa lo zimbello di fanatici che screditano la vera fede, di cui parlava Gesù Cristo.
E allora abbiamo il coraggio di dire che Maria è la più grande Donna dell’Umanità, ma solo all’interno del Mistero di Dio.
La Chiesa, purtroppo, ha paura di ridimensionare la devozione alla Madonna, anche perché di per sé non si tratta di un superficiale ridimensionamento, ma di una nuova visuale di fede, e la fede evangelica punta al Mistero di Dio, in cui mettere anche Maria.
Maria è così bella nella sua interiorità di Donna ideale, ma perché ridurla a un oggetto devozionale, anche strumentale, per il fatto che si ricorre a Maria ma solo per chiedere grazie o altro.
Nunc dimittis…
La Liturgia da secoli celebra la Festa della presentazione del Signore al tempio il 2 di febbraio che quest’anno cade in domenica, ed essendo Festività del Signore prevale sulla liturgia domenicale. In realtà di che cosa si tratta?
Quaranta giorni dopo la nascita di Gesù a Betlemme, Giuseppe e Maria, secondo la pratica religiosa del tempo, portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore, così come prescritto dalla legge mosaica.
L’anziano Simeone, a cui lo Spirito Santo aveva preannunziato che avrebbe visto il Messia, prendendo tra le braccia Gesù bambino rese gloria a Dio con la preghiera tramandatasi come “Nunc dimittis”, dalle prime parole in latino: “Ora puoi lasciare…”.
Gli occhi di Simeone hanno visto in quel Bimbo una luce particolare, che avrebbe illuminato l’intera umanità. Ma con quali occhi?
Certo, pensiamo alla gioia di questo anziano ebreo che, dopo una lunga attesa, prende fisicamente tra le braccia Gesù Bambino, il Figlio di Dio che si è incarnato nel grembo verginale di Maria di Nazaret.
Ma con i soli occhi fisici non poteva vedere la luce divina: una luce così mistica da richiedere occhi mistici, ovvero occhi interiori, gli occhi dello spirito.
Luce
Già la parola “luce” e la sua radice ci aiuta a comprendere qualcosa del Mistero divino. Chiariamo subito che Mistero di per sé non significa un mondo di incognite, ma è un mondo di troppa luce che abbaglia, tanto da costringerci a tenere gli occhi chiusi, oppure a nasconderla dietro ad apparenze che favoriscono la vista degli occhi fisici.
Luce deriva dal latino “lux”, e dal greco “leukòs”, che significa “brillante, bianco”. In greco, però, c’è anche il termine “phos (da cui in italiano foto, fotografo, fotografie ecc.). In origine “phos” non indicava solo la luce come mezzo per vedere (la luce del sole permette di vedere, così una lampadina accesa di notte permette di leggere un libro), ma indicava anche la luce che emana la verità, raggiunta tramite la conoscenza o l’unione mistica. Dunque, luce come strumento o mezzo per vedere, e luce come fonte di vita.
Noi siamo attirati dalle luci artificiali che illuminano a giorno anche la notte, ma rimaniamo al buio dentro, in mancanza di quella luce che illumina il segreto del nostro essere.
Gli antichi Mistici medievali, in particolare Meister Eckhart, parlavano di una “scintilla divina”, che è dentro di noi. Una scintilla, che può essere coperta, mai comunque può essere spenta: fa parte del nostro essere. Spegnere la scintilla divina” sarebbe come toglierci l’essere.
Illuminazione
C’è un’altra parola che merita una particolare attenzione, ed è illuminazione.
Anche noi diciamo: “Mi è venuta come una illuminazione”, per indicare una lampadina che si è accesa nella nostra mente. Mi è venuta una ispirazione.
Ma l’illuminazione mistica non è qualcosa di momentaneo, come una lampadina che si accende e poi si spegne, ed è di natura essenzialmente diversa da un flash mentale.
Stiamo parlando di quell’Unione profonda e anche misteriosa tra lo spirito dell’essere umano e lo Spirito divino, che non è solo un privilegio di alcuni fortunati, e non si tratta di visioni eccezionali.
Qualcuno ha scritto che questa illuminazione mistica, o interiore, forse era più presente nell’antichità che nel nostro tempo, probabilmente perché lo stile di vita era più vicino alla Natura e l’unione con essa rappresentava il completamento dell’esistenza del singolo. Oggi, invece, siamo individui chiusi in un mondo dove l’Ego impone le sue norme.
Viviamo in un mondo sempre più lontano e distaccato dai princìpi che regolano l’universo e la vita, e siamo più distanti anche da noi stessi; forse per questo l’Illuminazione è quasi un miraggio, un’esperienza che solo pochi eletti possono sperimentare.
In ogni epoca storica, in ogni contesto, tuttavia l’esperienza mistica non è qualcosa di diverso e staccato dalla realtà esistenziale, bensì la natura profonda e divina di ogni essere umano, che perciò è in grado di sperimentare l’unione mistica con il mondo del Divino.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi