Quando un’altra Maddalena darà il primo annuncio del Cristianesimo delle origini?

Il Risorto e Maria di Magdala
(dipinto di Martina Viganò, olio su tela, 30 x 40 cm)

Quando un’altra Maddalena darà

il primo annuncio del Cristianesimo delle origini?

di don Giorgio De Capitani
Abissale Mistero del Risorto,
purissimo chiarore di antica misticità,
in quel primo giorno della settimana
– detto dai pagani “dies solis”,
cioè il “giorno del Sole”,
in onore della divinità del “Sol invictus” –
ancora oggi ami rivelarsi
a donne Donne, come Maria di Magdala,
di una tale leggerezza d’essere
da sfuggire ad ogni presa carnale.
Odo un canto gregoriano provenire da antiche cattedrali gotiche, o da umili cappelle eremitiche:
Victimæ paschali laudes
immolent Christiani…
Surrexit Christus spes mea!…
Surrexit!
Al primo sorgere dell’alba, quasi pudica e timida, solo una Donna attendeva davanti al sepolcro che il suo Maestro uscisse dal sonno della morte, e il Risorto era già pronto all’Incontro più sconvolgente e più mistico della storia.
“Maria!”, le disse, e quel nome uscì come emettere un soffio divino.
Maria di Magdala “riconobbe” quella voce, e cadde in una estasi senza parole.
Il Risorto ricambiò, nel suo stile divino.
Fu un attimo? Forse un’ora?
Il tempo non esiste tra il Risorto e la Donna mistica: l’Eterno presente dis-incarna il tempo!
Maria di Magdala è ancora qui, oggi come ieri, e lo sarà domani, sempre, nella essenzialità di quel suo voler misticamente Bene al Bene Sommo.
Per favore, almeno oggi,
non parlatemi di amore!
Al sorgere di quell’Alba, tinta di Misticità, immersa in una Luce silenziosa, ecco la Donna, Maria di Magdala, come uscita purissima dal Mistero trinitario.
Dall’Incontro con il Risorto ogni donna si fa Nobile, nella essenzialità del suo voler misticamente Bene, che non è anzitutto amore, ma Intelletto/Luce.
Almeno oggi, Giorno di Pasqua,
svestitevi di ogni carnalità,
e ascoltate la voce dello Spirito,
dono del Cristo morente!
Non vi chiedo l’oltre umano:
solo un lieve soffio del vostro spirito,
anche esso sorpreso dalla tomba vuota.
“Non è qui!”.
E così la tomba svelerà il segreto di quelle due notti, quando il corpo esanime del Gesù di Nazaret rimase al buio.
Un lampo, e la tenebra si squarciò. Sì, un lampo, quanto bastò al Figlio di Dio di deporre nel nulla d’essere un corpo oramai inutile.
Maria di Magdala non “vide” il corpo, quando sentì quella voce provenire dallo Spirito. Non era una voce carnale.
Si toccò il volto: era un ”altro” volto.
In quell’attimo o in quell’ora che durò l’Incontro con il suo Bene, solo un albero tentava di sorridere, simbolo della nuova Creazione. Richiamo redentivo di un altro albero? La Natura si ri-genera, e la sua infinita gestazione fa tacere simbologie senza senso.
Il Risorto dà un ordine alla Donna in contemplazione: “Va’ ad annunciare ai miei fratelli che Io sono il Risorto!”.
Il Logos, o Parola eterna, si fa voce nella testimonianza di una donna Donna, e il Cristianesimo dovrà iniziare proprio da qui, dopo essere stato soffocato da quel Maligno che fece sì che la Chiesa istituzionale assumesse fin dall’inizio ogni ingannevole sembianza religiosa.
Una donna Donna, Maria di Magdala, diede il primo annuncio del Cristianesimo, ma quante altre donne Donne come la Maddalena ci vorranno per riporterare l’attuale Chiesa alle sue radici misticamente divine?

1 Commento

  1. diogene ha detto:

    … rubo e posto questa meditazione!
    Per tutte le Maddalene
    parvenze d’inizio
    per il loro cuore profumato
    per la luce premuta nel vaso
    per la primavera
    per lo scorrere delle assenze
    per la ragnatela di speranza intessuta sul Nulla
    per lo sfrontato modo
    di prendere in controtempo le nostre paure
    per tutte le Maddalene che ci vivono dentro
    per l’Amore che sposta i macigni
    per il loro coraggio
    per l’Amore che in loro
    è libertà
    ma solo dalla disperazione
    per la loro vita schiava
    dell’Assente
    che strega i cuori.
    Per le Maddalene e le loro traiettorie
    per quando non sappiamo stare al loro passo
    per il loro modo di non dare sentenze
    per la corsa nel buio
    per saper confidare lo smarrimento
    Perché non è credibile il loro grido
    l’hanno portato via
    ma anche a noi manca
    e non sappiamo
    non lo sappiamo ancora
    dove l’hanno posto. E non lo sapremo
    non ora
    non qui.
    Per le Maddalene che ci portiamo dentro
    che non sanno
    e non sapranno che solo nell’attimo esatto
    dell’ultimo inciampo.
    Per Pietro
    pesante e goffo
    sempre un passo dietro l’accadere
    smarrito a se stesso
    incapace d’amore, incapace di morte
    per il mediocre
    cuore ingolfato
    per la sua e nostra lentezza
    per essere almeno caduto nel sepolcro
    peso morto
    franato nella voragine del Sacro Niente
    unico merito da ascrivere a santità
    la morte, almeno per un istante
    per averlo visto da lì, piegato come il sudario
    inutile e ordinato
    il mondo
    dal pontificio trono
    che è tomba e assenza
    per il Pietro che pesantemente non sa
    se voglia ancora
    credere
    e in cosa e in chi
    per quando anche noi siamo morti
    e abbiamo visto il mondo
    dalla tenebra,
    per la prospettiva nuova
    che anticipa il Passaggio,
    Per l’insopportabile discepolo amato
    che è solo un’ombra
    di luce
    un rapido silenzio
    l’arrogante cinguettio del pettirosso
    per i suoi occhi presuntuosi e aperti
    per l’istante
    che anche noi conosciamo
    per l’attimo consapevole
    per la sicurezza di aver capito
    per quando ci pare tutto chiaro
    per quando, per fortuna, tutto passa
    e rimane come il gusto di una nostalgia
    di quella Pasqua che sarà.
    Ma non ora
    non qui.
    Per quando ci lasceremo finalmente amare
    perdendo il nome
    discepoli solo della nostra fame
    per quando smetteremo di predicare, di fare l’amore, di costruire e perfino di bestemmiare
    per quando smetteremo,
    smetteremo anche di respirare,
    e ci lasceremo fare
    solo fare
    amati
    e niente più.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi