La mia miss Italia

da il Corriere della Sera

La mia miss Italia

3 agosto 2017
di Massimo Gramellini
L’Italia sta come sta, piuttosto male. Ma gli italiani, quando riescono a esserlo, producono ancora avventure umane come questa raccontata dall’ agenzia di stampa Adnkronos. Loredana Puca è nata a Sant’Antimo, vicino a Napoli, e non proprio nella bambagia. La conoscete: è la ragazza occhialuta che a scuola passava il compito a tutti, solare ma non banale, posseduta da una sana ambizione. Fallisce per due punti il test a Medicina, però non si smonta. Si laurea: in Biotecnologie per la Salute.
Il sistema che le gira intorno sfrutta l’entusiasmo dei giovani per farli lavorare gratis, però Loredana non si lamenta. Si sposta: è in cerca di scialuppe e ne trova una a Parigi. Ci rimane quattro anni, ma è proprio la vecchia Europa dei baroni a starle stretta. Un’associazione italoamericana le finanzia il sogno di trasferirsi a New York, in un ospedale dove trova gli spazi e i fondi per liberare il talento che tanti suoi coetanei soffocano nei quotidiani compromessi con la gerontocrazia.
È stata appena premiata per uno studio rivoluzionario sul cancro alla prostata. A 32 anni. Se fosse rimasta in Italia, sarebbe ancora a carico dei genitori. Invece ogni mese manda i soldi a casa per pagare l’affitto della madre vedova. Come i migranti di ogni luogo ed epoca. Come quelli italiani di un tempo.
***
da Fanpage

Loredana Puca,

ricercatrice italiana, ‘fugge’ all’estero,

sfida il cancro e vince un premio   

Grazie al suo lavoro sul cancro condotto a New York, la ricercatrice Loredana Puca originaria del napoletano ha vinto uno dei premi più prestigiosi nell’ambito dell’oncologia.  
2 agosto 2017   
Andrea Centini
Quando si parla di “cervelli in fuga” dall’Italia la figura del ricercatore in ambito biomedico è spesso la prima che viene in mente, e la trentaduenne Loredana Puca di Sant’Antimo, in provincia di Napoli, ne incarna alla perfezione tutte le virtuose doti, a volte poco valorizzate nei confini nazionali. Laureata con lode e menzione alla Triennale in Biotecnologie per la Salute e alla Magistrale in Biotecnologie presso l’Università Federico II del capoluogo partenopeo, già durante la seconda fase del suo percorso di studi ha iniziato a inviare curricula a diversi atenei in Europa, scegliendo Parigi come destinazione per Erasmus e dottorato. Del resto, aveva già intuito le difficoltà che avrebbe incontrato nel Belpaese, come ha sottolineato ad ADNKronos: “Avevo già capito che alcune dinamiche mi stavano strette: tanti miei colleghi lavorano praticamente gratis e non volevo finire come loro”. Dopo aver trascorso quattro anni in Francia si è trasferita negli Stati Uniti, alla prestigiosa Cornell University di New York, dove grazie ai fondi messi a disposizione per la ricerca e alle sue capacità ha ottenuto risultati straordinari nella lotta contro il cancro. La dottoressa Puca, con la qualifica di Post Doctoral Fellow, testa infatti farmaci altamente mirati in grado di riconoscere le cellule cancerose da quelle sane e ucciderle, grazie all’azione sulle proteine bersaglio site sulla superficie. Il suo lavoro condotto sul tumore neuroendocrino della prostata gli è valso un prestigioso premio, il Merit Award 2017 della Conquer Cancer Foundation, onorificenza assegnatagli lo scorso giugno a Chicago (durante il congresso ASCO) che la proietta tra i giovani migliori ricercatori in oncologia al mondo.
Pur avendo una carriera di grande successo all’estero, la brillante trentaduenne si sente particolarmente legata alla propria terra d’origine. Col suo lavoro contribuisce anche a pagare l’affitto alla mamma rimasta vedova, un gesto d’amore spontaneo che molti ricercatori rimasti in Italia, pur volendo, non riuscirebbero a fare.

 

2 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Schiavi dei luoghi comuni e delle becere trasmissioni televisive che ridurrebbero tutto il loro impegno alla partecipazione a “talent show” e menate simili, o che pongono l’accento su eccessi e bravate che la cronaca malignamente ci propina, probabilmente per giustificare noi stessi e le nostre trasgressioni giovanili, di cui non andiamo fieri: generalizzando tendiamo a sottovalutare i ragazzi d’oggi bollandoli come superficiali, scansafatiche e … bamboccioni.
    Poi arrivano notizie come questa e ci rendiamo conto di essere stati precipitosi, impulsivi e presuntuosi, come probabilmente furono le generazioni del passato giudicando con rigore e severità la nostra gioventù.
    Forse, Loredana, se avesse partecipato davvero al concorso di miss Italia, sarebbe anche riuscita a ritagliarsi quei cinque minuti di notorietà regalati dal gossip pruriginoso che accompagna queste manifestazioni e, magari, avrebbe anche potuto firmare dei sostanziosi contratti pubblicitari che le avrebbero regalato un improvviso quanto illusorio benessere momentaneo, non necessariamente a costo di dover sottostare ad indecenti compromessi al ribasso. Ma poi, la bellezza sfiorisce, la notorietà passa e, nell’ambiente famelico dello “star system” che divora personaggi come se fossero pedine della dama, qualcuno avrebbe preso il suo posto spingendola nel dimenticatoio.
    Loredana, invece, ha scelto la strada più impervia, seguendo la sua “vocazione” di ricercatrice anche a costo di dover abbandonare casa e famiglia e doversi adattare a una realtà differente, ugualmente competitiva, ma in cui quello che conta sono le tue doti intellettuali e la capacità di metterle al servizio di qualcosa di importante come la salute e la medicina.
    Possibilità che invece qualcuno non ha voluto offrire all’italo-brasiliano Paolo, che evidentemente ha la pelle troppo scura (e fastidiosa) per svolgere un lavoro da cameriere di sala durante la stagione estiva in una località di villeggiatura …

  2. Fausto T. ha detto:

    Queste notizie mi riempiono di gioia! Che brava! Grazie Dottoressa per quello che fa e per l’esempio che fornisce a tutti noi!

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi