Non tutti i figli sono uguali

da www.huffingtonpost.it

Non tutti i figli sono uguali

di Carlo Renda
Vice Direttore, HuffPost
C’è un Leonardo Foa che lavora nello staff della comunicazione di Matteo Salvini e c’è un più noto Marcello Foa fortemente candidato dal vice premier e ministro dell’Interno alla presidenza della Rai. È un problema? Per il Governo non lo è. Leonardo Foa è laureato alla Bocconi e ha un master a Grenoble, è trilingue, ha scritto una tesi sulla comunicazione social di Salvini. Insomma, un curriculum ottimo. Non è un problema per Matteo Salvini, che a suo dire non prova alcun imbarazzo, né per i 5 Stelle, visto che il sottosegretario Alessio Villarosa si è affrettato a chiarire che non vede alcun conflitto di interesse né vulnus all’indipendenza di Foa senior alla presidenza Rai.
Non si tratta qui di ragionare sull’allontanamento dell’uno o sull’accantonamento dell’altro. Sarebbe ottimale riuscire a valutare le persone sul merito e non sul sospetto, ma non si può non negare quanto il tema dei “figli di” pesi nella battaglia politica interna. Allora si tratta di capire come si possa giudicare se un giovane “figlio di” sia bravo e meritevole oppure raccomandato e approfittatore. E, inoltre, come possano giudicarlo serenamente coloro che in altri casi del passato non hanno mostrato la stessa equanimità di giudizio sulla materia.
La tolleranza che ora viene scoperta da Lega e 5 Stelle scoperchia un doppio standard di moralità per cui in casa propria diventano lecite cose che fuori casa considererebbero inaudite. Possiamo immaginare come la notizia venga letta da Silvia Deaglio, una carriera accademica inappuntabile e un profilo prestigioso come professoressa nella facoltà di Medicina dell’Università di Torino. Lei, figlia dell’ex ministra Elsa Fornero e dell’economista Mario Deaglio, venne aggredita – i leghisti in prima linea – perché docente nello stesso Ateneo degli illustri genitori. Fu anche circondata sotto la sua casa e minacciata, mentre siti farlocchi diffondevano la bufala che era andata in pensione a 39 anni.
Celebre è stato anche il caso Manuel Poletti, figlio del ministro del Lavoro Giuliano, finito nel tritacarne dopo che il padre scivolò in una pessima dichiarazione sulla fuga dei ragazzi all’estero. Fu minacciato e insultato su Facebook, trovò tre proiettili e minacce di morte in una lettera, furono diffuse anche molte notizie sulla sua presunta folgorante carriera nell’editoria con i fondi pubblici, alcune vere, altre false. Ed ancora, i 5 Stelle si intestarono il merito delle dimissioni di Maurizio Lupi, che provò a resistere qualche giorno contro quella che definì la “macchina del fango” che gli passava sopra e travolgeva suo figlio Luca Lupi, laureato in Ingegneria, in una storia di rolex e lavori offerti.
Storie del passato, storie diverse tra loro. Tuttavia non si può non notare un nuovo filtro applicato da Lega e M5S, che passa senza macchia la famiglia Foa e Salvini. Solo alcuni mesi fa, con Lega e M5S seduti sui banchi delle opposizioni, Leonardo Foa sarebbe stato uno scalpo da esporre, il caso Foa avrebbe sollevato campagne social virulente, cori al grido “o-ne-stà”, quando non cappi o soldi sventolati. Oggi però il Governo del cambiamento ci passa sopra come un caterpillar.
Le persone dovrebbero essere sempre giudicate dalle competenze e dai risultati, dicevamo. Non c’è da aprire un processo al giovane Leonardo o al padre Marcello. Ma segnalare il rischio di un doppio standard di moralità, quando si passa dalla protesta alle responsabilità di Governo. Tanto più se si pensa di rappresentare il Governo del cambiamento.
***
Leggete anche
Il figlio di Marcello Foa è stato assunto nello staff di Salvini. E si occupa della propaganda

 

 

1 Commento

  1. Giuseppe ha detto:

    Ecco a voi il governo del cambiamento: ovvero della trasformazione, del mutamento di situazioni e di abitudini, insomma una vera innovazione rispetto alle pratiche spregevoli di quelle che, in maniera artificiosa, sono state definite prima e seconda repubblica…
    Un governo all’insegna della pulizia, dell’ordine, dell’onestà e… poi scopri che certi sistemi, certe consuetudini sono ancora la prassi in questo tanto strombazzato “cambiamento” e che le scorciatoie che vengono utilizzate sono sempre le stesse. Ci si chiede come mai Salvini sia così tanto ostinato sul nome di Marcello Foa per la presidenza della tv di stato, al punto di rovinare definitivamente i rapporti con Il suo ex tutore Berlusconi e si scopre che il figlio del giornalista tanto vicino a Putin e acerrimo nemico della sinistra italiana è da anni al soldo del leader leghista.
    Lungi da noi l’insinuazione che ci sia una forma di favoritismo o addirittura di conflitto di interessi, come nel caso della giovanissima segretaria tuttofare di Di Maio, ma se non sbaglio anche la non ancora maggiorenne Noemi Letizia, che balzò improvvisamente agli onori della cronaca durante il sultanato di Silvio, era solo un’amica di famiglia. ..
    Si, lo so ci diranno che i due giovani sono stati scelti per le loro capacità professionali e le assunzioni non nascondono alcuna manovra clientelare, ma sappiamo come è fatta l’opinione pubblica e che il tarlo del sospetto è duro da eliminare, nemmeno coi migliori insetticidi.
    Oppure, visto che si tratta degli alfieri di un esecutivo che risponde tanto bene ai desideri della gente, passerà tutto in cavalleria?

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi