Matteo Salvini non lo temo: lo disprezzo con tutto il cuore!

di don Giorgio De Capitani
C’è qualcuno che con determinazione faccia capire, in un modo o nell’altro, a Matteo Salvini di smettere di usare la querela per intimorire i suoi dissidenti?
Il lupo ha perso magari qualche pelo (diventando ministro qualche formalità la dovrà pur salvare) ma non il vizio, e il vizio di Salvini consiste nel querelare tutti.
Salvini ha inventato un sistema, che ha fatto scuola: il sistema del querelante.
La querela è l’arma dei vigliacchi, che temono di affrontare la realtà dei fatti, e i fatti stanno a dimostrare che Salvini è uno fuori di testa, un pallone gonfiato, un menzognero, uno sciacallo, uno che si è costruito il suo regno, arrivando dove è arrivato, speculando sulle tragedie umanitarie.
Se qualcuno ha il coraggio di metterlo davanti alla sua coscienza (ma ce l’ha?) invitandolo a ragionare, lui che fa? Querela!
I tribunali italiani sono intasati di querele di Salvini, e così la giustizia è bloccata, perché qualche prepotente, che si avvale della sua immunità parlamentare, vuole far fuori i suoi avversari.
Salvini è un vigliacco che teme la realtà, e la realtà è sotto gli occhi di tutti: un demente che usa la politica sporca sulla pelle dei più deboli.
E lui sa che così, agendo da sciacallo, ottiene il consenso di una massa di panciroli del cazzo a cui costa poco agire da selvaggi, essendo venuto meno in loro ogni senso umano.
Salvini non lo temo, ma lo disprezzo con tutto il cuore.
Salvini mi fa orrore, come un rottame in balìa di istinti animaleschi.
Salvini è mentalmente un poveraccio che spara cazzate tutti i giorni, e la massa di rincoglioniti ci crede.
Durerà poco: cadrà nel nulla, come il nulla che fagocita se stesso.
NotaBene
Verrà o non verrà il 10 luglio all’Udienza presso il tribunale di Lecco?
I codardi lanciano pietre, e poi si nascondono: sono vigliacchi, degni del più sentito disprezzo.
Vieni, e ti riserverò una bella sorpresa!
***
da www.huffingtonpost.it

Salvini querela Saviano:

“Non da ministro, ma da papà”

Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini replica al video pubblicato su Repubblica di Roberto Saviano nel quale lo scrittore accusa il leader leghista di non voler rispettare “il diritto del mare”

By Huffington Post

“Querelo raramente ma oggi lo faccio volentieri nei confronti del signor Saviano che non può permettersi di dire di me che ‘…qui si tratta di un uomo che vuole far annegare le persone'”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini replica al video pubblicato su Repubblica di Roberto Saviano nel quale lo scrittore accusa il leader leghista di non voler rispettare “il diritto del mare” secondo cui non si lasciano annegare le persone.
“Il signor Saviano ha vinto una bella querela, non dal Salvini ministro ma dal Salvini papà!”, aggiunge il ministro dell’Interno linkando un contributo video dello scrittore sull’edizione on line di Repubblica.
“La poca conoscenza che ha il ministro Salvini del diritto del mare lo porta a ignorare un elemento fondamentale”, dice il giornalista nel video, “le Ong agiscono sempre coordinate dalla Guardia Costiera italiana, quindi sempre nel rispetto delle regole. Dando dei ‘vice scafisti’ a persone che salvano vite in mare, sta dando anche colpa alla Guardia costiera italiana e di questo deve prendersene responsabilità”. E ancora: “Il diritto del mare ha una regola eterna: Non si lasciano persone a mare, non si lasciano annegare. E non sarà Salvini a interrompere questo diritto sacro”.
In un secondo filmato, Saviano commenta ancora le parole del neo ministro: “Invitare il ministro Salvini ad avere maggiore educazione e capacità di comprensione sembra impresa inutile. Disobbedite a questo ministro dell’Interno, quest’uomo vuole fare annegare le persone. Salvini non ha risposte sull’immigrazione, ma solo generica repressione”.

 

2 Commenti

  1. lanfranco consonni ha detto:

    Il problema è che la cattiveria di Salvini è un seme contagioso
    che porta odio fra la popolazione.
    Volevo segnalare questa lettera: ogni tanto si trova qualcosa di buono anche sul fatto quotidiano,

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/05/lettera-di-un-maestro-ex-leghista-al-ministro-salvini/4404218/

  2. Giuseppe ha detto:

    Da una persona del genere c’è da aspettarsi di tutto. Qui non si tratta di Lega o di M5S, qui si tratta di un mentecatto che si crede un padreterno ed è convinto di poter violare impunemente prima ancora delle norme di legge, quelledel buon senso e della convivenza civile. Che poi abbia realmente a cuore gli interessi degli italiani è ancora tutto da dimostrare. Fino a ieri, da buon leghista padano, missionario del “nord uber alles” ha sputato sui terroni e su Roma ladrona, considerando tutta la penisola dal Po in giù come un avamposto dell’Africa, e adesso non vuole che la Sicilia venga trasformata in un campo profughi, che poi profughi non sono, ma delinquenti fatti uscire apposta dalle patrie galere per invadere l’Italia. E lo fa nel suo ruolo istituzionale, proprio dagli scranni del ministero degli affari interni di quella Roma tanto disprezzata. A quando le leggi razziali? E lo stesso sta facendo il suo indegno compare sul versante del mondo del Lavoro, della Previdenza Sociale e delle Attività Produttive, dall’alto delle competenze acquisite svolgendo le mansioni di bidello all’Università dello Stadio San Paolo di Napoli. Altro che Università Federico II°! E, visto che il buon esempio viene dai capipopolo, anche la pletora dei ministrucoli, o presunti tali, ha pensato bene di dare fiato alle esternazioni più banali e insensate sugli argomenti di loro “competenza”. Che Dio abbia misericordia dell’Italia e della sua popolazione, perché se questo governo va avanti saranno dolori per tutti, anche per chi l’ha tanto desiderato…

Leave a Reply

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi