Lo sberleffo a Trump della generazione Z

da L’Espresso
OPINIONI
Roberto Saviano
L’antitaliano

Lo sberleffo a Trump della generazione Z

Il boicottaggio digitale al comizio di Tusla dimostra che gli adolescenti hanno saputo trovare una forma originale e inattesa di impegno politico
Centinaia di migliaia di utenti social si sono registrati al rally di Tulsa, che ha dato inizio alla campagna elettorale di Trump per le presidenziali, senza avere alcuna intenzione di andarci. Lo hanno fatto per mandarne in tilt l’organizzazione che infatti aveva previsto, ma immagino senza troppo contarci, un milione di presenze e un maxischermo per chi sarebbe rimasto fuori. Non era un evento a numero chiuso e la registrazione era funzionale a farsi un’idea sull’affluenza e a raccogliere un po’ di dati, quindi nessuno ha impedito ai veri sostenitori di Trump di prendere parte all’evento. Forse la pandemia e le proteste delle ultime settimane hanno scoraggiato chi in condizioni normali sarebbe andato, ma la capienza massima del Bank of Oklahoma Center è di 19 mila posti, quindi quegli spalti vuoti hanno davvero avuto un sapore strano.
Tutto ciò che riguarda Trump prima di accadere deve essere raccontato; tutto attorno a lui deve avere una storia prima ancora di essere storia. E infatti Tulsa non era stata scelta a caso: Trump voleva trasformare in una prova di forza il primo comizio organizzato dallo scoppio della pandemia e dopo l’assassinio di George Floyd proprio nella città in cui, nel 1921, si era verificato uno dei più gravi massacri di afroamericani della storia degli Stati Uniti.
Ma questa volta le cose sono andate diversamente e a decidere il corso che avrebbe preso la narrazione di Tulsa non è stato Donald Trump.
Non esiste azione più eclatante di quella che ha come protagonista l’uomo più potente del mondo e non esiste scherzo più divertente di quello che gli adolescenti riescono ad assestare a chi, tra gli adulti, si mostra oltremodo sicuro di sé. L’età media degli utenti di TikTok e Twitter che hanno messo in atto questa sorta di pacifico sabotaggio è molto bassa, li chiamano Generazione Z. La loro età mi fa pensare che le teorie secondo cui queste azioni sarebbero il risultato di una palese alienazione, sono palesemente fesserie. Si tratta di ragazze e ragazzi per i quali i social network sono come per gli adolescenti degli anni Novanta le sale giochi dopo la scuola. Noi ci perdevamo in sfide infinite a Tetris, loro si cercano, si trovano e tra le mille cose che fanno e dicono, decidono di mettersi alla prova, di capire fino a che punto possono spingersi e fino a dove possono arrivare.
Non c’è per me alienazione, piuttosto un normale, sano e finanche costruttivo delirio di onnipotenza, lo abbiamo provato tutti a quell’età, il problema è quando si continua a esserne preda da adulti, finanche da anziani.
E a quanto pare è ciò che sta accadendo a Trump che non è più in grado di leggere il mondo in cui vive, perché un conto è parlare agli irriducibili, a coloro i quali – per capirci – si sono presentati al Bank of Oklahoma Center senza mascherina perché lo stesso Presidente si rifiuta di indossarla; un’altra è parlare agli scettici, a coloro i quali sono spaventati e che non hanno ancora capito se la diminuzione dei test promessa da Trump perché emergano meno casi di contagio sia uno scherzo o una promessa/minaccia per il futuro.
È esattamente su questa politica del tutto priva di logica che si innestano le azioni di pacifico sabotaggio sui social media.
Molte volte mi sono trovato nella condizione di sentirmi disarmato di fronte al muro di gomma di una politica che spesso oppone idiozia quando servirebbe buon senso; che criminalizza gli immigrati mentre decine di migranti continuano a morire in mare. È come se al racconto di un dramma, in risposta arrivasse sempre un rutto e dopo il rutto nulla ha più senso. Ho spesso pensato che la Generazione Z, gli adolescenti di oggi, avrebbero avuto ben poche possibilità, volendo mantenere anche la dignità, di fare il loro ingresso in un dibattito che sia davvero politico. A loro sarebbe stato richiesto ciò che si è preteso dagli altri: di scegliere una parte e portare quella scelta fino alle estreme conseguenze, di essere un esercito che sui social non si diverte, ma si incazza e possibilmente insulta.
Ora sappiamo che non è così, che le regole possono dettarle loro e, che sia scherzo o protesta, una strada l’hanno trovata.

1 Commento

  1. BRAVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi