Bravo signor Sindaco! I no-vax non sono solo poveretti nella mente, ma anche bastardi farabutti e criminali, indegni di appartenere alla Civiltà!

Ce ne fossero sindaci come te!
Purtroppo, abbiamo sindaci senza palle! O sindaci senza testa! O sindaci buzzurri! O sindaci razzisti! O sindaci panciroli! O sindaci alla Virginia Raggi!
Soprattutto in questi paesi brianzoli dove conta non esporsi più di tanto, tirare a campare, accontentare tutti, e restare con la testa sulle scartoffie da mattina a sera.
Eppure avremmo bisogno di sindaci che sappiano guardare al bene comune, e non dare retta a quattro deficientelli che vorrebbero imporre la loro idiota opinione, così… tanto per dire che loro vorrebbero chissà quale libertà!
Con questa gentaglia non si va avanti: si rimane nella merda. O, meglio, si mette a rischio il bene della salute, che non è da mettere a voti o sulla bilancia di chi grida di più. E  meraviglia, veramente criminale che siano i genitori gli assassini dei loro figli! 
***
da La Repubblica

Vaccini obbligatori,

mamma no-vax chiede ordinanza al sindaco:

minacciato di morte nel Varesotto

Centinaia di messaggi di minacce e insulti, segnalato e sospeso per 24 ore da Facebook dopo la ‘ritorsione’ del fronte dei genitori contrari al decreto. Aveva risposto pubblicamente contro la donna e “quattro imbecilli che si divertono a fare gli scienziati”
Minacciato di morte, insultato, segnalato a Facebook e ‘sospeso’ per 24 ore dal social. C’è anche chi gli ha augurato la morte di un figlio, il giorno che li avrà. Ma lui, il sindaco di Uboldo, nel Varesotto – finito nel mirino dei no-vax dopo la risposta a una mamma contraria ai vaccini che gli chiedeva un’ordinanza urgente per bloccare l’applicazione del decreto sui vaccini obbligato – dice. “Non ascoltateli sono dei poveretti”.
Già famoso per l’ironia con cui l’inverno scorso stilò il decalogo anti panico in vista della neve – “non avete le catene? state a casa” – oggi usa toni meno ironici ma ugualmente diretti per contestare le posizioni dei genitori che contestano le misure sanitarie obbligatorie. Non senza conseguenze.
Sono stati centinaia i messaggi minatori indirizzati a Lorenzo Guzzetti che ha risposto picche alla richiesta della mamma. Nella riposta aveva spiegato la sua posizione a favore, definendo ‘scellerati e irresponsabili’ i genitori che non vogliono vaccinare i figli. “I no-vax hanno pensato di segnalarmi a Fb facendomi subire un blocco di 24 ore – ha scritto sulla sua pagina una volta riattivata – ho ricevuto diverse minacce di morte, insulti e auguri che il giorno che avrò un figlio mi muoia”. Ma – continua – “ci sono stati tanti messaggi di solidarietà. Ringrazio poi il mio amico dottore che mi ha chiamato e che si è reso disponibile per far fare a questi ‘genitori scellerati’ un bel tour di visita in un ospedale dove potranno vedere cosa può succedere a bambini non vaccinati”.
Nella risposta pubblica alla lettera con la quale la mamma no-vax chiedeva l’ordinanza per bloccare l’obbligo imposto dal governo, Guzzetti non ha fatto giri di parole. “Ho letto con preoccupazione le sue riflessioni – si legge nel testo – perché credo che Lei non sia solo l’emblema del fallimento totale della nostra società, ma anche ritengo che lei rappresenti pienamente il baratro culturale e sociale dentro al quale stiamo sprofondando sempre di più”. E ancora. “Lei fa paura, cara Signora”, “di quello che pensa lei e quattro imbecilli che si divertono a fare gli scienziati e i medici patentati con Google, la scienza non sa che farsene”.
Quanto al decreto Lorenzin: credo che sia sbagliato – sostiene – perché “non solo bisogna vietare ai bambini non vaccinati di accedere alle scuole di ogni ordine e grado. Nella legge bisognava imporre (I-M-P-O-R-R-E) ai sindaci di togliere d’ufficio la patria potestà a genitori scellerati come Lei”. Toni decisi cui sono seguiti raffiche di insulti e minacce.

2 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Ancora Facebook e i vari social network. Questa sorta di moderno Hide-Park mediatico in cui ognuno può salire sul trespolo e dire la propria verità, non mi piace affatto. E francamente non capisco che gusto c’è ad esternare le proprie opinioni, sapendo a priori che, nel bene e nel male, susciteranno un pandemonio. In ogni caso, bene ha fatto il sindaco a rispondere in maniera chiara alla signora che si appella a un malinteso senso di libertà, non riuscendo a capire che col suo atteggiamento potrebbe mettere a repentaglio la salute di tantissime persone. Forse io avrei usato un altro mezzo, come un’ordinanza o una lettera personale, ma quello che conta è tutelare l’intera cittadinanza, anche a costo di scontentare il singolo individuo.

  2. coscienza critica ha detto:

    Il sindaco, anche volesse, non credo abbia il potere di derogare a leggi statali, semmai le regioni, ma la questione istituzionale sulla competenza è confusa.
    Tanto che ora si prospettano conflitti tra stato e regione (vedasi lombardia), che forse (dico forse perchè sto solo a quanto indicano fonti di stampa, non essendo esperto della materia) saranno risolti da giudici costituzionali.
    Penso si possa comunque risolvere il tutto evitando minacce ed insulti, sopratutto verso poi chi non pare abbia competenze in materia (sindaco).

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi