Il vero lascito di Tina Anselmi alla democrazia italiana

da Democratica
Annamaria Parente
2 novembre 2017

Il vero lascito di Tina Anselmi

alla democrazia italiana

Un anno fa moriva Tina Anselmi, un esempio per tutte le donne
Un anno fa moriva Tina Anselmi. Un esempio per tutte noi. La prima donna ministro in Italia, presidente della commissione d’inchiesta sulla p2, sindacalista, staffetta partigiana. Ho ancora nella mente e nel cuore l’immagine del suo feretro avvolto nella bandiera tricolore il giorno dei suoi funerali. Il silenzio dei presenti sul sagrato della chiesa di Castelfranco, che lei definiva nella sua giovinezza il luogo dove “il tempo veniva scandito dai lavori dei campi, la povertà accompagnava l’esistenza, così come il decoro e la dignità; la fede, la speranza, la carità erano virtù rispettate e da rispettare”, è stato l’ultimo omaggio ad una madre della patria.
Un silenzio autentico, di profondo rispetto, di gratitudine, di gioia, di devozione. Un silenzio che ricordava la prima strofa di una poesia di Alda Merini, anche lei ci ha lasciato 9 anni fa in questi giorni, “ho bisogno di silenzio come te che leggi col pensiero non ad alta voce il suono della mia stessa voce”. E a leggere con il pensiero la sua stessa voce Tina purtroppo ci aveva abituato già da qualche anno a causa della sua malattia.
Mi mancavano da un po’ di tempo le conversazioni al telefono sull’attualità politica e gli incontri in occasione di eventi o iniziative durante i quali ritagliavamo sempre uno spazio per un dialogo privato denso di suoi racconti del passato e di indicazioni di futuro e di prospettive. Ed è stato proprio durante la presentazione del libro “Storia di una passione politica”, nel giorno del suo compleanno di qualche anno fa, che Tina mi ha scritto su un foglio di carta quello che secondo lei doveva essere la politica delle donne. Una sola battaglia ci doveva caratterizzare, mi diceva, intorno alla quale far confluire le altre. Come conciliare il lavoro con la maternità.
Le donne in Italia si sono impegnate su questo terreno, ma forse non ancora abbastanza, se molte sono disoccupate, lasciano il lavoro alla nascita del primo figlio, difficilmente lo riprendono e percepiscono salari più bassi e pensioni più povere. Tanto abbiamo realizzato anche in questa legislatura, dal divieto di dimissioni in bianco al bonus babysitter, al decreto conciliazione lavoro-famiglia del Jobsact. Ma la strada da percorrere è ancora lunga, anche perché l’Anselmi diceva sempre che nessuna vittoria è irreversibile, dopo aver vinto possiamo anche perdere e guai al disimpegno delle donne.
È proprio l’impegno delle donne il vero lascito di Tina Anselmi alla democrazia italiana, un lascito da cui continuare la nostra battaglia per non “maltrattare” la politica, come lei ammoniva.  Noi oggi viviamo in un tempo difficile, di bugie, di false verità, ma lottiamo per riprendere il bello della politica che può incidere sulla vita degli altri, modificarla, migliorarla e costruire qualcosa che possa durare nel tempo. Su questa scia Tina mi ha messo nero su bianco “per un’amicizia che non avrà confini”. Parole che colmano il silenzio e trasferiscono una grande responsabilità.

2 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Spesso ci dimentichiamo che la nostra repubblica democratica è nata solo alla fine di una guerra tragica e disastrosa, che portò alla caduta delle dittature del nazifascismo, che avevano via via soppresso tutti i diritti civili e coperto la mancanza di libertà sotto una cappa di apparente stabilità economica. Grandi meriti di questa conquista spettano agli uomini e le donne che hanno combattuto come partigiani per seguire i propri ideali e liberare il paese da ogni forma di oppressione e a chi pur non imbracciando le armi ha comunque tessuto le fila di questa lotta. Mi pare giusto, perciò, che, almeno ogni tanto ci ricordiamo di loro e gli rendiamo omaggio. A questo proposito vorrei ricordare le numerose altre donne che insieme a Tina Anselmi hanno preso parte attivamente all’opera di ricostruzione delle istituzioni del paese. Per questo mi sembra lodevole l’iniziativa che, un paio d’anni fa intitolò ad alcune di esse: Bianca Bianchi, Laura Bianchini, Rita Montagnana, Maria Maddalena Rossi, Teresa Noce, Angelina Merlin ed Elettra Pollastrini, definite “madri costituenti” il parco lineare, con annessa pista ciclabile, che si estende a Roma dai pressi di San Pietro fino a Monte Mario.

    • LANFRANCO CONSONNI ha detto:

      Il fatto è che più passa il tempo, più ci allontaniamo da quel periodo, più si affievolisce la memoria, e con lei la consapevolezza della differenza sostanziale fra DEMOCRAZIA e DITTATURA.
      La gente vota in modo sempre più disinvolto personaggi che non disdegnano l’ideologia del ventennio.
      Non dimentichiamo che il ventennio di anti cultura berlusconiana ha contribuito a distruggere valori, memoria e senso civico. Non la vedo bene.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi