Torino, branco aggredisce gay nel cortile di casa: “Brutto r…, ti ammazziamo”

da la Repubblica

Torino,

branco aggredisce gay nel cortile di casa:

“Brutto r…, ti ammazziamo”

L’uomo, che vive nel condominio con il compagno, aveva detto di non avere una sigaretta. La denuncia di Arcigay: “Pestato sotto gli occhi dei vicini indifferenti”
di CRISTINA PALAZZO
04 gennaio 2019
“Brutto ricchione ti ammazziamo” gli hanno urlato mentre era nel cortile del condominio dove abita con il compagno. È stato preso a calci e pugni e gli hanno rubato il borsello e le chiavi di casa, tutto questo perché avrebbe risposto di non avere una sigaretta. Leonardo, 53enne residente a Torino, dopo l’aggressione del branco denunciata da Gaynews e avvenuta nel pomeriggio del 2 gennaio è stato ricoverato all’ospedale Molinette per lesioni multiple, ecchimosi e fratture al setto nasale. Per Leonardo i medici hanno formulato una prognosi di 30 giorni, ma non basteranno per dimenticare quanto accaduto proprio sotto casa, tra l’indifferenza di chi è rimasto a guardare. L’immagine del volto segnato dalle percosse è stata pubblicata dalla stessa vittima sul suo profilo Facebook: “Quando la provocazione deve scuotere le coscienze. Ho deciso di pubblicare la violenza, non abbassiamo la guardia” ha scritto Leonardo, aggiungendo: “Quando l’omofobia ti colpisce ma non ti spezza”.

Leonardo è cardiopatico, alcuni mesi fa è stato sottoposto a un intervento per poi tornare nell’appartamento Atc dove vive da 9 anni. Non c’erano mai stati problemi con il vicinato, fino al 2 gennaio quando parte del condominio non è intervenuta a difenderlo, anzi. “Assume i contorni di un autentico linciaggio e di un pessimo inizio d’anno per la città – spiegano dal Torino Pride – I rapporti con il vicinato non sono mai stati semplici ma il due gennaio scorso sono arrivati a un punto di non ritorno. È folle, ingiustificabile e gravissimo essere aggrediti in casa propria, non è concepibile che varie persone del condominio tra cui ragazzi e madri di famiglia arrivino a gridare a Leonardo “ricchione di merda scendi che ti ammazziamo, le persone come te vanno bruciate””.
“Ho potuto parlare a lungo con lui, che ho trovato davvero molto provato sia fisicamente che moralmente”, spiega Giziana Vetrano, coordinatrice del Torino Pride che si è attivato per fornire assistenza. “Vorrei tanto ringraziare anche a nome dell’interessato il personale medico e infermieristico del 118 e del pronto soccorso per la professionalità con cui hanno trattato il caso e il presidente Atc Marcello Mazzù che grazie all’interessamento del consigliere Torino del Pride, Alessandro Battaglia, ha dato la disponibilità a collaborare per affrontare e risolvere il problema che da subito si configura come emergenza sociale complessa. Ora aspettiamo un segno importante da parte della politica. Chiediamo che seguano i fatti concreti”.
Sul caso è intervenuta anche la portavoce di Arcigay Torino, Francesca Puopolo. “Un gesto che, come il caso del luglio 2018, si cela dietro la sicurezza del gruppo, composto da una decina di giovani condomini, nei confronti di un’unica persona, ritenuta colpevole della sua visibilità. A peggiorare la situazione, l’indifferenza dei vicini, che hanno assistito al pestaggio senza intervenire”. Puopolo porta l’attenzione anche sul momento storico italiano: “L’attuale clima politico nazionale, che mostra altrettanta e più assordante indifferenza per l’agire violento nei confronti di chi è reputato diverso e, in questo caso, sbagliato, legittima violenze di questo tipo. Le violenze sono ulteriormente aggravate dal clima minaccioso che si è creato intorno a Leonardo dopo l’aggressione: risulta urgente e necessaria una sensibilizzazione. Noi di Arcigay Torino – precisa Puopolo – non possiamo restare a guardare. La nostra città si è sempre distinta per le buone prassi e le azioni di contrasto alle violenze e alle discriminazioni, per questo siamo fiduciosi che verrà fatta chiarezza sull’accaduto. A Leonardo va la nostra solidarietà e la nostra vicinanza, mettendo a disposizione i nostri servizi di ascolto, sostegno “legale e psicologico”.
Non hanno tardato a giungere i commenti degli assessori regionale e comunale alle pari opportunità e ai diritti, Monica Cerutti e Marco Giusta. “Voglio esprimere innanzi tutto la mia solidarietà al signor Leonardo – dice la prima in una nota – Credo sia fondamentale far sentire a lui e al suo compagno la vicinanza delle istituzioni. Auspichiamo che la giustizia intervenga celermente e mettiamo a disposizione il Fondo regionale antidiscriminazioni nell’iter giudiziario a difesa della vittima. Dobbiamo sempre di più contrastare il clima di odio verso il diverso, che tende a legittimare atti come questo. Purtroppo il non rispetto delle differenze ha assunto anche veste istituzionale. La Regione Piemonte invece ha scelto di stare dalla parte dei diritti a 360 gradi, in modo netto, poiché la condanna degli atti discriminatori non può essere a corrente alternata, in base al tipo di differenza”.
“Seriamente preoccupato” si dice invece l’assessore comunale ai Diritti, Marco Giusta. “Ho già scritto alla persona aggredita e al nucleo di prossimità della polizia municipale per offrire la mia disponibilità e quella dell’assessorato per fare fronte alla situazione – spiega – So che le associazioni si stanno già muovendo per dare il loro supporto, tramite gli sportelli accoglienza e legali e l’assessorato sarà disponibile a qualunque azione si voglia costruire”.

 

1 Commento

  1. Enrico ha detto:

    Come ho già avuto modo di scrivere, non si tratta di bulli, di folli, ma si tratta del clima che una certa politica di destra con la connivenza di una buona parte di Chiesa hanno creato. La caccia alle streghe e la santa inquisizione non sono mai finite, se ancora la Chiesa è indietro di secoli e ancora intende l’amore solo a certe condizioni. Il fascismo è sempre più vicino e ricordatevi che la Chiesa non si è mai opposta al fascismo, anzi.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi