Morte di Rumsas jr, arrestati per doping a Lucca dirigenti di società di ciclismo

dal  Corriere della Sera
8 febbraio 2018

Morte di Rumsas jr,

arrestati per doping a Lucca

dirigenti di società di ciclismo

L’indagine è partita alla morta del 21enne Linas Rumsas, deceduto all’improvviso il 2 maggio scorso
di Claudio Del Frate
Operazione antidoping della Polizia di Stato, a Lucca. I poliziotti della Squadra Mobile e del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato stanno eseguendo alcuni arresti nei confronti della dirigenza di una delle maggiori squadre di ciclismo dilettantistico italiano, la Altopack-Eppela. Tra gli arrestati, oltre a Luca Franceschi, proprietario del team e all’ex direttore sportivo Elso Frediani, anche un farmacista, Andrea Bianchi, che avrebbe rifornito la squadra di farmaci vietati dalla normativa sul doping, in assenza di prescrizione medica. In carcere anche i genitori di Franceschi, che avrebbero messo a disposizione un appartamento a Capannori (Lucca) dove venivano somministrate le sostanze proibite.
Il caso Rumsas
L’indagine che ha portato all’operazione antidoping della Polizia a Lucca ha preso le mosse dalla morte di Linas Rumsas, 21enne promessa del ciclismo deceduto improvvisamente, il 2 maggio scorso. Linas Rumsas era il figlio di Raimondas, ex ciclista lituano di fama internazionale. Ulteriori dettagli verranno forniti nel corso della conferenza stampa in tarda mattinata . Linas Rumsas, nelle settimane precedenti la sua morte, aveva sostenuto una serie di gare molto impegnative, ottenendo risultati superiori al suo curriculum di corridore. Anche questo ha convinto gli inquirenti che alla base del decesso ci fosse l’uso di sostanze dopanti. Anche il padre di Linas era stato sospeso in passato per doping e la madre era stata indagata per traffico di farmaci proibiti.
 Epo e oppiacei
Secondo le prime notizie, sarebbe stato il presidente stesso della squadra a incoraggiare gli atleti all’uso di sostanze proibite tra le quali epo in microdosi, ormoni per la crescita e antidolorifici a base di oppiacei. Gli uomini della squadra mobile e dello Sco hanno eseguito diverse perquisizioni in diverse province della Toscana che hanno coinvolto, tra gli altri, anche lo studio legale di un avvocato di Lucca. I farmaci per migliorare le prestazioni sarebbero stati somministrati anche ad atleti giovanissimi; le pratiche vietate dalla legge avvenivano nell’appartamento di Capannori dei genitori di Franceschi proprio per sfuggire a controlli a sorpresa nelle sedi ufficiali dei ritiri della squadra. In tutti sono 5 le persone arrestate e 17 gli indagati a piede libero.
L’intercettazione: «Ma i bimbi no…»
Nelle intercettazioni legate al provvedimento di custodia cautelare si sentono due indagati (uno dei due è il direttore sportivo Frediani rammaricarsi che il doping venisse praticato anche a ciclisti giovanissimi: «Gli ho detto – racconta uno degli intercettati – …”Ma sei fuori? Se lo fa un vecchio marcio, lascio perdere, ma i bimbetti no…».
Il caso del fratello di Rumsas
Il fratello di Linas Rumsas, Raimondas (omonimo del padre) è stato a sua volta squalificato per doping per quattro anni: la sanzione era scattata il 28 gennaio scorso dopo che l’atrleta era stato trovato positivo all’uso di un ormone della crescita dopo un controllo al termine di una gara proprio a Capannori (Lucca).
Il rapporti antidoping del 2016 e del 2015
L’operazione di Lucca è l’ennesima conferma di quanto siano diffuse pratiche farmacologiche proibite nel mondo dello sport e del ciclismo in particolare. La relazione presentata in Parlamento nell’agosto scorso aveva messo in evidenza che su 806 atleti controllati nel 2016 22 erano risultati positivi, pari al 2,7 del totale. Questa percentuale sale però oltre il 6% se si considerano solo i tesserati di società ciclistiche. Secondo invece il rapporto del 2015 della Wada (l’organismo internazionale che controlla le frodi farmacologiche nello sport) con 127 atleti affiliati al Comitato olimpico l’Italia è il secondo paese al mondo per casi di doping alle spalle della Russia (176) e davanti all’India (117).

1 Commento

  1. Giuseppe ha detto:

    Viviamo in un mondo sempre più competitivo e il pensiero dominante, specialmente in certi ambienti -tra cui lo sport- l’altro è visto spesso come un potenziale avversario… altro che agonismo! E allora, in una società che continua a privarsi di valori etici cosa c’è di meglio che barare al gioco e, all’occasione, cercare aiutini più o meno leciti per vincere. Chissene frega degli eventuali decessi o delle malattie altamente invalidanti che deriveranno dall’abuso di sostanze dopanti, tanto a lasciarci le penne non saranno gli spacciatori e gli altri mascalzoni ne incoraggiano l’uso…

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi