Il video di Casalino sulle persone Down non è una bufala

da AVVENIRE
8 novembre 2018
Il caso.

Il video di Casalino sulle persone Down

non è una bufala

Gigio Rancilio
Il portavoce del Governo: «mi attaccano con un video che risale a quando frequentavo un corso di teatro». Ma un altro filmato dimostra che era un corso di giornalismo e lui non recitava
Una bufala? No, verità. No, è un attacco politico.
Per capire dove sta la verità, dobbiamo chiedervi uno sforzo. Perché questa è una storia ingarbugliata, di bufale che non sono bufale e di fatti che sembravano e restano vere.
Dunque, ricapitoliamo. Il sito Dagospia rilancia un video del 2004 dove Rocco Casalino, già star del Grande fratello, attuale portavoce di Palazzo Chigi e a lungo capo della comunicazione M5S dice che anziani, bambini e down gli «danno fastidio», lo «irritano» e gli «fanno schifo». A chi gli contesta la parola «schifo», lui spiega in un italiano non perfetto: «È come a te fa schifo il ragno, a me è così. Mi danno proprio fastidio. Mi dà imbarazzo. Non mi va di stare dietro ai vecchietti, ai bambini, ai down».
Da quando è stato messo in Rete, ha prodotto uno tsunami di critiche sui social e non solo lì.
Dopo due ore ecco apparire prima un articolo del giornale web NextQuotidiano che promette di svelare «tutta la verità su un una bufala».
Nel testo si sottolinea che si tratta di «un video sul quale però nessuno ha indagato appena sotto la superficie. Perché quelle dichiarazioni sembrano davvero essere in linea con l’immagine che molti hanno di Casalino, quello che vuole fare piazza pulita dei pezzi di m. del MEF o che si lamenta che la tragedia del Ponte Morandi gli ha fatto saltare i programmi per il Ferragosto già tutto organizzato». Sempre secondo NextQuotidiano, la spiegazione di questo video va ritrovata innanzitutto in una lettera del 2007 di Casalino, trovata sul web dopo che in un’intervista alle Iene sosteneva che «i poveri puzzano». Scriveva Casalino: «13 anni fa frequentavo il Centro Teatro Attivo di Milano. In un corso di recitazione si sviluppò lo studio dei personaggi e a me fu affidata l’interpretazione di un personaggio snob, classista, xenofobo e omofobo. Per questa interpretazione, dovevo usare un linguaggio paradossale ed estremista. Per sbeffeggiare l’ipocrisia di molti personaggi pubblici, interpretai questo ruolo politicamente scorretto in una intervista alle “Iene”, utilizzando lo studio fatto nel corso di recitazione».
Ne prendiamo atto, ma cosa c’entra l’intervista alle Iene con questa lezione contenuta nel video “incriminato”? Semplice: le dichiarazioni emerse oggi farebbero parte di quel corso di teatro. Tant’è vero, sottolinea NextQuotidiano che nel video appare alle spalle di Casalino la scritta Centro Teatro Attivo.
Quindi, siamo stati tutti dei fessi ad indignarci per quella che era solo una finta. Tanto più che il Portavoce del Governo ha fatto sapere che «la stampa italiana pubblica vere e proprie bufale sul mio conto, con il solo obiettivo di colpirmi, infangarmi e mettere in dubbio la mia professionalità. È stato pubblicato un video che risale ad oltre 10 anni fa, quando frequentavo il “Centro Teatro Attivo di Milano» . E ancora: le parole che si sentono nel video nei confronti di chi soffre della sindrome di Down «sono inserite in quel contesto e non rappresentano assolutamente il mio pensiero, né oggi né allora».
Caso risolto, quindi? Mica tanto. Dell’incontro esiste infatti anche un video completo, girato per una piccola tv, ma siccome dura 1 ora e 26 minuti pochissimi lo guarderanno per intero. Così chi pensa che Casalino sia quello che si lamentava di non potere fare le vacanze di Ferragosto per il crollo del Ponte Morandi continuerà a pensarlo e chi pensa sia un bravissimo comunicatore che stava recitando e che ora è sotto attacco per questioni politiche continuerà a crederlo.
Noi l’abbiamo visto tutto. Partiamo dalla descrizione che l’accompagna su YouTube. «Dopo aver partecipato al Grande Fratello, l’ingegnere brindisino si fece intervistare dagli studenti del corso di giornalismo della Provincia di Milano tenuto dal giornalista Enrico Fedocci». Dunque, nonostante quella scritta, non si trattava di un corso di teatro ma di giornalismo. Tanto più che nel video si vede chiaramente anche il giornalista Fedocci, che come riporta Wikipedia «dal 2002 è direttore del corso di giornalismo realizzato dalla Provincia di Milano e da Mediawatch tenuto all’istituto di formazione professionale di via Pace a Milano». La scritta alle spalle di Casalino, quindi, come spesso accade in scuole o spazi dove si svolgono più corsi e come dimostrato dal contenuto dell’incontro, si riferiva a un corso di teatro precedente che niente aveva a che fare con la lezione di giornalismo di Casalino registrata.
Guardando il video di 1 ora e 26 di quell’incontro si scoprono alcune cose interessanti: 1) Casalino non simula niente ma racconta di sé. 2) Casalino ha davvero sostenuto quelle cose e non c’è nessun indizio che induca a credere sia una simulazione. 3) Tra le varie cose che Rocco ha detto agli studenti ci sono anche: «quando entrai nel Grande fratello mi scoprii manipolatore. Ero malvagio, falso. Manipolai gli altri concorrenti per far fare a loro ciò che volevo»; e ancora: «Io sto lavorando per diventare il vostro capo entro 10 anni, tessendo un’importante rete di amicizie potenti». Ne sono passati 14 invece che 10, ma Rocco ce l’ha quasi fatta.

Video integrale

 

6 Commenti

  1. Angelo ha detto:

    Arrivista puro

    Tanti vorrebbero essere come lui in fondo,
    questo è il dramma
    Conte impresentabile si fa rappresentare da un impresentabile in perfetta coerenza non mi meraviglio
    Divide non unisce lacerando ancor più questo paese

  2. Patrizia ha detto:

    Non sono riuscita neanche a vedere il video fino alla fine, non ce l’ho fatta.
    Che Dio salvi l’Italia, deve farlo soprattutto per quei giovani meritevoli che sono costretti ad emigrare all’estero. Adesso in Italia questo ci passa il convento.

  3. Giuseppe ha detto:

    modo di esprimersi esemplare di questo tipo di persone (magari anche laureate e con un curriculum invidiabile) talmente vuote ed arroganti da non riuscire nemmeno a salvare la faccia!!!

  4. Tiziana ha detto:

    e una persona ignorante e squallida

    • lanfranco consonni ha detto:

      …. ma copre un ruolo molto importante e al di sopra dei suoi meriti e delle sue capacità. Ma la maggioranza degli italiani che hanno votato hanno scelto di farsi governare da questo tipo di persone.
      Importante pubblicare gli articoli come questo per cercare di far aprire gli occhi al numero maggiore di persone.

    • FRANCO ha detto:

      E’ questi sono i consulenti e collaboratori di questo governo?

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi