Competenza, passione e sensibilità. L’esempio

www.huffingtonpost.it
Alberto Quadrio Curzio Economista, presidente emerito Accademia dei Lincei
IL BLOG
07/11/2019

Competenza, passione e sensibilità. L’esempio

La conferma di Fabiola Gianotti alla direzione generale del Cern per altri 5 anni è una notizia splendida per la scienza e per l’affermazione del ruolo delle scienziate. È anche un’eccellente notizia per l’Università italiana dove si è formata e confortante è una sua frase dopo la conferma: “Sono felice di poter contribuire a rappresentare gli scienziati italiani all’estero”.
Come presidente dell’Accademia dei Lincei nel triennio 2015-2018, ho avuto modo di collaborare spesso con lei e quindi mi associo al compiacimento unanime della nostra Istituzione per la rielezione, avendo anche molto apprezzato come Fabiola Gianotti, pur nei suoi gravosi impegni, abbia sempre prestato attenzione come socia della nostra Accademia ritagliandosi spazi per conferenze e incontri presso di noi. La mia è dunque una riflessione istituzionale, ma anche personale, perché nella nostra Accademia, dato il numero limitato dei soci, la conoscenza diretta delle persone è importante e facilitata.
Fabiola Gianotti è personalità scientifica e professionale riconosciuta internazionalmente e spesso richiamata tra le donne più qualificate e, come si dice oggi sbrigativamente, “influenti”. Preferirei dire “esemplari”, perché nella sua opera Gianotti mette sia la competenza e la determinazione, sia la passione e la semplicità di chi crede nella scienza come valore in sé e come mezzo per il progresso dell’umanità, nella consapevolezza che ciò richiede anche la sensibilità nei rapporti verso le persone con cui si collabora e verso le Istituzioni alle quali si deve rispetto e lealtà.
È questo suo modo di essere che le ha consentito di dirigere per cinque anni il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle e di essere confermata per altri cinque, primo caso nella storia del Cern di riconferma per un intero mandato. La selezione tra i candidati alla direzione generale è certo stata sottoposta, data l’eccezionalità di un secondo mandato, a valutazioni ancor più rigorose rispetto a quelle che enti come il Cern applicano. Gianotti si è presentata a una procedura aperta e competitiva con la serenità di chi riconosce al Consiglio che poi l’ha scelta la competenza e la probità di operare nell’interesse dell’Istituzione. La conferma significa perciò un giudizio di pieno apprezzamento del lavoro fatto negli anni passati e la fiducia che la sua opera continuerà ai massimi livelli nei prossimi cinque.
Queste valutazioni e convinzioni sono state espresse efficacemente e  ufficialmente dalla presidente del Consiglio del Cern, Ursula Bassler, insigne e famosa fisica franco-tedesca, secondo cui con la direzione di Gianotti il Centro continuerà a beneficiare di una sua forte leadership ed esperienza necessarie  per cruciali progetti in avvio. Qualità queste che Gianotti aveva già dimostrato come leader dal marzo 2009 al febbraio 2013 del progetto ATLAS che portò alla scoperta del bosone di Higgs – dal nome dello scienziato Peter Higgs che con François Englert ricevette il Nobel nel 2013. Questo evento ebbe molta risonanza, ma è bene ricordare anche che il Cern è un Ente-Laboratorio di ricerche in fisica delle particelle (localizzato a Ginevra) partecipato da 23 Stati europei mentre decine di altri Stati ed enti di ricerca di tutto il mondo collaborano in vari modi. In sintesi almeno circa 17 mila scienziati di 110 nazionalità provenienti da 70 Paesi collaborano con il Cern e tra questi circa 2500 sono italiani. Anche questo un primato forse poco conosciuto nel “rumore” che ci circonda spesso in Italia.
Dunque un Ente di enormi dimensioni e con obiettivi di pace riassunti nella domanda con cui si presenta: ”di cosa è fatto l’Universo?”. A cui fa eco l’affermazione: “I fisici del Cern cercano le risposte, usando uno dei più potenti acceleratori di particelle al mondo”.
Per chi non è dalla materia -come il sottoscritto- può essere difficile comprendere a pieno tale missione, ma la sua importanza si può intuire dalla dimensione “politica” e “partecipativa “ dell’iniziativa, che è pionieristica ai confini della Conoscenza ed è quindi confortante che a guidare la missione ci sia -come ha sottolineato la presidente del Consiglio del Cern, Ursula Bassler- una scienziata. Sappiamo infatti che spesso le donne sono ben poco valorizzate rispetto alle loro professionalità e alle spiccate loro qualità di equilibrio, di costanza e di saggezza necessarie per assumere anche posizioni apicali.
Molte scienziate lavorano nella ricerca con risultati eccellenti, ma spesso vengono poi superate da scienziati certamente eccellenti, ma con un sovrappiù preferenziale, spesso inconscio, di chi giudica. Si pensi anche al Nobel, dove il 90% dei premi è andato a uomini!! Non vi sembra che sia strano?

 

3 Commenti

  1. Luigi ha detto:

    Quello che ammiro in scienziati come la Fabiola Gianotti oltre la competenza, passione e sensibilità, è l’umiltà e la sincerità. In un intervista Fabiola Gianotti non ha negato di essere credente: “Sì, io credo. La scienza è compatibile con la fede e non ci sono contraddizioni. L’importante è lasciare i due piani separati: essere credenti o non credenti, non è la fisica che ci darà risposta”. In un mondo, quello scientifico, dove non mancano i bulli, non è cosa di poco conto. Mi ricorda il padre gesuita Georges Lemaitre che corresse sia Einstein sul Big Bang, sia Pio XII sui commenti “concordisti” fra scienza e sacra Scrittura.

  2. bartolomeo palumbo ha detto:

    MENO MALE CHE ALMENO NELLA RICERCA SCIENTIFICA,CME E’IL CASO NEL CERN,C’E’ UNA PERSONA DI TALE COMPETENZA.UNA DONNA ITALIANA!!!!!!!!Fara’ da contropeso ai beceri che sbraitano in politica.Non cito i nomi che d’altra parte tutti conoscono e che non sono una referenza per il nostro paese!!!!!!!!!

  3. Giuseppe ha detto:

    E meno male che secondo l’opinione dei profani, ma anche di parecchi “addetti ai lavori” le donne non sarebbero portate per le scienze…

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi