Le parole e le scelte delle istituzioni

REUTERS – Italian President Sergio Mattarella meets children from the “Daniele Manin” school in Rome’s Chinese district
www.huffingtonpost.it
BLOG
08/02/2020

Le parole e le scelte delle istituzioni

Massimo Bray Direttore generale della Treccani
Ci sono due scelte istituzionali delle ultime 48 ore che mi hanno molto colpito in positivo.
La prima è la visita “a sorpresa” del Presidente della Repubblica Mattarella in un istituto scolastico di Roma, il Di Donato, nel quartiere Esquilino, zona multietnica della Capitale e con una forte comunità cinese insediata da tempo. La più alta carica dello Stato ha deciso di impegnarsi in prima persona, oserei dire fisicamente, per contrastare una deriva che abbiamo iniziato a intravedere nei giorni scorsi: l’associazione facile, automatica ma completamente sballata tra il Coronavirus e i pericoli del contatto con la popolazione cinese residente nel nostro paese.
La seconda è l’intervista di Luciana Lamorgese al quotidiano La Repubblica. La ministra dell’Interno ha cercato di mettere in guardia l’opinione pubblica su uno dei rischi più concreti che la nostra società sta affrontando: l’indifferenza davanti alla mole sistematica di messaggi di intolleranza, divisione, xenofobia, pregiudizio contro il diverso; un indifferenza non legata tanto a una componente di disumanità degli italiani, quanto piuttosto a una progressiva assuefazione alla deriva del linguaggio politico dopo anni di ripetute sollecitazioni in questo senso.
In entrambe queste scelte, nel tono e nello stile con cui sono state lette – con un misto di soddisfazione e senso di liberazione – emerge il tentativo di ricollocare le istituzioni laddove è opportuno che siano: al centro della scena, ma senza occuparla completamente.
La visita di Mattarella, pur assai significativa, non è stata preceduta dalla fanfara della propaganda a cui molti leader politici nazionali ci hanno abituato in questi anni; Lamorgese, a una domanda diretta sui comportamenti (passati e presenti) del suo precedessore al Viminale, ha preferito rinunciare al confronto a distanza perché avrebbe sviato rispetto al ragionamento di ordine generale che stava ponendo.
L’indifferenza che avanza a causa dell’assuefazione all’abbrutimento del discorso pubblico, delle parole continuamente aggressive, ha infatti molti responsabili e altrettanti complici. Puntare il dito contro qualcuno può avere un effetto catartico nell’immediato, ma in verità contribuisce ad ampliare il problema, a inoculare un’altra piccola dose di veleno. Non esiste, infatti, un aumento del tono del conflitto ‘a fin di bene’, giustificabile, e un’altra versione meno accettabile, che magari coincide con la parte di pensiero che condividiamo meno e a cui non siamo disposti a dare cittadinanza.
È compito di tutti, delle istituzioni in primis, ma anche di ciascuno di noi, fare un piccolo sforzo, che forse non offrirà riscontri nell’immediato ma assolutamente necessario per provare a depurare la contesa sui temi dall’attacco diretto a chi la pensa diversamente, la scelta politica dalla ripicca verso l’avversario, il confronto istituzionale dallo scontro personale.
So che può essere faticoso e frustrante perché non è semplice avere un atteggiamento di rispetto nella diversità, se dall’altra parte questo rispetto non c’è. Allo stesso tempo credo che la strada giusta sia proprio quella segnata da Mattarella e Lamorgese, un uomo e una donna di Stato, che hanno colto un elemento su cui la politica mi pare sia ancora impreparata: i cittadini italiani sono certamente stanchi e impauriti, ma non per questo richiedono di essere spaventati. Anzi, oggi come non mai chiedono di essere rassicurati, prima di tutto dalle istituzioni e da chi le rappresenta.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi