Il populismo, ovvero un gioco perverso di menzogne e di fasulle promesse

L’EDITORIALE
di don Giorgio

Il populismo, ovvero un gioco perverso

di menzogne e di fasulle promesse

Qualcuno, più di uno, mi consiglia: «Don Giorgio, non prendertela troppo. Tu soffri, ti rovini il fegato, e le cose non cambiano. Lascia che il tempo faccia il suo corso. Prima o poi, il populismo sarà travolto dal suo nulla».
Anche questo è un invito per un disimpegno da un dovere, che consiste nel lottare, giorno dopo giorno, per un domani migliore.
I populisti non pensano mai al tempo che verrà, ma a sfruttare al peggio l’oggi, e l’oggi è sempre frutto di menzogne che passano come il tempo e di promesse che saranno sempre di un domani procrastinato all’infinito.
I populisti vivono di un oggi frutto di contraddizioni che passano e si rinnovano di menzogna in menzogna: l’oggi, infatti, è già ieri ad ogni secondo che passa. L’oggi già ieri viene sepolto da altri oggi-ieri di menzogne che si rinnovano sotto forme diverse: ecco le contraddizioni, che il popolo bue mangia e beve, senza rendersene conto, perché alla massa rincoglionita interessa solo l’immediato, anche se è frutto di menzogne del passato e di promesse fasulle.
Quando l’oggi diventa domani, non conta più, è sepolto, come tabula rasa, così le menzogne di ieri. Ad ogni istante le sue menzogne, che illudono la massa.
Il futuro conta ma solo come illusione per dare un po’ di speranza a un popolo che nel suo totale rincoglionimento crede nel populismo che fa sperare l’impossibile.
Anche il populismo in fondo è un’utopia, che punta però alla pancia e non all’intelletto.
Certo, è utopia per la gente che spera l’impossibile, ma non per i populisti che dell’utopia se ne fanno una sonora risata, mettendola nel culo del popolo bue.
Dobbiamo però chiarire. Oggi c’è un intellettualismo pauroso, ed è di chi fa credere che il grillismo e il leghismo siano frutto dell’intelletto.
È l’intellettualismo di facciata che vorrebbe, ma in un’altra maniera, ovvero più opportunisticamente, sfruttare ogni occasione per dare sfoggio della propria superiorità di potere intellettualistico.
Ma l’intelletto è un’altra cosa, e non è di casa neppure del populismo più filosofico o teologico o magari misticoide.
Il populismo è per sua stessa natura frutto dell’istinto più animalesco, e, se si avvale dell’intellettualismo, è solo per apparire sotto forme magari angeliche, ma la bestialità del populismo puzza anche da lontano e si tradisce.
Anche l’intellettualismo è una forma di populismo culturale, anche se rimane forte il distacco dal popolo che vive solo di pancia e di carnalità, e che non sa che farsene di burattini intellettualoidi che come cavallette saltano di qua e di là, seguendo gli umori del vento; o, meglio, la massa si serve anche di questi populisti intellettualoidi per dare una patina intellettualoide alle esigenze della propria pancia.   
9 giugno 2018
EDITORIALI DI DON GIORGIO 1
EDITORIALI DI DON GIORGIO 2

4 Commenti

  1. luciano ha detto:

    Un bravo cristiano non può andare contro i dettami del Vangelo deve conformare il suo credo alle Parole di Gesù Cristo. Ne consegue che non ci possono essere buoni cristiani che votano lega ò leghisti buoni cristiani. Entrambi ,sono in malafede. Don Giorgio se vorrà potrà aggiungere gli innumerevoli passi del Vangelo che sanciscono questa realtà

    • maurizia ha detto:

      Sig. Luciano, se la Chiesa dovesse indicare ufficialmente nome e cognome degli invotabili, con il relativo simbolo elettorale, allora ce ne sarebbe per tutti e torneremmo ai tempi del ‘non expedit’ di Pio IX. E’ vero, i leghisti non si conformano certo all’accoglienza evangelica, ma anche i cinquestelle, con l’assistenzialismo del reddito di cittadinanza, contrastano in pieno con la dottrina sociale della Chiesa. Lo stesso dicasi per lo statalismo di Liberi e Uguali, o dei piccoli arcipelaghi di estrema sinistra. Sul piano etico, cosa dobbiamo dire della vita privata di Berlusconi? E le leggi varate dal PD in tema di famiglia e fine vita, che con la morale cattolica c’entrano come i cavoli a merenda? Se la Chiesa dovesse dispensare consigli o vincoli elettorali, allora resterebbe solo il Partito della Famiglia, ma qui entriamo nella fantapolitica…

  2. marco ha detto:

    In merito al suo intervento nel quale invita la chiesa a buttare fuori tutti i leghisti, la vorrei semplicemente informare che io, leghista, ci sono uscito da solo dalle mura benedette, dopo che un suo esimio collega mi ha messo le mani addosso durante una confessione nella quale era più interessato alla mia vita sessuale che a perdonare i miei peccati! Pensi a fare pulizia dentro la chiesa dove c’è più marcio che in una pattumiera e si ricordi che ci sono brave persone e bravi cristiani che votano lega e che forse hanno più cuore di quanto ne ha lei!

    • Don Giorgio ha detto:

      Se hai il coraggio dimmi nome e cognome del mio “esimio collega” che ti ha molestrato. Non so se ti sei accorto, ma su questo sito denuncio i preti pedofili. Se non fai nome e cognome, sei solo un bugiardo e un vigliacco.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi