Fuga per la vittoria

da La Stampa

Fuga per la vittoria

07/11/2017
Mattia Feltri
Poteva essere il più scintillante spettacolo del crepuscolo, e invece no: stasera niente sfida televisiva fra Luigi Di Maio e Matteo Renzi. Il capo dei cinque stelle – dopo avere chiesto il confronto, averlo ottenuto, fissate l’emittente, la trasmissione e l’ora – ieri ha detto che il dirimpettaio non conta più nulla, addio. È una fuga, ha risposto Renzi, non si fa così. E in effetti Di Maio ci rimedia una figura proporzionata al suo calibro, ma che gli importa? Né la figura né tantomeno il calibro interessano qualcosa ai sempre crescenti ammiratori. Però il segretario del Pd non dovrebbe darsi pena per la fuga di Di Maio, come del resto mai s’è dato pena per fughe precedenti.
Cominciò a fuggire Pippo Civati, e passi. Poi fuggì Enrico Letta, e va bè. Poi è fuggito Massimo D’Alema, e tanto di guadagnato. Poi sono fuggiti Alfredo D’Attorre e Roberto Speranza, e capirai, chi cavolo sono? Poi è fuggito Pierluigi Bersani e un pochino è dispiaciuto, ma sono cose che succedono. Poi è fuggito Pietro Grasso, e ci mancava solo questa. Nel frattempo era fuggito tutto il centrodestra di Silvio Berlusconi dalle riforme costituzionali, e sono finite gambe all’aria. Dopo il centrodestra ha cominciato a fuggire anche metà Nuovo centrodestra, pezzo a pezzo, e francamente meglio perderli che trovarli. Il vero problema è che intanto sono fuggiti anche gli elettori, parecchi, e qui qualche domanda bisognerebbe farsela. E che tutto ciò che è rimasto è Angelino Alfano, è la risposta.

2 Commenti

  1. coscienza critica ha detto:

    Non mi piacciono coloro che fuggono dai confronti.
    Anch’io sono abituato a dare sempre risposta, ad esempio in un dialogo su un sito o blog.
    Se quindi qualcuno pensa che non l’abbia fatto in precedenti commenti, è solo perchè non compariva, chissà..magari per problemi tecnici, quanto scritto.
    Cosa penso di Di Maio..appunto che chi fugge, tace, e chi tace acconsente…quindi dù ragione a Renzi, come chi chiude un dialogo, dà ragione a priori all’altro……
    Non vedo quale altra alternativa esista:
    se non dialoga, è perchè non sa cosa dire….quella della sconfitta, cioè non voler dialogare con chi sarebbe sconfitto, è solo una scusa.
    Credo che valga per tutti, a maggior ragione vale per chi presume di rappresentare un certo numero di persone.

  2. LANFRANCO CONSONNI ha detto:

    Fuga degli elettori. Siamo sicuri sia un problema che riguarda solo Renzi?
    Valli a capire tu gli elettori. Prendiamo il caso dell’ex presidente degli U.S.A., Barak Obama.
    Secondo me è stato il migliore fra quelli che ho avuto occasione di conoscere nei miei sessant’anni di vita. Migliore anche di J:F:Kennedy. Ma anche Obama ha sofferto la fuga degli elettori. Se tutti coloro che lo aveva votato al primo mandato lo avesse votato anche per il secondo avrebbe avuto la forza di concludere ancor meglio il suo lavoro. Ma molti elettori sono stati a casa, sono fuggiti. Come sono stati a casa alle scorse elezioni: “tanto Clinton e Trump sono uguali”. Sono fuggiti, e adesso si cuccano la perdita della riforma sanitaria, e tutto il resto.
    Anche in Francia: votassero oggi Macron perderebbe una grossa percentuale di votanti. Anche lui, così bravo, così preparato, così poco partitico è vittima della fuga degli elettori.
    Valli a capire gli elettori. Ai tempi del referendum costituzionale ho avuto discussioni con persone dai pareri più disparati e assurdi. Addirittura più di uno dichiarava di votare NO per fare un dispetto a Renzi e vendicarsi della Fornero. Giusto oggi l’operaio dipendente della rete idrica addetto alla lettura dei contatori inveiva contro Renzi, colpevole del fatto che le sua condizioni di lavoro sono peggiorate. Si augurava lo mandassero a casa presto. Renzi non è più capo del governo, è già stato mandato a casa, ma per quell’operaio continuerà ad essere il colpevole di tutto, anche se dovesse perdere le prossime elezioni.
    Cosa avrebbe dovuto fare Renzi per evitare le fughe dei personaggi elencati da Mattia Feltri?
    Semplice, avrebbe dovuto leccare il culo a ognuno di loro! Come fecero Bersani e Civati con i Grillini all’inizio della legislatura, con risultati non molto incoraggianti.
    Secondo me Renzi non poteva e non doveva fare di più. Ha preso decisioni, giuste e sbagliate, ma le ha prese, con determinazione. Le ha portate avanti e le ha anche ARGOMENTATE E SPIEGATE AMPLIAMENTE, usando tutti i canali.
    Un altro Feltri, Vittorio, proprio ieri scriveva: “Per stendere Renzi bisogna sparargli” Mi sembra un pensiero diametralmente opposto a quello di Mattia. Frase infelice, come quelle che di solito scappano a Vittorio. Per me personalmente suona come un complimento.
    …………. Tenga questo articolo per il giorno dopo le PROSSIME elezioni politiche. Vedremo se sarà ancora attuale.

    LANFRANCO

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi