I bambini soli al confine, la disperazione di Gaza

da AVVENIRE
8 febbraio 2019
Al valico di Erez.

I bambini soli al confine,

la disperazione di Gaza

Fiammetta Martegani, Tel Aviv
I padri palestinesi ottengono permessi per portare i figli a curarsi negli ospedali israeliani. Poi restano illegalmente a lavorare nel Paese per mantenere la famiglia. E spediscono indietro i piccoli
Il bambino era lì, da solo. Palestinese. Quattro anni. Aspettava sul versante israeliano del valico di Erez, al confine con Gaza. I soldati l’hanno trovato così il 5 febbraio. Era entrato in Israele con il padre che aveva ottenuto i permessi per uscire dalla Striscia e accompagnarlo in ospedale per le cure mediche: nella Striscia le strutture sono al collasso, manca tutto, e la necessità di un ricovero è uno dei criteri prioritari che permette ai palestinesi di attraversare il confine legalmente. Anche quando si tratta di genitori che accompagnano i figli minorenni. Il padre ha poi però deciso di restare – illegalmente – in Israele. Ha consegnato il bambino a un altro palestinese affinché lo riaccompagnasse al valico, per farlo rientrare a Gaza. E il piccolo è stato mollato lì.
Succede. E succede sempre di più, lungo il confine tribolato di Gaza. «Questo mese – ha spiegato il Colonnello Iyad Sarhan del Cogat (Coordinator of Government Activities in the Territories), l’unità del governo israeliano che si occupa del coordinamento delle questioni civili tra Israele e i Territori – abbiamo trovato al valico di Erez altri bambini abbandonati. Erano entrati in Israele per ricevere cure mediche. I genitori, che si supponeva dovessero accompagnarli per garantire loro un senso di sicurezza, hanno scelto di restare qui in maniera illegale, rispedendo i figli da soli a Gaza. Come essere umano e come padre, spero che questo fenomeno abbia presto fine».
Tania Hari, amministratore delegato di Gisha, una Ong di avvocati israeliani che segue la logistica al fine di garantire la tutela dei diritti umani a Gaza, ritiene però che il fenomeno vada contestualizzato. «Certo, è terribile quello che sta succedendo. Ma bisogna allargare lo sguardo. La situazione economica a Gaza ha raggiunto picchi mai toccati finora, con circa il 55% di disoccupazione. Padri disperati adottano l’unica strategia che consente loro di far curare i figli e, insieme, varcare il confine per poter lavorare, illegalmente, in Israele, e quindi mandare i soldi alla famiglia rimasta nell’enclave».
Anche la definizione di “abbandono” secondo Hari non è sempre corretta, perché questi bambini, una volta terminate le cure mediche necessarie, non vengono lasciati a se stessi, ma affidati a qualche altro palestinese, spesso a sua volta in cura nello stesso ospedale israeliano, che, una volta giunto al confine, dopo averli consegnati temporaneamente al Cogat, li metterà poi in contatto con la madre e il resto della famiglia a Gaza. «C’era un periodo in cui nella Striscia la gente cercava di scavalcare il confine illegalmente, rischiando la vita pur di poter ottenere un lavoro. Oggi scavalcare il confine è diventato impossibile, per cui si ricorre ad altre strategie».
Il fatto è che queste strategie comportano gravi rischi per la sicurezza. E mettono a repentaglio anche il lavoro, fondamentale, di quanti, in Israele, si occupano di predisporre progetti sanitari di aiuto ai palestinesi. Tra questi, in particolare, il Centro Peres per la Pace, fondato dall’ex presidente Peres nel 1996 grazie ai fondi ottenuti con il Nobel della Pace nel 1994. Tra le varie iniziative, “Saving Children” si occupa specificamente del ricovero di bambini palestinesi in Israele, curandone un migliaio ogni anno. E oltre alle cure uno degli obiettivi fondamentali del progetto è quello di costruire ponti tra i due popoli, creando interazioni tra bambini in cura, le famiglie che li visitano, i medici israeliani e palestinesi, che in questi ospedali si formano.

 

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi