NO AI RADUNI NAZIFASCISTI

NO AI RADUNI NAZIFASCISTI

Purtroppo, nei giorni 12, 13 e 14 settembre è previsto “a nord di Milano” (come dicono loro, i fascisti) un raduno di gruppi di estrema destra da tutta Europa.
Un fatto gravissimo e tristissimo, che dovrebbe chiamare l’intera società civile a reagire per tentare in tutti i modi di impedire questo scempio, dato che i rigurgiti fascisti, soprattutto in quest’epoca, sono spesso dietro l’angolo.
Di seguito il comunicato del F.O.A. Boccaccio:

“Alcune parole su Boreal, raduno fascista organizzato da Forza Nuova

Il suolo, il sangue, la cultura.
Vantati, reclamati. Come immutabili, come di proprietà, come escludenti.
Da qui la xenofobia, il razzismo, la struttura del proprio percorso politico che dà anche la struttura al proprio corpo: ossa e muscoli costretti a guardare per terra, senza mai alzare gli occhi al cielo, simbolo di libertà. Come avere il muso nella polvere. Abbiamo pietà per quegli esseri viventi che la natura ha così modellato; ma non l’abbiamo per esseri umani che da queste caratteristiche traggono odio per quello che sentono diverso.
Questa la loro natura. E questi gli attori: neofascisti, neonazisti, cattolici ultraconservatori.
E tra questi un certo Roberto Fiore, esponente di punta del neofascismo europeo dagli anni ’80, capo di Forza Nuova, implicato a vario titolo in omicidi, stragi ed economia sovversiva. Fuggitivo, imprenditore, capitalista.
E molte sigle della destra estrema europea di oggi. Una marmaglia insopportabile. E nonostante questo, spesso perfettamente inserita nei gangli del potere -pubblico, privato, religioso- e della società, : si danno parole d’ordine roboanti, ma sono strutturalmente e storicamente asserviti a chi li finanzia e a chi dà loro la moneta sonante che, come i sassolini di Hansel, disegna il loro cammino politico.
Uguali a Fiore, o desiderosi di esserlo, sono quelli che interverranno al raduno che Forza Nuova sta organizzando per il 12-13-14 settembre da qualche parte intorno a Milano (in questi giorni si sta diffondendo una voce relativa a un posto sul Lago di Como). Una kermesse nera e cupa, omofoba e razzista, che mira a coinvolgere centinaia di persone da tutta Europa. Ma anche una kermesse debole, evidentemente, e paurosa, visto che solo alla vigilia si saprà esattamente il luogo in cui avverrà.
Parallelamente sta montando lo sdegno e la rabbia di soggetti di movimento, associazioni, comitati, partiti politici e singoli che ricordano la nostra storia antifascista e la ripropongono oggi. Agendo in prima persona, ma anche sottolineando l’incostituzionalità di certi soggetti politici e, al contempo, ricordando la debolezza che affronta oggi in Italia l’estrema destra, umiliata nelle ambizioni politiche dai risultati elettorali di febbraio e dalla incapacità dei suoi esponenti politici.
Un’estrema destra però che resta pericolosa anche per il suo farsi liquida, nel tentativo che soggetti come Forza Nuova fanno per allargare i loro discorsi al sociale, ai diritti, ai beni comuni.
Riprendendo il testo del movimento antifascista milanese uscito in questi giorni, vogliamo ribadire una cosa oltre qualunque analisi: il 12/13/14 settembre la metropoli milanese non dovrà essere macchiata di questa infamia e, come antifasciste e antifascisti, siamo pronti a riversare sul territorio iniziative antirazziste e antifasciste anche orientate a impedire la presenza di questi loschi figuri e della loro propaganda di odio. Tutto ciò avviene tra l’altro in occasione dell’anniversario dell’omicidio razzista di Abba Abdoul Guibre, giovane abitante di questa metropoli meticcia. Era il 14 settembre 2008 e l’odio razzista, che mostrò in quell’occasione la sua faccia più feroce, non rimase senza risposta a Milano, città Medaglia d’Oro della Resistenza, che fu solidale e pronta nel ribadire un secco e chiaro rifiuto a qualsiasi forma di razzismo, fascismo e xenofobia.
Per tutto questo esigiamo l’immediata cancellazione di quest’appuntamento detestabile.
E se questo incontro rimanesse infaustamente confermato la nostra risposta sarà netta e decisa.
FOA Boccaccio 003″

7 Commenti

  1. Filemore ha detto:

    Non si può fare una legge che proibisca di dire scemenza.
    Certe scemenze si trattano con schifato silenzio.
    Se nessuno risponde al mio punto di vista, (facciomoli parlare almeno possiamo conoscerli) mi sorge il dubbio di aver scritto delle grosse scemenze.

  2. Filemore ha detto:

    Sarà mio dovere andare alla manifestazione e cercare nella folla visi a me conosciuti, ed una volta individuati togliere loro il saluto e guardarmi le spalle.

  3. Filemore ha detto:

    Proibire queste tipo di manifestazione è da stupidi, così com’è da stupidi perseguire i negazionisti o chi fa apologia del fascismo o chi vuole osannare un nazista morto.
    Tanto tempo fa abitavo vicino ad una testa pelata che andava in giro dicendo che l’olocausto era un’invenzione e che Hitler era una bella persona, ed io cnoscendo le sue idee non gli davo confidenza e neppure lo salutavo, però spiegavo a mio figlio perchè quelle idee erano nefaste.

    Poi andai ad abitare in un altro quartiere e qui c’era uno che parlava male dei froci, ed io, conoscendolo lo salutavo a malapena, se mi chiedeva qualche cosa avevo sempre la scusa pronta per negarmi e se incontravo qualche gay lo mettevo in guardia.Ed io spiegavo a mio filgio perchè quella era una brutta persona.

    Oggi è probito/reato parlare male dei gay, degli ebrei,ec..ec.., io nel frattempo ho cambiato quartiere e mi accorgo di non sapere che tipo è il mio vicino di casa.

  4. agostino ha detto:

    Scusa, Teresa, ma pure Barbara avrà i suoi problemi, o no? Don Giorgio si mette nei casini da solo, e siccome ha una certa età, che si traduce in esperienza e saggezza, eviti di crearsi da SOLO i casini dai quali poi non sa uscire. Stai comunque tranquilla che Barbara non dimentica le persone amiche…

  5. Giulio ha detto:

    Scusi Barbara, premesso che hai tutto il diritto di dire tutte le cose peggiori che pensi su Forza Nuova o su altri movimenti, ma Forza Nuova se fosse un partito illegale, o comunque che viola la legge vigente, sarebbe già stato sciolto dalla magistratura.
    Premesso ciò, credo, anzi penso proprio che abbia tutto il diritto di riunirsi qualunque movimento politico a meno che il prefetto o il questore non prefigurino altri scenari.
    L’antifascismo militante ormai è roba antiquata che non regge più ai giorni nostri, pensare di farsi giustizia da soli sovrapponendosi ai compiti dello stato è sbagliato e pericoloso per tutti, quando l’antifascismo era una roba seria, organizzata e armata, parlo degli anni 70′ e inizio 80′, ha prodotto solo la morte di tanti ragazzi innocenti, da una parte e dall’altra.
    Oltretutto invocare la repressione porterà questi gruppi a una maggiore autodeterminazione, in alcuni casi anche a forme di violenza incontrollate.

    Cordialmente.

    Giulio.

  6. Giuseppe casiraghi ha detto:

    Giusto denunciare questi rigurgiti di neofascismo, ma è’ assolutamente necessario ricordare
    anche episodi come quello accaduto in Statale giorni fa, in cui un ragazzo e’ stato aggredito da un gruppo di comunisti pazzi e violenti che gli hanno causato lesioni forse irreversibili solo perché’ aveva scarabocchiato per pura goliardia (e neppure per motivi politici) un loro manifesto. Questi ‘antagonisti’ vorrebbero che tornassero gli anni di piombo, con il loro corredo di spranghe, molotov, scontri di piazza e intolleranza verso ogni dissenso, ma non bisogna permettergli di farci ricadere nell’inferno degli anni ’70.

  7. Teresa ha detto:

    Barbara, non ti sei accorta di quello che sta succedendo a don Giorgio? Mi aspettavo una tua parola in sua difesa dopo che si è esposto anche per te dandoti ospitalità sul suo sito…

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi