Una Lega sempre più neo-fascista!

da la Repubblica
11 gennaio 2018

Milano,

il Comune dice basta ai raduni neofascisti:

“Vietati a chi non rispetta la Costituzione”

La Lega è uscita dall’aula al momento del voto, mentre tre consiglieri di Forza Italia non hanno partecipato
È stato approvato in consiglio comunale a Milano un ordine del giorno che “invita il sindaco e la giunta a non concedere spazi, patrocini, contribuiti di qualunque natura a coloro i quali non garantiscono di rispettare i valori della Costituzione, professando o praticando comportamenti fascisti” e a subordinare la concessione a una dichiarazione di antifascismo.
Il provvedimento consiliare era stato proposto inizialmente come una mozione, che però aveva causato, il 17 dicembre, una bagarre in aula e il blocco dei lavori poco dopo la discussione dei punti. Nella forma di odg, il testo non è emendabile ed è quindi passato intonso al vaglio dei consiglieri, che lo hanno licenziato con 31 voti favorevoli, 2 contrari (su un totale di 33 votanti).
La Lega è uscita dall’aula al momento del voto, mentre tre consiglieri di Forza Italia non hanno partecipato. Anche oggi il provvedimento ha causato una lunga discussione in aula, con l’opposizione che ha chiesto il parere del segretario comunale sulla effettiva attuabilità della norma; la maggioranza si è difesa sottolineando che il testo interviene su un aspetto già discrezionale della giunta, ovvero l’assegnazione di patrocini. Nell’odg inoltre si invita l’esecutivo a promuovere un analogo indirizzo presso le aziende controllate e partecipate del Comune, con l’indirizzo a trasmettere il testo anche alla Città metropolitana e alla Regione.
I principi si richiamano alla XII norma transitoria della Costituzione, che vieta la riorganizzazione, in qualsiasi forma, del disciolto partito fascista. Il testo lamenta le “sempre più frequenti manifestazioni promosse dalle organizzazioni che si collocano al di fuori del perimetro costituzionale e dall’ordinamento repubblicano”: il riferimento è ad un blitz di Casa Pound in Consiglio comunale avvenuto a giugno e all’irruzione di alcuni manifestanti di destra nei locali di un’associazione che si occupa di rifugiati a Como.

2 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Forse nessuno ci ha fatto caso, oppure si è preferito passare la cosa sotto silenzio, ma il 30 dicembre scorso il quotidiano “IL TEMPO” ha pubblicato in prima pagina un lungo articolo di Marcello Veneziani inneggiante a Mussolini, definito come “l’uomo dell’anno 2017”. (http://www.iltempo.it/politica/2017/12/30/news/e-l-eterno-mussolini-l-uomo-dell-anno-2017-1042780/).
    Non discuto le opinioni del sig Veneziani, del resto già ampiamente note, ma mi preme sottolineare quanto ancora oggi, a più di settanta anni dalla rovinosa caduta del fascismo (caduta notoriamente finita in tragedia) ci sia ancora nel nostro paese chi non solo è nostalgico, ma addirittura esalta un periodo di storia in cui, per far dimenticare agli italiani che erano stati privati della libertà e della possibilità di esercitare i propri diritti fondamentali, si viveva in un mondo falsato di apparente pace e spensieratezza, mentre la realtà era messa a tacere e non esisteva alcuna possibilità di contradditorio a quel poco di informazione che il regime lasciava trapelare.
    Per chi non lo so sapesse, questa esaltazione è un reato previsto dall’art. 4 della legge 20 giugno 1952, n. 645 (anche detta Legge Scelba) che punisce l’apologia del fascismo in ogni sua forma, ricorrendo se necessario anche a pene detentive.
    Il problema è che oggi , nel tentativo di screditare la storia della nostra giovane democrazia con i tanti chiaroscuri che l’hanno caratterizzata, la demagogia di certi movimenti, anche presenti in parlamento, e il qualunquismo imperante, cercano di offrire una chiave di lettura dell’epoca fascista edulcorata e fantasiosa, ma soprattutto mettendo l’accento sul fatto che allora erano praticamente inesistenti le minoranze etniche e i profughi che tanto turbano alcune frange della società attuale. Sorvolando, però, su una realtà incontrovertibile e cioè che, ad onta della propaganda, il nostro era un paese povero, classista e chiuso in se stesso, costretto a privarsi di gran parte di ciò che ormai era invalso nelle abitudini della nostra quotidianità, a causa di una autarchia esasperata, a seguito delle sanzioni economiche deliberate dalla Società delle Nazioni per punire la nostra proditoria aggressione all’Etiopia.
    Si tratta, a mio avviso, dell’ennesima conferma di una tendenza a cercare di rimuovere dalla memoria le cose che ci infastidiscono, ma rimanendo sempre in superficie, senza approfondire la conoscenza della verità, trastullandoci beatamente nell’ignoranza

    • Don Giorgio ha detto:

      Lo si sapeva, ma parlare di questo bastardo quotidiano neonazista romano mi fa star male: ho avuto personalmente a che fare qualche anno fa, ne so qualcosa. È una fogna deliquenziale!

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi