Omelie 2019 di don Giorgio: BATTESIMO DEL SIGNORE

13 gennaio 2019: BATTESIMO DEL SIGNORE
Is 55,4-7; Ef 2,13-22; Lc 3,15-16.21-22
Nel primo brano, di poche righe, troviamo un invito del profeta, che verrà successivamente ripreso anche dalla Chiesa a indicare quale dovrà essere l’attenzione da parte di ogni essere umano: non perdere nemmeno una delle occasioni con cui Dio si rende disponibile a farsi trovare, invocandolo mentre è vicino, per evitare di lasciarlo passare.
Attenzione…
Già una parola merita un chiarimento, ed è “attenzione”. Tra l’altro, dico subito che l“attenzione” ha una centralità particolare negli scritti di Simone Weil. Che significa, allora?
Anzitutto, rispondiamo che non bisogna fermarsi al significato etimologico di attendere, che significa “tendere verso”, indicante quindi un movimento.
L’attenzione di per sé richiede, come ha chiarito la filosofa francese, una sospensione del proprio pensiero, talora distratto o addirittura occupato da mille cose: sospendere, dunque, il pensiero distratto o occupato per lasciarlo disponibile, vuoto e permeabile all’oggetto, in questo caso a qualcosa di estremamente essenziale.
L’attenzione è distaccarsi dall’esteriorità e rientrare in se stessi, così come si inspira e si espira. In altre parole, possiamo dire che la l’attenzione richiede quella lucidità di spirito, propria di chi, di fronte a qualcosa del tutto speciale, come è il mondo del Divino, non può e non deve farsi prendere dalla distrazione.
È Dio che cerca noi
“È Dio che cerca noi”. In realtà, non siamo noi che dobbiamo fare un passo verso Dio, ma è sempre Dio che assume ogni iniziativa.
Si è talmente schiacciati dalla “pesantezza” della propria esistenza che, secondo la legge della gravità ci spinge verso il basso (come una grossa pietra che cade), che non si riuscirà mai, neppure ad elevare lo sguardo verso il cielo.
Sì, è Dio che si fa trovare, in ogni angolo più recondito della terra, senza doverlo da parte nostra cercare. A noi spetta aprire gli occhi, e non fuggire dal Sommo Bene da cui proveniamo. Anche se fuggissimo da Lui, Dio sarà sempre pronto a incontrarci.
Dio è vicino
Che significa, inoltre, “invocare Dio mentre egli è vicino”? La nostra invocazione di creature “lontane” è una possibilità che il Signore ci dà, perché possiamo rendercene conto, facendo uso della nostra libertà.
Che sia Dio a farsi prossimo con ognuno di noi, ciò non toglie che, da parte nostra, ci sia un atto di coscienza e di responsabilità. Dio non ci invade forzatamente, se noi ci opponiamo alla sua presenza, anche se egli insiste, con la sua grazia, a risvegliare in noi quella “scintilla divina” che fa parte del nostro essere umano.
Ciò che effettivamente ci manca non è la possibilità di unirci a Dio, ma quella “attenzione” che, pur in un’apparente passibilità, è sufficiente perché Dio riceva da parte nostra l’assenso o il consenso per riempirci della sua presenza.
Fatto il vuoto dentro di noi, Dio necessariamente lo riempie. Dio ha orrore del vuoto. “Horror vacui”, dicevano gli antichi. “Il vuoto attira la grazia”, ha scritto Simone Weil.
“…abbattendo il muro di separazione…”
Questi concetti, espressi però in un linguaggio diverso, li troviamo anche nel brano di Paolo nella sua lettera ai cristiani di Efeso.
Il linguaggio usato dall’Apostolo è superlativo, nel senso di altamente teologico e mistico, assumendo quella assurdità che è tipica dell’agire divino.
Sì, assurdità, perché parlare di Dio non è così tanto semplice come vorrebbero farci credere, anche se Dio in quanto Essere è semplicissimo: in Lui non c‘è complessità di ragionamenti. Ma, nello stesso tempo, nel suo rapporto con il creato, Dio assume caratteri contraddittori, che sembrano assurdi.
Intendiamo bene il significato delle parole di Paolo. Cristo, nel suo sangue, ovvero con la sua morte di croce, ha riunito l’umanità nell’Unità divina.
Che significa “nel suo sangue”? Non credo che il sangue versato da Cristo sulla croce abbia di per sé unito l’intero genere umano. Quanto sangue sparso da innocenti lungo i millenni della storia, eppure siamo ancora qui divisi, tra noi separati, con una umanità quasi a brandelli.
E neppure dobbiamo parlare di un amore speciale presente in quel sangue. Anche gli innocenti e i giusti hanno versato per amore il loro sangue.
La verità è che da quella morte sulla croce di Cristo è uscito Spirito santo, come dono per l’umanità. Un dono che va accolto, altrimenti il dono rimarrà sterile.
È lo Spirito, dono di Cristo che muore, che abbatterà, come scrive Paolo, il muro che separa l’essere umano dallo Spirito divino.
“Egli infatti è la nostra pace”
A Natale e nei giorni appena trascorsi si è parlato di pace come di un dono del Bambino Gesù, nato a Betlemme da una vergine di nome Maria. Si è fatto della pace un’enfasi poetica, sentimentale e anche teologica.
Ma la pace, come scrive Paolo, sta nel ridare all’essere umano la sua unitarietà, frantumata dal Maligno, che ha un nome, l’amor sui, ovvero l’amore di se stesso o del proprio ego, che è come un muro che separa lo spirito umano dallo Spirito divino.
Cristo ha tolto ogni barriera, ogni divisione, ogni muro che protegge ciò che è mio da ciò che è tuo.
Pace allora significa che tutto è comune, tutto è fratellanza al di là delle barriere di razza o di cultura o di religione. Dire, come qualcuno sostiene: “prima noi e poi gli altri” è semplicemente diabolico (diavolo etimologicamente significa dividere, separare).
Ogni religione, con i suoi dogmi e la sua morale, divide, volere o no. Il cristianesimo autentico, che non è una religione, è l’abbattimento di frontiere, di schemi ideologici e religiosi, di ogni legge che separa. Il cristianesimo non è una casta. Il cristianesimo non è una élite di gente a posto con la legge della religione. Il cristianesimo è l’universo e il mondo intero.
La pace è il frutto dello Spirito santo, ma lo Spirito agisce all’interno del nostro essere.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi