Omelie 2016 di don Giorgio: PRIMA DI AVVENTO

13 novembre 2016: PRIMA DI AVVENTO
Is 51,4-8; 2Ts 2,1-14; Mt 24,1-31
Tempo forte o tempo debole?
È iniziato oggi, per noi di rito ambrosiano, il periodo liturgico denominato Avvento, uno dei due tempi “forti”, l’altro è la Quaresima. Oggi si preferisce evitare la parola “forte”, per due motivi: forse per togliere l’idea che il resto dell’anno liturgico sia meno importante, ma probabilmente perché sarebbe grottesco parlare di “forte”, quando in realtà anche l’Avvento ha perso il suo senso profondo, e se dobbiamo continuare a parlare di forte, è per tutta quella progressiva paranoica esaltazione di sentimenti strumentalizzati però in vista di un natale maniacalmente consumistico.
In realtà, diciamo che per noi cristiani l’Avvento è diventato tanto povero di fede, perciò spiritualmente debole, da chiederci se non siamo arrivati veramente alla deriva.
Cronos e kairòs
E allora che significa “tempo forte”? Anzitutto, soffermiamoci sulla parola “tempo”.
Certo, qui per tempo significa un periodo liturgico che è una sequenza di sei settimane, perciò il tempo è inteso in senso cronologico. Ma non basta: se fosse inteso solo in senso cronologico, toglieremmo al tempo un altro significato che però noi latini difficilmente riusciremmo a cogliere, a meno che non chiediamo aiuto alla lingua greca, che ha due parole diverse per indicare il tempo: “cronos” e “kairòs”. “Cronos” è il susseguirsi del tempo in secondi, minuti, ore, giorni, mesi e anni. È il tempo visto nella sua esteriorità. “Kairòs”, invece, è il contenuto del tempo, ovvero ciò che succede nel tempo: è, perciò, il tempo visto nella sua interiorità. Come potere capire, c’è una bella differenza. Senza voler sminuire la parte cosiddetta esterna, ovvero il tempo nel suo susseguirsi di secondi, minuti, ecc., mi sembra evidente l’importanza fondamentale che ha il tempo quando viene vissuto nella sua interiorità, ovvero nei suoi contenuti. Che il tempo trascorra, non possiamo farci nulla: passa, e basta. Chi potrebbe rallentarlo o accelerarlo, o addirittura fermarlo? Nessuno. Il tempo passa inesorabile, per tutti. Ciò che invece spetta a noi è “come” vivere il tempo che passa. Noi non siamo padroni del “cronos”, ovvero del tempo che passa, ma possiamo essere padroni del “kairòs”, ovvero di ciò che avviene nel tempo. Se per il “cronos”, prima siamo bambini, poi ragazzi, poi giovani, poi adulti, poi anziani; per il “kairòs”, possiamo essere già adulti fin da bambini, e giovani  anche da adulti.
Kairòs
Soffermiamoci sul “kairos”, ovvero sul contenuto del tempo. Non si tratta solo di un contenuto, che è opera dell’essere umano. Certo, nel tempo facciamo tante cose: è già difficile elencare tutto ciò che in una sola giornata compiamo, in bene o in male, ma è ancor più difficile conoscere tutto ciò che anche in una sola ora avviene nel mondo.
Ma, oltre agli eventi diciamo umani, c’è qualcosa di sconvolgente, che avviene nel tempo, e che purtroppo è poco riconosciuto, proprio per la sua invisibilità agli occhi fisici o anche solo agli occhi dell’intelletto. Ma anche se l’intelletto lo cogliesse, non basterebbe: occorrono occhi speciali, più interiori, che sono quelli dello spirito.
Non è però qualcosa che è riservato a pochi eletti. Se lo è o così sembra, è perché i “carnali”, per scelta o per indifferenza, prevalgono sugli “spirituali”. I “carnali” sono quelli che vivono all’esterno del loro essere, mentre gli “spirituali” sono coloro che colgono le loro energie all’interno del loro spirito interiore.
La Grazia
Che cos’è allora questo “qualcosa” di così sconvolgente che dà un senso profondo al nostro vivere, o, se vogliamo, al contenuto del nostro tempo? È la Grazia. Già la parola “grazia” fa capire che si tratta di una realtà che proviene da un mondo dove vige la legge del gratuito, di un dare in sovrabbondanza, senza limiti, senza quello scambio che si chiama “do ut des”. La Grazia appartiene al mondo del Divino, l’unico dove il dare è perfettamente gratuito.
Ma che significa grazia? Se anche intuitivamente riuscissimo a coglierne solo l’ombra, la Grazia perderebbe il suo fascino, perché non si tratta di capire, ma di accogliere o, meglio, di predisporci alla recezione del Dono infinito, che è il mondo del Divino in noi. E ciò avviene nello spirito, ovvero nella interiorità del nostro essere.
Che significa allora Avvento?
Che cos’è allora l’Avvento? Commemorare la nascita storica del Gesù di Nazaret? O celebrare liturgicamente un Mistero, come se si dovesse ancora ripetere?
Ed ecco la domanda: Avvento come Evento storico o Avvento come l’attesa del Veniente, che si fa presente in tutta la sua realtà di Risorto o di Cristo Mistico? Eppure, che cosa sono i nostri Natali? Non sono forse una serie di celebrazioni di un evento storico che rivive solo attraverso miti e leggende sempre più folcloristiche, per non dire consumistiche?
Tutta la nostra vita è un Avvento, ma come presenza di quella Grazia da riscoprire nel profondo del nostro essere. Le celebrazioni esteriori sono solo di disturbo, anzi coprono, per non dire soffocano la nostra interiorità. Sono cose morte di un passato, che resta solo un ricordo di eventi che non tornano più.
Vigilare
Che significa allora l’invito a vigilare, a stare attenti, ad aprire bene gli occhi, a tenerci svegli? Sono numerosi gli inganni, da cui guardarcene, ma quello più pericoloso, perché accattivante, è quello idolatrico, ovvero che si presenta sotto le vesti di un idolo. L’idolo è di casa nella religione. Gli atei si illudono di non averne, ma gli idoli sono ovunque, perché sono manifestazioni di quell’ego che fa da ostacolo alla Realtà divina.
Che cos’è allora un idolo? È un oggetto, una cosa (sì, una cosa!) che prende il posto dell’Assoluto, che, in quanto assoluto, ovvero sciolto da ogni cosa, è l’Infinito, l’Essenziale, la Purezza dello Spirito.
Il problema è che non c’è un idolo solo, che si fa assoluto, ma ce ne sono tanti, e cambiano volto continuamente: la maschera è la medesima, quella dell’inganno, e dietro l’inganno-maschera non sai che cosa ci sia. Quanti occhi, allora, ci vorranno per vedere l’inganno? Non è la quantità degli occhi che conta, ma la qualità: se vogliamo, sappiamo dove trovare la sorgente della verità: dentro di noi.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi