Air Italy pronta a licenziare, ma c’è la pista Qatar-Regioni

da Il Manifesto
LAVORO

Air Italy pronta a licenziare,

ma c’è la pista Qatar-Regioni

Caos nei Cieli. Dramma per 1450 addetti. De Micheli convoca i sindacati. Si cerca di convincere gli emiri. I commissari: lettere entro 75 giorni, tentiamo la cessione di rami d’azienda
Massimo Franchi
15.02.2020
Licenziamento collettivo per tutti i 1.450 dipendenti Air Italy. Lo hanno annunciato ieri mattina i commissari liquidatori – Enrico Laghi, indagato nell’inchiesta sulla bancarotta di Alitalia Etihad e Franco Lagro – ai dirigenti in collegamento nelle due basi di Malpensa e Olbia.
SE IN UN PRIMO MOMENTO si dava per scontato che le lettere di licenziamento stessero per partire, nel pomeriggio la società ha specificato che l’iter prevede 75 giorni di tempo, quindi entro maggio. Nel frattempo i commissari si sono impegnata «ad esplorare la strada della cessione del ramo d’azienda per cercare di salvaguardare il più possibile i lavoratori».
La liquidazione in bonis ha già bloccato da mercoledì i voli e tutta l’operatività. Ma se a Malpensa l’aeroporto è attivo, a Olbia lo scalo è chiuso per allungare la pista fino al 14 marzo.
Questa finestra temporale permette ai sindacati di chiedere a gran voce «il ritiro immediato della liquidazione in bonis e il ripristino dell’operatività almeno dal 14 marzo.
Nel frattempo anche il governo ha battuto un colpo. La ministra Paola De Micheli ha convocato per giovedì 20 i sindacati, la regione Sardegna e la regione Lombardia sulla vicenda Air Italy, specificando che sempre per la prossima settimana sono in fase di preparazione incontri con la proprietà. De Micheli ha poi scritto ai liquidatori per «formalizzare l’urgente richiesta di cambio della procedura, dal momento che la liquidazione danneggia pesantemente i lavoratori e la possibilità di garantire il trasporto aereo sulla Sardegna».
Fin dal primo giorno sindacati e politica sarda hanno parlato del «modello Corsica»: la compagnia aerea in difficoltà fu rilevata dalla regione francese. Anche se ciò avveniva 30 anni fa e oggi il mercato aereo è completamente diverso, la proposta è stata lanciata dal Pd e il governatore leghista-autonomista Christian Solinas ha annunciato che presto incontrerà Akbar Al Baker di Qatar Airwais, la compagnia che detiene il 49% della società appena messa in liquidazione.
A DIFFERENZA DELL’AGA KHAN che ha la maggioranza col 51%, i qatarioti avrebbero effettuato l’aumento di capitale per rilanciare Air Italy, ma non potevano farlo da soli in quanto l’Ue vieta che la maggioranza delle compagnie aeree sia controllata da società extra europee. Solinas quindi punta ad accordarsi con Akbar Al Baker mettendo sul tavolo del salvataggio la Sfirs, la società per azioni intermediario finanziario della Regione. Ma un’operazione di questo genere ha bisogno del via libera della commissione Ue e quindi di tempo.
Per ottenerlo i sindacati si stanno mobilitando. «I lavoratori sono disperati. Dal giugno 2016, primo momento di crisi, hanno una tegola sulla testa più grande – racconta il combattivo segretario generale della Filt Cgil Sardegna Arnaldo Boeddu. Di 550 la maggior parte è personale di terra e manutenzione (200) e call center (100) difficilmente ricollocabile. «Per questo ci appelliamo al presidente della Repubblica perché contatti il Qatar: loro potrebbero essere interessati anche ad Alitalia e potremmo unire le due compagnie tradizioni italiane, entrambe in difficoltà, anche perché Air Italy ha pochissimi aeromobili suoi, mentre Alitalia sì».
Domani a Olbia alle 11 si terrà un presidio all’aeroporto, mentre lo sciopero di tutto il settore aereo di martedì 25 assumerà ancora più importanza.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi