Il giallo dell’incontro Salvini-Casaleggio: M5S smentisce, Calabresi conferma

da L’Unità
Stefano Cagelli
15 giugno 2017

Il giallo dell’incontro Salvini-Casaleggio:

M5S smentisce, Calabresi conferma

Un altro tassello del sempre più concreto “inciucio populista”
Il leader della Lega Matteo Salvini avrebbe incontrato in gran segreto Davide Casaleggio, plenipotenziario, insieme a Beppe Grillo, del Movimento 5 Stelle. A rivelarlo è una ricostruzione di Repubblica, firmata da Matteo Pucciarelli. Il vertice sarebbe avvenuto una decina di giorni fa a Milano, pare su richiesta dello stesso leader del Carroccio.
Erano i giorni – scrive Pucciarelli – di quella che sembrava ormai la dirittura d’arrivo della legge elettorale. Un proporzionale che, nell’ottica di Salvini, faceva prevedere lo scenario di una alleanza post-voto tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi (….) Da qui la richiesta fatta recapitare al capo della “Casaleggio associati”: un faccia a faccia per, per aprire una interlocuzione. Da anni, a intervalli regolari, Salvini tentava un approccio con Beppe Grillo, ricevendo sempre un diniego. E’ andata diversamente con Casaleggio junior, sempre attentissimo a restare defilato e allo stesso tempo decisamente più pragmatico del fondatore del Movimento. Una disponibilità al confronto che, di per sé, ha già un significato politico.
Caso vuole che proprio pochi giorni dopo la situazione sia completamente cambiata. La legge elettorale disegnata sul modello tedesco, frutto di un accordo tra Pd, Forza Italia, M5S e Lega, è naufragata alla Camera sul voto di un emendamento apparentemente secondario. La data delle elezioni si è di nuovo allontanata e il centrodestra si è ricompattato in occasione della amministrative.
Amministrative che si sono rivelate invece un flop per i grillini che, in poche ore, hanno elaborato una nuova strategia elettorale: una svolta a destra sui migranti e sullo ius soli, di cui si è fatto portavoce Grillo in persona.
Tanto è bastato per far esplodere di gioia Salvini (“finalmente la pensano come noi”) e CasaPound.
In poche ore, però, arriva la violenta presa di distanza dei vertici del Movimento 5 Stelle. Lo stesso Casaleggio smentisce “qualsiasi incontro segreto con Salvini” e parla di “metodo Repubblica, di morte dell’informazione e di notizie false”. Ancora più duro Luigi Di Maio che in un post su Facebook dal titolo “Repubblica l’ha fatta grossa” arriva ad ipotizzare le dimissioni del direttore Mario Calabresi e accusa il quotidiano di “coprire il Pd”.
Ma proprio Calabresi conferma tutto.
Più moderato, meno complottista ma decisamente più possibilista il commento della Lega: “Al contrario di quanto scrive il quotidiano La Repubblica oggi, non c’è mai stato un incontro tra il segretario della Lega Matteo Salvini e Davide Casaleggio. È l’ennesima fantasia giornalistica. Non si esclude, comunque, che in futuro i due possano vedersi”.
Ecco l’articolo apparso su Repubblica
***
da la Repubblica

I segnali tra grillini e Lega e

l’incontro Salvini-Casaleggio

contro le larghe intese

IL RETROSCENA, dieci giorni fa il faccia a faccia chiesto dal leader del Carroccio al figlio del fondatore per fronteggiare lo scenario di un governo Renzi-Berlusconi. Poi la legge elettorale è fallita e il dialogo “congelato”. Ma il canale è aperto per il dopo voto
di MATTEO PUCCIARELLI
15 giugno 2017
MILANO. L’incontro, riservatissimo, è avvenuto una decina di giorni fa a Milano. Per la prima volta M5S e Lega Nord si sono incontrari ai massimi livelli. Da una parte Davide Casaleggio, dall’altra Matteo Salvini. Erano i giorni di quella che sembrava ormai la dirittura d’arrivo della legge elettorale. Un proporzionale che, nell’ottica del segretario federale del Carroccio, faceva prevedere lo scenario di una alleanza post-voto tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi. Che Salvini non si fidi del Cavaliere, del resto, è cosa nota, così come il suo timore delle larghe intese Pd-Forza Italia, «il grande inciucio » nel lessico leghista. Da qui la richiesta fatta recapitare al capo della “Casaleggio associati”: un faccia a faccia, per aprire una interlocuzione. Da anni, a intervalli regolari, Salvini tentava un approccio con Beppe Grillo, ricevendo sempre un diniego. È andata diversamente con Casaleggio junior, sempre attentissimo a restare defilato e allo stesso tempo decisamente più pragmatico del fondatore del Movimento. Una disponibilità al confronto che, di per sé, ha già un significato politico.
Molto è cambiato in pochi giorni. Il modello tedesco è naufragato alla Camera. E, soprattutto, si è allontanata la data del voto che fino a pochi giorni era da tutti prevista in settembre. Salvini per primo non pare più così convinto che la frattura con Berlusconi sia insanabile. Il centrodestra è lanciatissimo per il secondo turno delle elezioni amministrative. «Conto di incontrare Berlusconi in una delle tante tappe pre-ballottaggio. La leadership è l’ultima delle mie preoccupazioni, io sono più impegnato sui programmi. Dal 26 giugno, dopo i ballottaggi, ci mettiamo a tavolino a quattro, a sei, a otto mani per vedere se è possibile un programma comune del centrodestra a livello nazionale», sono le parole del leader leghista a Radio Cusano.
Le quotazioni della classica coalizione, insomma, sono in risalita. Ma aver aperto un canale di dialogo diretto con il M5S rappresenta comunque una carta in più che Salvini ha in mano. E lo stesso vale per i Cinque Stelle. Grillo ribadisce che «non si fanno alleanze con nessuno». Ma il solito post sul blog aggiunge anche che il Movimento, in caso di vittoria, offrirà il suo programma al voto del Parlamento. Dovessero mancare dei voti per formare una maggioranza, da qualche parte dovranno pur arrivare se i grillini non vogliono arenarsi come accadde a Pier Luigi Bersani quattro anni fa. E nelle ultime settimane, ancor più nelle ultime ore, il grosso dell’azione politica del M5S è centrata su temi e sensibilità molto vicine proprio alla Lega: su migranti, ius soli, Ue le posizioni sono sempre più affini. Una scelta che, se mantenuta nei prossimi mesi, troverebbe nel Carroccio l’interlocutore naturale del Movimento. Nulla sembra deciso, naturalmente. E Salvini è tutt’altro che entusiasta all’idea di fare il socio di minoranza di un governo a 5Stelle. Ma il dato politico è chiaro: Lega e M5S sanno di potersi facilmente trovare ad aver presto bisogno l’una dell’altro e l’incontro al vertice lo ha certificato.
Un fugace contatto tra Casaleggio e mondo lumbard c’era stato in gennaio, propiziato da Arturo Artom, uomo del mondo imprenditoriale da sempre vicinissimo a Gianroberto e dopo a Davide. Lo scorso gennaio, al ricevimento del console americano Philip Reeker, insieme a Casaleggio jr c’era anche Roberto Maroni. Allora — si racconta — il presidente della Regione Lombardia ebbe una conversazione con Casaleggio sulle analogie tra la prima Lega Nord e il Movimento. Passati dei mesi, quelle analogie sembrano essere aumentate.

LEGGI ANCHE
Il grande “patto della paura” M5S-Lega
Calabresi: “Dimettermi io? Ma che cialtroni, ho due fonti”
Inciucio Grillo-Salvini/1. Stop M5S sui migranti
Inciucio Grillo-Salvini/2: M5S dice no allo Ius soli

 

2 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Poco importa che l’incontro ci sia stato realmente o no, perché resta il fatto che questi due movimenti trovano spesso dei punti di convergenza, dato che sono fatti della stessa pasta… avariata.

  2. GIANNI ha detto:

    Comunque stiano le cose, sono evidenti possibili interessi di entrambi i movimenti.
    Il M 5 S deve prendere atto della sconfitta, e sa che da solo ormai difficilmente andrebbe al governo, anche solo di enti locali.
    Da parte sua, la lega cerca una sponda da portare sul tavolo delle trattative del centrodestra, come a dire: attenzione perchè noi potremmo seguire l’alternativa di allearci con i 5 stelle.
    Alla fine, come andranno i giochi?
    Probabilmente, nessuno di questi due riuscirà vincitore, nè un nuovo centrodestra, nè alleanze tra pentastellati e pezzi del centro destra.
    Più probabile, quanto meno a livello nazionale, una riedizione dell’alleanza pd neocentristi, o comunque tra pd e reduci dal centrodestra.
    Il resto è più fantasia politica che altro, visti peraltro i numeri in netta contrazione del M 5 S.
    Come fantasiosa era l’utopia (meglio però sarebbe definirla distopia) bersaniana di fare un governo con Grillo.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi