Anche la corsa all’oro minaccia le terre indigene dell’Amazzonia

da www.ilcambiamento.it

Anche la corsa all’oro minaccia

le terre indigene dell’Amazzonia

di Redazione 13-10-2020
Non solo allevamento intensivo e soia: in Amazzonia a minacciare le terre indigene è anche la corsa all’oro il cui prezzo è volato durante la pandemia di Covid-19. Lo rivela un nuovo rapporto dell’Istituto per le risorse mondiali (World Resources Institute, Wri).
Non solo allevamento intensivo e soia: in Amazzonia a minacciare le terre indigene e’ anche la corsa all’oro il cui prezzo è volato durante la pandemia di Covid-19. Lo rivela un nuovo rapporto dell’Istituto per le risorse mondiali (World Resources Institute, Wri) in base al quale più del 20% delle terre indigene e’ esposto a concessioni minerarie e attività minerarie illegali, per una superficie di 450 mila km2.
Il boom delle attività di estrazione mineraria sta comunque colpendo a vari livelli circa il 31% di tutte le riserve indigene dell’Amazzonia. Mano a mano che il prezzo dell’oro cresce sul mercato mondiale – 2.100 dollari l’oncia lo scorso agosto, + 35% da inizio 2020 – aumenta la pressione sulle terre ancestrali all’interno del secondo polmone verde del pianeta, già pesantemente indebolito da una deforestazione record in Brasile. Secondo Il Folha di San Paolo, tra gennaio ed agosto le esportazioni di oro brasiliano sono aumentate del 35%, per un importo di almeno 3 miliardi di dollari.
“L’estensione delle concessioni minerarie e delle aree minerarie illegali che si sovrappongono alle aree indigene dell’Amazzonia è molto più significativa di quanto molti pensassero” ha detto Peter Veit, direttore dell’Iniziativa per i diritti sulla terra e le risorse del Wri, che chiede più diritti legali per le comunità locali nel gestire le loro terre e maggiori tutele per l’ambiente. Secondo stime diffuse dalla stessa fonte, al momento mezzo milione di cercatori d’oro su piccola scala è in attività nella regione amazzonica, ma solo metà delle concessioni sono state assegnate legalmente dalle autorità brasiliane. Per giunta il governo del presidente di estrema destra Jair Bolsonaro ha fatto arrivare al Congresso un progetto di legge per legalizzare le attività’ minerarie anche nelle riserve indigene.
Del resto, come sta già’ succedendo con gli incendi, dall’insediamento di Bolsonaro nel gennaio 2019, e’ aumentata l’invasione delle terre indigene da parte dei ‘garimpeiros’, ovvero i minatori illegali, responsabili di una crescita della deforestazione di almeno il 23% rispetto al 2018, mandando in fumo una superficie record di 10.500 ettari. Un dato allarmante riportato dal quotidiano locale O Globo, mentre a poco sono servite – e in alcuni casi hanno anche peggiorato la situazione – le operazioni militari lanciate dalle autorità, ufficialmente per cacciare decine di migliaia di ‘garimpeiros’ dalla piu’ grande riserva indigena brasiliana, quella dei celebri Yanomani.
È altrettanto grave la situazione della riserva indigena Munduruku, nello Stato del Para, in cui investitori e minatori illegali pagano membri della comunità per poter entrare nell’area protetta e lavorarci dentro. “Una dinamica che poi altri Munduruku hanno imitato, provocando nuovi divisioni nella comunità, oltre a problemi legati a droghe, prostituzione, alcool e violenze per non parlare del crescente inquinamento del fiume” ha denunciato un leader locale, Ademir Kaba Munduruku. Al momento, per vendere l’oro i ‘garimpeiros’ devono solo mostrare un documento d’identità e firmare un modulo. Per contrastare l’estrazione illegale, il thinktank brasiliano Instituto Escolhas (Choices Institute) ha aperto una consultazione pubblica per proporre alla Banca centrale del Brasile e alla Securities and Exchange Commission una nuova regolamentazione sugli acquisti d’oro, creando un apposito sistema di tracciabilità. Anche l’estrazione legale sta avendo un costo elevato sulle popolazioni indigene del Brasile, di Perù, Ecuador e Guyana. In molti casi le aziende non rispettano alla lettera le leggi vigenti ne’ gli accordi firmati con i governi, sfruttando le risorse in modo poco sostenibile e spesso inquinanti.
Foto: Mario Tama/Getty Images

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi