Beppe Grillo, Matteo Salvini e il duo Neutro, sotto lo stesso tetto

L’EDITORIALE
di don Giorgio

Beppe Grillo, Matteo Salvini e il duo Neutro,

sotto lo stesso tetto

Beppe Grillo è oramai sulla via del tramonto, e il Movimento 5Stelle, se non si staccherà dal suo leader pseudo-carismatico, crollerà con lui: sarà un tonfo! D’altronde, già lo si sapeva: il Movimento grillino non era adatto per fare politica. Lo sarà, se maturerà senza le stampelle!
La Lega Nord, invece, con il suo eroe-cretino del caso, Matteo Salvini, è riuscita a tenersi a galla dopo il tracollo, anzi a decollare. Ma anche i bambini sanno che la Lega tornerà presto nella fogna, da dove è venuta. È il suo destino: quando la gente si sente minacciata da nemici veri o presunti, invoca anche il diavolo. Ma il diavolo, quello vero, se c’è, è un’altra cosa. Qualcosa ti dà. La Lega invece ruba, e basta. E sarà fregata!
Il sindacato, da anni e anni, è un carro funebre, rivestito con bandiere rosse. Non spendo parole in più. Non servirebbe. E poi farei la fine di chi tocca i fili della corrente.
Grillo, Salvini e il duo Neutro (Camusso e Landini) hanno in comune una cosa: pescare nel torbido o nella precarietà sociale, ma per ottenere che cosa?
La gente corre dietro agli asini che ragliano più forte degli altri, si aggrappa ai santi dalle grazie facili, va dai santoni che promettono cose impossibili.
Eppure lo vediamo tutti: il miracolo non avviene; siamo tutti ancora nella merda e il sole rimane coperto da nubi minacciose.
Questi messia-citrulli raccolgono le masse disperate di coglioni senza coglioni, e si godono un apparente successo: il successo sta nel numero dei diseredati coglioni che riempiono le piazze. E tutto finisce lì, tra bandiere che sventolano al cielo maledetto e un fiume di parole che, come sale, acuiscono il dolore delle ferite. 
Finita la pagliacciata, tutti a casa, con le palle gonfie di fiele. E la crisi non passa. Morde anche gli spiriti forti, tranne i citrulli-messia che sono pronti ad una nuova messinscena. Non sono pagati, profumatamente, per questo?
– Basta con le critiche! Bisogna proporre! Siamo disperati!
Avete ragione.
Forse la prima proposta riguarda proprio ciascuno di noi: chiederci quale sia la nostra responsabilità di cittadini. Quando le cose vanno male, la colpa è unicamente degli altri: del cosiddetto sistema! Piove? Sindaco fannullone ladro! Quando le cose vanno bene, allora ci godiamo a casa nostra quello che abbiamo accumulato, disinteressandoci della società. Non ho mai visto (tranne gli studenti che prendono lo sciopero come un divertimento!) il mondo degli operai scendere in piazza per qualcosa che non sia il lavoro o la casa, ovvero il “loro” mondo, il mondo del singolo che non diventa altruismo solo per il fatto che si è in massa a protestare.
Avete ragione.
Forse bisognerebbe invertire i fili della corrente, altrimenti saremo sempre al buio. La società siamo noi. Il mondo del capitalismo siamo noi. Il mondo del lavoro siamo noi. Ma non vogliamo vedere la realtà. Ci torna comodo non vederla, e continuiamo a pretendere diritti e felicità, senza sentirci tutti quanti coinvolti.
Siamo contro l’assistenzialismo, ma siamo imbevuti di assistenzialismo. Tutto ci è dovuto. I diritti che vogliamo sono sempre superiori ai nostri doveri. Ma se qualche poveraccio implora qualcosa, oltre quei diritti presunti tali dal nostro perbenismo innato, lo investiamo di calunnie. Taci, sporco immigrato! Vattene lontano dai nostri coglioni!
15 novembre 2014
EDITORIALI DI DON GIORGIO 1
EDITORIALI DI DON GIORGIO 2

4 Commenti

  1. Mauro ha detto:

    Ma esiste oggi in Italia un uomo politico o anche un movimento che valga la pena di seguire, quale e perchè?

  2. Giuseppe ha detto:

    Secondo il sondaggio giocattolo dell’ineffabile “mitraglia” (il direttore del Tg La7 Chicco Mentana), che si diverte a mandare in onda ogni lunedì, con la complicità del suo statistico di fiducia, le presunte indicazioni di voto degli italiani, l’inqualificabile Matteo Salvini sarebbe saldamente secondo, dopo Renzi, nella classifica delle preferenze come leader del governo, addirittura con il 20% delle preferenze. Ho sempre dubitato dei sondaggi sugli indici di gradimento dei politici, anche in prossimità delle elezioni, perché sono convinto che la maggior parte degli intervistati, pur di togliersi dai piedi i sondaggisti, raccontano un sacco di balle, come dimostrano del resto anche gli exit pool rilevati ai seggi elettorali, e il l’inutile trastullo di Mentana sembra fatto apposta per darmi ragione. L’italiano medio, in genere, ha cose più serie a cui pensare, o comunque non è ossessionato come il buon mitraglia e la maggior parte dei politici nostrani dal livello di gradimento raggiunto. Per cui è molto probabile che dovendo fare dei nomi (quando non sono già suggeriti) dica quelli che appaiono più spesso in televisione, in quanto desiderosi di acquisire il più alto livello possibile di visibilità, e i vari salotti degli innumerevoli talk show televisivi sembrano fatti apposta per dargli questa opportunità. Il peccato originale della TV, in politica, è proprio quello di aver regalato un bel po’di notorietà a persone che sarebbe stato meglio se fossero rimaste nell’ombra, basti pensare all’exploit della Polverini, la cui -per fortuna breve- esperienza ai vertici della politica ha avuto la sua sciagurata origine nelle comparsate di Ballarò. Come se non bastasse, quella di Salvini non è l’unica perla che si trova nei sondaggi di Mentana, visto che in classifica appare ormai da qualche settimana perfino la neofascista Giorgia Meloni, e questo francamente mi sembra troppo!

  3. Giuseppe ha detto:

    Senza alcun dubbio noi abbiamo le nostre brave responsabilità, soprattutto perché per indolenza e scarso impegno abbiamo lasciato che individui senza alcuna capacità e competenza, alfieri del nulla e della banalità più scontata, potessero assumere ruoli fondamentali per lo sviluppo della società e la vita politica del paese. Il fatto è che noi italiani -presi come popolo- ci comportiamo spesso come una massa uniforme, un gregge omologato che segue coi paraocchi, per antica abitudine, il primo che si muove, salvo poi piangere lacrime amare sul fatto compiuto. Mai però avendo il coraggio di assumerci la nostra parte di responsabilità. Riusciremo mai a crescere e a liberarci di certe figure così imbarazzanti?

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi