Chiudere una scuola significa incatenare il futuro

www.huffingtonpost.it
Paolo Crepet
Psichiatra e scrittore
IL BLOG
16/10/2020

Chiudere una scuola

significa incatenare il futuro

Come mai i lavoratori che dovevano raccogliere i pomodori, le uve per il prosecco o le mele sono potuti andare a lavorare lo stesso ammassati in camion o in pullman scalcinati? Perché lavorare sì e studiare no?
La proposta era partita quasi in modo sommesso, poi ha preso forza nonostante qualche contrarietà, anche ministeriale. Alla fine è diventata decisione, seppur regionale. Per ora. D’altra parte prendersela con gli studenti è facile: non appartengono a un sindacato e nemmeno a un partito.
Il governatore della Campania ha deciso di chiudere le scuole e università per un paio di settimane. Una fermezza che rischia di fare da apripista per altre regioni.
Era immaginabile che ciò accadesse, per la semplice ragione che chi avrebbe dovuto e potuto, non ha previsto in tempo ciò che puntualmente sta avvenendo. Ha ragione il professor Crisanti a proporre un fermo durante le vacanze di Natale: non interromperebbe l’anno scolastico e farebbe diminuire i contatti in un periodo altrimenti critico, ma ci vorrebbe coraggio a vietare con altrettanta autorevolezza le imminenti attività natalizie proprio a Napoli dove decine di migliaia di persone, stipate nei vicoli del centro storico, cercheranno le statuine del presepe.
Nel frattempo, invece, si decide di lasciare che i giovani bivacchino tra una schermata di zoom o di skype, una chat e una videochiamata. I governatori che conoscevano il numero dei loro studenti non potevano forse utilizzare l’estate per predisporre spostamenti adeguati? Come mai i lavoratori che dovevano raccogliere i pomodori, le uve per il prosecco o le mele sono potuti andare a lavorare lo stesso ammassati in camion o in pullman scalcinati? Perché lavorare sì e studiare no?
Fa crescere di più il Pil una passata di pomodoro, uno spritz, uno strudel o la formazione delle prossime generazioni?
Chiudere una scuola significa incatenare il futuro. D’altra parte, chi pensa che uno sia uguale a uno non può essere interessato all’educazione, al merito, anzi detesta il talento e i luoghi dove viene allevato.
“Tutto ciò che è comodo è inutile” diceva il più grande velista di tutti i tempi, e chiudere quei cancelli è la cosa più comoda e insensata che un politico possa fare. Eppure un’aula scolastica è il baluardo che salva una civiltà.
Se certa classe dirigente continuerà a tollerare l’incompetenza, raccoglierà odio e violenza che, prima o poi, insorgeranno proprio contro ciò che quelle istituzioni rappresentano: le mafie si nutrono di ignoranza. Basterebbe un atto di umiltà e ricordare le parole di Daniel Pennac quando scriveva che “la scuola… ha salvato dai pregiudizi, dall’ottusità, dalla stupidità, dall’immobilità o dal fatalismo delle famiglie”.

2 Commenti

  1. antonio ha detto:

    La funzione dei ‘docenti’ nella scuola contemporanea, costruire una realtà fittizia per proteggere narrazioni dominanti, interessi e troni dei potenti, oggi può essere svolta da una qualsiasi rete televisiva , social multinazionale o serie tv delle micidiali pay tv…

    Quello che ancora molti ‘intellettuali’ devono capire, o forse non vogliono ammettere per orgoglio ferito e conseguente, drammatica, perdita di senso e posizione nel mondo… è che il capitalismo non ha più bisogno dei loro servizi, figuriamoci se ha bisogno di maestrini e maestrine… cioè di quei ‘mediatori’ e cani guardiani un tempo utili a ‘pascolare’ vitellini e vitelline, controllando bazzicassero nei metri quadrati di sapere loro destinati, senza mai farsi mezza domanda sul senso e sulla direzione… mentre i capitalisti affilavano gli attrezzi dei macelli.

    Se il nostro mondo è diventato una fogna a cielo aperto… significa che la nostra cultura materialistico-satanista , fotocopiata proprio da quella scuola che qualcuno vorrebbe addirittura santificare , ha prodotto oceani di piscio e qualcosa come sei, sette miliardi di pezzi di merda!

  2. raimondo testa ha detto:

    Salvare l’economia senza salvare contestulmente la scuola e la salute porterebbe al massacro del presente e del futuro. Un governo che non sa equilibrare queste tre esigenze aggraverà inesorabilmente la già tragica situazione. Gli italiani non si meritano assolutamente il peggio.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi