Roberto Saviano: “Il film è un grido di dolore pieno di umanità”

da la Repubblica
16 febbraio 2019

Roberto Saviano:

“Il film è un grido di dolore pieno di umanità”

Lo scrittore, autore anche della sceneggiatura de ‘La paranza dei bambini’, parla del premio ricevuto alla Berlinale: “Un riconoscimento alla cultura italiana, la Germania ha molto a cuore il racconto del nostro Paese”
di Arianna Finos
Vincere il premio alla sceneggiatura per La paranza dei bambini per Roberto Saviano è “qualcosa di emozionante, strano, interessante, inaspettato. È un momento complicato per l’Italia e l’Europa e un film come il nostro, senza attori professionisti, che racconta la ferita di un paese, non credevo potesse avere l’incredibile accoglienza che ha avuto. Stasera artisti di tutto il mondo ci hanno detto di essersi identificati nel film e nei ragazzi”.
Che viaggio è stato dal libro al film?
“Dopo due libri sulla Paranza, e la mia esperienza di sceneggiatore con Gomorra – con Braucci vincemmo il Gran Prix a Cannes – passando per la serie sono arrivato ormai a sentire la sceneggiatura come un ruolo gemello al mio scrivere libri. Probabilmente la scrittura seriale e quella del film mi stanno permettendo di non sentire la sceneggiatura come un lavoro altro rispetto a quello dello scrittore”.
Cosa ha imparato da sceneggiatore?
“Che devi andare sul dialogato e sulle immagini, non puoi teorizzare e analizzare. In questo mi ha aiutato tutto l’armamentario delle inchieste giudiziarie, intercettazioni e materiali sono stati fondamentali per i dialoghi dei ragazzini. Abbiamo anche cambiato la sceneggiatura rispetto agli attori. Sono loro che hanno plasmato l’argilla della storia, in genere avviene il contrario. Ma le mie sceneggiature sono porose come spugne, pronte ad assorbire e cambiarsi a seconda degli attori”.
Sul palco ha dedicato il premio alle ong.
“Alle ong che salvano le vite in mare, ai maestri di strada che salvano le vite degli ultimi nei quartieri popolari. Sono una forma di resistenza dove ormai la bugia è un programma sistematico del governo. Ho voluto dedicare il premio alle parti più umane dle nostro paese. La nostra costituzione si fonda sull’umanità e sulla solidarietà che oggi sono invece percepite come furbate e buonismo. Come se un gesto di solidarietà nascondesse necessariamente un imbroglio e invece cinismo e violenza sono percepiti come sentimenti autentici e coraggiosi”.
L’arte e la cultura italiana riescono ad avere quel dialogo con l’Europa e il mondo che manca alla politica?
“Assolutamente sì, il riconoscimento che ci viene dato è alla cultura italiana, ed è bello sentirsi rappresentanti di questo. Una cultura che parla a una grande comunità: non siamo isolati. L’unico modo per proteggere le frontiere è mischiarle. Dietro il palco con i premiati di ogni nazionalità e latitudine ci sentivamo in un’unica dimensione”.
Alla Berlinale è stato accolto con grande calore.
“Sì, la Germania ha molto a cuore il racconto del nostro Paese e segue da sempre la mia battaglia. Mi sono sentito accolto. È un premio alla forza che devo trovare per raccontare tutto questo. Ed è il contrario di quello di cui vengo sempre accusato in Italia. A nessuno qui è venuto in mente di dire che La paranza dei bambini può condizionare in negativo ragazzini o diffamare il nostro paese. Si comprende che, al contrario, è un grido di dolore, un film che Claudio Giovannesi ha costruito con poesia, restituendo un’immagine di disperazione ma anche di una umanità che poteva e può essere salvata”.
Quali sono state le domande più frequenti alla Berlinale?
“Non riuscivano a credere che i ragazzini non fossero attori professionisti. E mi chiedevano sempre come sia possibile che io continui ad andare avanti con tutto l’odio che ricevo. Resto in piedi con la forza della parola, la mia ossessione religiosa, che stavolta si è unita all’immagine”.
LEGGI
Berlinale, ‘La paranza’ Orso d’argento alla sceneggiatura. Saviano: “Dedico il premio alle ong che salvano migranti”

 

2 Commenti

  1. Enrico ha detto:

    Commuovono le parole di Saviano e hanno un qualcosa di religioso. Se la Chiesa avesse lo stesso coraggio e la stessa chiarezza di idee, forse non saremmo in mano a gente che vuol persino regolamentare le canzoni italiane e straniere da sentire in radio.

  2. Giuseppe ha detto:

    Voce di uno che grida nel deserto. Da sempre Roberto Saviano è uno che va contro, ma non come i cinque stelle che per partito preso attaccano tutto e tutti all’impazzata e, infatti hanno trovato in Travaglio e nel suo giornale una sorta di punto di riferimento, ma contro le ingiustizie e l’“etica”immorale di questi tempi contradditori, in cui il benessere di pochi spadroneggia, costringendo la stragrande maggioranza dell’umanità ad arrangiarsi come può o vivere di stenti. Saviano non risparmia nessuno: che sia la mafia o la camorra, o peggio ancora un governo che spaccia per patriottismo la guerra alle organizzazioni umanitarie che si dannano l’anima per soccorere chi si trova nel bisogno o rischia di morire da un momento all’altro per intraprendere il proprio cammino della speranza fuggendo dai fantasmi dei cavalieri dell’apocalisse che imperversano nei loro paesi d’origine e creano mille ostacoli al loro viaggio già pieno di insidie.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi