Il sindaco di Milano sarà alla marcia di sabato: “Giù i muri, per i migranti serve una vera integrazione”

da la Repubblica
18 maggio 2017

Sala:

“Sinistra e sicurezza,

il blitz alla stazione non è il nostro modello”

Il sindaco di Milano sarà alla marcia di sabato: “Giù i muri, per i migranti serve una vera integrazione”
di ORIANA LISO
MILANO. “Sabato saremo tutti per strada, a Milano, e spero davvero ci sia tanta gente. Dal giorno dopo, però, riprenderemo a fare quello che facciamo ogni giorno: lavorare affinché ci sia una vera integrazione, e non solo una generica accoglienza “.
Sindaco Beppe Sala, a febbraio a Barcellona hanno sfilato 160mila persone nella marcia per i migranti. A Milano, dove ci sarà anche il presidente del Senato Piero Grasso, quante persone si aspetta?
“Non faccio pronostici, ma so una cosa: che ci saranno tante persone, tanti milanesi, che pensano che sia giusto esserci. Come mia madre, che ha 86 anni: si è affidata alla sua coscienza e mi ha detto che camminerà con me”.
La sindaca Ada Colau dice “Vogliamo accogliere” e immagina un network tra città per spingere i governi a migliorare le loro politiche. Si può fare?
“Condivido totalmente l’idea che sia necessario e giusto accogliere, non costruire muri. Ma penso che, oltre a farci sentire con i nostri governi, come sindaci dobbiamo provare ad individuare soluzioni concrete. Oggi in prefettura a Milano firmiamo un protocollo che stabilisce i criteri di accoglienza dei migranti nella Città metropolitana: ai comuni che firmeranno verranno indirizzati migranti in una misura pari al 50 per cento della quota prevista dal piano Anci, però i comuni stessi si impegneranno a indicare gli spazi disponibili alla prefettura, che farà da stazione appaltante per i servizi di accoglienza “.
Non tutti i sindaci sono d’accordo, e hanno il sostegno del governatore Maroni e di Matteo Salvini.
“Certo, ci sono sindaci leghisti che non firmeranno, ma a loro e alla Lega continuo a chiedere: se non vi piace questa soluzione, cosa proponete in alternativa? Le dichiarazioni di principio slegate dalla realtà non risolvono il problema. Questi temi vanno affrontati, non spariscono da soli”.
Ma al milanese povero che le contesta di pensare più ai migranti, cosa risponde?
“Intanto che non è vero, perché con tanti sforzi un pasto caldo e un letto cerchiamo di garantirli a tutti. Soprattutto sono convinto che il momento positivo di Milano si sgonfierebbe rapidamente se non mantenessimo l’apertura internazionale che abbiamo. E non si possono aprire e chiudere le porte a nostro piacimento”.
Cosa intende?
“Che avere un’apertura internazionale vuol dire attrarre gli studenti stranieri nelle nostre università e le grandi multinazionali che aprono sedi da noi, ma vuol dire allo stesso modo accogliere chi scappa dalla fame e dalla guerra. Quelle persone che fanno da badanti ai nostri anziani, imbiancano i muri delle nostre case, lavorano negli ospedali e nelle nostre pizzerie: quanta parte dell’economia di Milano è fatta da loro? Quanto saremmo più poveri senza di loro? Altro che alzare muri”.
Sabato ci sarà la marcia per i migranti ma il 2 maggio, davanti alla Stazione Centrale, la polizia li caricava sui pullman, tra elicotteri in cielo e ingressi della metropolitana sbarrati. Sicuro che non sia quella, la vera Milano?
“Ho condiviso con il questore Cardona la necessità di concordare le modalità con cui intervenire in futuro, tenendo conto delle nostre politiche di accoglienza e della sensibilità di questa città. È quella di sabato prossimo la vera fotografia di Milano, non quella della Centrale: su questo non ho dubbi. Mi auguro che d’ora in poi, pur sapendo che la sicurezza è un tema importantissimo, si trovino formule condivise per gestire i controlli”.
Dopo un anno da sindaco ha capito se la sicurezza può essere anche di sinistra?
“La sicurezza di sinistra è quella che non si vergogna di chiedere più militari, come ho fatto io, ma allo stesso tempo si sforza di gestire con realismo i problemi. Mettere in relazione diretta l’immigrazione con la sicurezza è sbagliato, ma aggiungo – e lo dico proprio a chi specula su questi temi – che la sicurezza aumenta anche se, dopo la prima accoglienza, c’è vera integrazione. Per farlo serve prima di tutto accorciare i tempi per la definizione dello status dei rifugiati. Ne sto parlando con il ministro Marco Minniti: non si possono aspettare due o tre anni per vederselo riconoscere, perché nessuno si può integrare se, in un certo senso, non esiste”.
Con Minniti sta parlando anche dell’applicazione del decreto sicurezza? Lei userà lo strumento del daspo urbano?
“Di fatto manca ancora il decreto attuativo, ma è evidente che la responsabilità sarà soprattutto in carico alla questura. Noi possiamo agire solo su reati minori e per un tempo molto limitato”.

 

1 Commento

  1. GIANNI ha detto:

    Su questa materia esiste troppa demagogia, che riconduce ad opposti schematismi ideologici, cioè posizioni pregiudiziali che prescindono dalla realtà.
    Intanto la realtà è fatta di un fenomeno, l’immigrazione, che esiste e va gestito.
    Coloro che dicono no, poi neppure sanno dire come impedirlo……
    Al tempo stesso hanno torto anche coloro che dicono che possiamo accogliere tutti a prescindere dal numero.
    Senza tener conto del concetto di accoglienza degna di questo nome.
    Direi che realisticamente il discorso è matematico, cioè le condizioni di effettiva accoglienza ed integrazione, unitamente alle esigenze di rispetto dell’ordine pubblico, si possono realizzare in relazione a certi numeri.
    Direi che la soluzione migliore è quella di realizzare nella misura più ampia possibile il meglio che si possa fare in relazione a questi numeri concreti, realistici, senza indulgere nè nella posizione di chi crede che tutti possano sempre fare tutto, nè in quella di chi crede che nessuno possa e debba far qualcosa.
    Mai come in questo caso avevano ragione gli antichi romani: in medio stat virtus.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi