Omelie 2019 di don Giorgio: DECIMA DOPO PENTECOSTE

18 agosto 2019: DECIMA DOPO PENTECOSTE
1Re 3,5-15; 1Cor 3,18-23; Lc 18,24b-30
I brani della Messa parlano di sapienza e di stoltezza, come se l’umanità fosse divisa tra gente saggia e gente stolta, in riferimento soprattutto all’uso dei beni materiali, ovvero alla ricchezza.
Il primo brano riporta la famosa preghiera del giovanissimo re Salomone che, all’inizio del suo governo, chiede al Signore non la ricchezza o una lunga vita, ma il ”discernimento nel giudizio”, il saper distinguere il bene dal male, ovvero l’amore per il bene comune del suo grande popolo.
Qualcuno potrebbe meravigliarsi che un giovanissimo regnante chieda al Signore la saggezza, quando invece dovremmo meravigliarci se tale dono venisse praticato fino alla maturità. Purtroppo, succederà che anche Salomone con l’avanzare degli anni cadrà negli stessi errori e vizi degli uomini di potere.
Nonostante ciò, rimane il valore di una richiesta che, soprattutto oggi, inizia a scemare da quando si è giovani, da quando cioè si è nell’entusiasmo di chi, proprio perché inesperto della vita, sogna di poter cambiare il mondo.
Purtroppo, i sogni giovanili si spengono man mano con l’avanzare degli anni e del contatto sempre più duro con la realtà.
Ho tradotto la richiesta della saggezza di Salomone nel dono del discernimento, di quel discernimento che subito viene offuscato dal prevaricare della ricchezza.
Oggi parliamo tanto di capacità e di saggezza di discernimento, ma sono parole buttate al vento, visto che, a contatto con la  concretezza dell’esistenza, impariamo a poco a poco l’arte del compromesso.
Magari conosciamo ancora la differenza tra il bene e il male, ma, in nome di chissà quale principio di convivenza con la realtà, sappiamo adattare le esigenze del bene con le esigenze della opportunità: opportunità che diventa poi opportunismo, infine pacifico adattamento, in nome appunto di quel compromesso che abbiamo la spudoratezza di chiamare “equilibrio”.
E così il bene diventa “meno” bene, il senso della giustizia “meno” giustizia, il bene comune “meno” comune, e più popolare.
E c’è di più. Questo equilibrismo lo chiamiamo prudenza, senso di attesa in vista di scelte migliori, addirittura quel buon senso che mai ci saremmo aspettato di tirare in ballo.
Il discernimento: una doverosa richiesta
Sì, il discernimento può essere una doverosa richiesta, visto che viviamo in un secolo di grande confusione, di incapacità di comprendere che cosa sia il bene e che cosa sia il male.
L’inganno attuale non sta nel prendere come bene il male o viceversa, ma ancor più nel prendere il bene e il male confondendoli così tra loro da seguire una terza via: quella del relativismo, per cui tutto è relativo al relativo, ovvero a un punto mobile che si sposta continuamente.
Immaginate la scena: un relativo che corre dietro ad un altro relativo che si sposta, creando così una grande confusione, un grande caos, un clima di incertezza indescrivibile.
E, a seconda delle circostanze, il relativo di riferimento cambia con la stessa facilità con cui cambia la nostra passione o il nostro potere.
Proviamo a chiederci: che cos’è la giustizia, che cos’è la libertà, che cos’è l’essenza del nostro vivere? Daremo una marea di risposte, l’una diversa dall’altra, a secondo del lavoro o della nostra posizione sociale.
Sembra del tutto impossibile avere e tenere un punto di riferimento assoluto, fisso, intoccabile, per non dire sacro.
Anche i più ignoranti parlano di liquidità o di quel fluttuare di opinioni che, tra parentesi, sono gli imperativi di una filosofia del vuoto che detta le nuove regole di vita: regole che si innalzano o si abbassano, in balìa di onde capricciose di un mare sempre in agitazione.
Ignorantotti o no, analfabeti o colti per una infarinatura da internet, tutti si ritengono “filosofi”, parola oggi moda, visto che ritenersi tali è l’unica maniera per evadere dall’analfabetismo di fatto che sta contaminando milioni di italiani.
Tutti ignoranti, e dunque tutti sapienti!
Tutti in balìa delle onde capricciose, e dunque tutti compagni di vita instabile e a rischio di dannazione. E questo lo chiamiamo solidarietà?
Non parlatemi di quella solidarietà, oggi sparita, quando ci si sentiva uniti nelle emergenze! L’egoismo ha frantumato quella solidarietà, soprattutto nel campo del lavoro.
Oggi ci si sente solidali, secondo il principio: “Tutto traballa? Tutti contenti!”.
Il problema è che gli ignoranti e i confusi, gli idioti e in sapientoni populisti sono lasciati soli, oppure su una zattera diversa, mentre il sole è scomparso e le tenebre immergono i natanti nella più tetra solitudine.
I punti fermi non esistono più, le mete vanno e vengono come umori capricciosi. I fari del molo sono spenti o del tutto spenti, al loro posto ci sono raggi di luci fatue che provengono da cimiteri che emergono da desideri inconsci del proprio fondo di pipa.
Credo che sia giunto assolutamente il momento di assumersi il coraggio di ciò che realmente siamo. Siamo una “scintilla divina”, a meno che Dio stesso non ci abbia preso come un po’ di tabacco da accendere per odorare l’ambiente celeste.
È triste, veramente triste non cogliere l’essenzialità, con cui Dio ci onora, elevandoci a quella realtà che solo la Mistica sa percepire, aprendoci anche solo una fessura di quel Mistero, in vista del quale vale la pena anche dare tutta la propria esistenza.
Non sono gli anni che contano, e tanto meno i beni materiali, ma l’intensità interiore per cui mille anni biologici non valgono un solo minuto di un essere immerso nel Divino.
Stolto è colui che si immerge corpo e anima (per lui lo spirito non esiste) nella temporalità e nella carnalità. Saggio è colui che vive in eterno anche un solo granello di bene materiale e lotta perché la politica e la religione del godimento in una alienazione da disperati affondino, anche abbracciati, per dare spazio allo Spirito, così che gli spiriti liberi possano respirare nel profondo del loro essere divino.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi