Freghiamocene, e tiriamo diritto per la nostra strada!

L’EDITORIALE
di don Giorgio

Freghiamocene,

e tiriamo diritto per la nostra strada!

Più passa il tempo o, meglio, più il neo vescovo di Milano, Mario Delpini, scalda  il sedere sulla cattedra di Ambrogio e Carlo, più mi convinco che Bergoglio abbia veramente punito la diocesi milanese o, meglio, che ci abbia preso per i fondelli.
All’inizio avevo sì più di un pregiudizio che, in realtà, era un giudizio risalente al 2013, in conseguenza di una mia esperienza negativa: un incontro gelido con Delpini, allora Vicario generale della stessa Diocesi, di cui ora è l’arcivescovo.
Un giudizio negativo, comunque, durato per ben quattro anni: quattro anni di silenzi punitivi.
Ora, man mano che il tempo passa, i miei pre-giudizi trovano una progressiva conferma. Eppure, un aspetto positivo lo avevo trovato, ascoltando o leggendo qualche omelia di Delpini. Ora mi ricredo anche su questo.
Certo, ognuno ha il suo stile comunicativo. C’è un modo e un tono che accalorano e ti prendono dentro, e c’è un modo e un tono più sommessi, ma che allo stesso modo ti avvincono.
Mario Delpini né accalora né ti prende. Annoia, e basta. Per di più, irrita quel suo stucchevole modo di intercalare le solite parole o frasi che tornano come ritornelli, certo con l’intento innocente di battere su alcuni concetti, ma che alla fine si fanno odiare.
La cadenza poi è quella che è, e non cambia se l’oratore ci prende gusto, senza porsi nemmeno un dubbio se non sia il caso di migliorarla. Io credo che anche i suoi dubbi abbiano la stessa cadenza della sua voce.
Ma non è questo il vero problema. Ogni esteriorità di gesti o di parole può essere superata, se però c’è qualcosa di valido da proporre: ovvero, le parole arrivano al cuore degli uditori, quando nascono da un pozzo profondo.
Non ho avuto finora l’impressione che Mario Delpini, neo vescovo di Milano, attinga le sue parole dal mondo dello Spirito interiore. Sembrano parole stampate sui libri di scuola o del maestrino che rispolvera parole e concetti già preconfezionati, cadendo anche in banalità non degne della cattedra di Ambrogio e Carlo.
All’inizio, lo confesso, lo giudicavo anche dalla statura e dai suoi modi un po’ goffi di camminare, di tenere il pastorale, di salutare in processione per la Messa la gente presente in duomo.  Ora c’è di più, c’è ben altro che preoccupa.
Sì, siamo ancora alla luna di miele. Ma temo che ne vedremo delle belle, man mano il tempo passa.
Che fare? Nulla! Forse sarebbe il caso di ignorarlo e di fare ciò che dobbiamo fare, indipendentemente da un vescovo-ombra, che si sta avviando verso il nulla.
Ma sarà possibile far finta di nulla? Sarà possibile fare a meno del nulla? Sarà possibile agire, nonostante il nulla?
Non c’è che una via: tirar fuori le risorse da una diocesi che ha radici che affondano nel passato di grandi vescovi, che hanno fatto la storia “migliore” di Milano.
Un vescovo o due non bastano a distruggere la migliore Milano. Anzi, forse servono perché ciascuno si riprenda le proprie responsabilità assopite, impegnandosi a trovare la via migliore.
E oggi non c’è che una via: quella di riscoprire la nostra vera identità, nel profondo del  nostro essere. Qui sta l’anima della Milano migliore.
Freghiamocene di questo vescovo, che sembra un manichino, messo sulla cattedra di Ambrogio e Carlo, da un papa che si diverte a fare deserto attorno al suo ego planetario.
Freghiamocene anche di questo papa populista, che sembra un burattino di un consenso mai sazio di godersi lo spettacolo.
Freghiamocene anche di questa Chiesa, che non sa più dove sbattere la testa, anche se è dura come dura è la roccia su cui da millenni sta seduta a governare e pontificare nel vuoto.
La vera Chiesa siamo noi, purché, ecco il vero problema, tiriamo fuori il meglio del Divino che è nell’essere di ciascuno.
Provate a immaginare se ciascuno fosse se stesso! Il mondo sarebbe diverso! La Chiesa universale sarebbe diversa! La Chiesa di Milano sarebbe diversa! La società politica sarebbe diversa!
Pardon! Ho sbagliato: non se ciascuno fosse, ma se ciascuno “è”!
18 novembre 2017
EDITORIALI DI DON GIORGIO 1
EDITORIALI DI DON GIORGIO 2

 

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi