Don Roberto Sardelli è morto a Roma, il “prete dei baraccati” aveva 83 anni

da www.romatoday.it

Don Roberto Sardelli è morto a Roma,

il “prete dei baraccati” aveva 83 anni

Nel novembre scorso era stato insignito della laurea ad honorem a Roma Tre
Redazione
19 febbraio 2019
Don Roberto Sardelli è morto a Roma all’età di 83 anni. Originario di Pontecorvo, in provincia di Frosinone, è conosciuto soprattutto per la sua scuola tra le baracche dell’Acquedotto Felice a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, anche se il suo lavoro e i suoi pensieri sulla città e sulla condizione dei suoi poveri non hanno mai abbandonato Roma, tanto che nel novembre scorso è stato insignito di una laurea ad honorem in Scienze pedagogiche a Roma Tre.

Don Roberto Sardelli diventa sacerdote nel 1965, formatosi nell’ambito della scuola di Don Milani e con alle spalle l’esperienza francese dei preti operai. È quando assume l’incarico alla parrocchia di San Policarpo che si avvicina alla baraccopoli dell’Acquedotto Felice, abitata da immigrati italiani nella capitale in cerca di lavoro. E proprio qui, tra i baraccati, che Don Roberto decide di trasferirsi pochi mesi dopo. Era il 1968. Don Roberto trasformò il fermento politico di quegli anni in una scuola. Una scuola per rivendicare diritti, anche materiali come l’acqua, e dignità per quelle persone costrette a vivere in condizioni estremamente precarie.

Si chiamava ‘Scuola 752’, dal numero civico della baracca dove trovava spazio, e tutti i pomeriggi era aperta a quei bambini “dimenticati” e discriminati dalla “scuola borghese” che frequentavano al mattino. E proprio con la sua scuola la voce di questi bambini prese la forma di una lettera, la cui stesura ha impiegato 10 mesi di lavoro, indirizzata direttamente all’allora sindaco di Roma, Rinaldo Santini. “La politica è l’unico messo umano per liberarci”, la denuncia, e l’insegnamento, che dalle baracche attraverso i giornali si è fatta sentire in tutte le case del Paese accendendo i riflettori sulle condizioni di povertà in cui erano costrette a vivere queste famiglie.
L’azione di don Roberto continuò che negli anni successivi, fino ad intrecciarsi alle battaglie che negli anni ’70 i senza casa della città portarono avanti per vedersi riconosciuto il diritto ad un’abitazione.
37 anni dopo, sempre insieme agli ormai ex bambini dell’Acquedotto Felice, scrive ‘Per continuare a non tacere’, una seconda lettera indirizzata all’allora sindaco della città, Walter Veltroni. “Un governo locale democratico non può assistere rassegnato alla divisione tra i cittadini in ragione del censo” scriveva ormai oltre 10 anni fa. “È urgente invertire la rotta”.
“Sono profondamente addolorata per la scomparsa di don Sardelli” scrive in una nota la presidente del Municipio I, Sabrina Alfonsi. “I suoi tanti scritti, che dagli anni ’70 si concentrarono sulla denuncia della crescita del consumismo sfrenato, il declino dell’etica pubblica e l’aumento dell’intolleranza per il diverso e i più deboli, furono profetici”. Lo ricordano anche Giulio Pelonzi capogruppo Dem in Campidoglio ed Erica Battaglia della Direzione regionale del Pd: “Don Sardelli è stato esempio per tanti giovani che sin dagli anni ’70 hanno seguito il suo esempio. Il suo esempio, il suo coraggio, il suo insegnamento non siano dimenticati, ma anzi valorizzati”. E ancora la Cisl di Roma Capitale e Rieti: “Roma, oggi, è più povera e i poveri sono, purtroppo, ancora più soli. Rimane una grande lezione di vita e di umanità, che ci porteremo dentro come il tesoro più prezioso”.
***
LEGGETE
Scuola 725  – Per continuare a “non tacere”
Guardate questo documentario fino alla fine. È davvero interessante e coinvolgente

NON TACERE!

 

4 Commenti

  1. Patrizia ha detto:

    Stupendo. grazie don Giorgio.

  2. luigi ha detto:

    Ho guardato il documentario fino alla fine e mi sono emozionato. Per capire come ho vissuto la mia infanzia occorre guardare “L’albero degli zoccoli” di Ermanno Olmi. Nei cascinali si parlava solo il dialetto. Ricordo “Non è mai troppo tardi” di Alberto Manzi (“Non rinunciate mai, per nessun motivo, sotto qualsiasi pressione, ad essere voi stessi.”). In quest’epoca di barbari, guappi e personaggi eterei occorre “Non tacere”.

  3. diogene ha detto:

    … questo “NON TACERE!” mi urlerà dentro per sempre.
    Grazie don Giorgio e che don Roberto ci protegga da lassù!

  4. Enrico ha detto:

    Se si vuol vedere in un’altra ottica il bell’articolo su Don Sardelli, si potrebbe dire che quello che viene descritto come un comportamento eccezionale, in realtà dovrebbe essere il comportamento normale per qualsiasi prete o cristiano che voglia ritenersi tale.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi