Ah! Ah! Ah! La veggente straparla: “In Purgatorio ho visto vescovi e sacerdoti per aver dato la comunione in mano”

Questi visionari, il cui unico scopo sta nell’inventarsi una apparizione della Madonna o di Cristo o di qualche santo, andrebbero ignorati, e invece acquistano visibilità, quando vengono invitati a qualche trasmissione televisiva.
Anch’io adesso ne parlo, ma solo per sfogare tutto il mio disprezzo per simili inganni, che vanno a danno della vera fede, la quale non ha bisogno di visioni o di apparizioni.
Ciò che dicono questi imbroglioni sono stupidaggini, falsità, raggiri.
La Madonna non appare mai, e tanto meno parla.
Certo, ognuno è libero di inventarsi le cose, di imbrogliare e di fare soldi, ma purtroppo a preoccupare è un popolino che corre dietro a questi visionari, rendendo ridicola la religione.
Leggete l’intervista così per riderci sopra, anche perché non vale la pena di arrabbiarsi, tanto ridicole sono le dichiarazioni della falsa veggente. A darle corda poi è un fondamentalista ottuso e cieco: Bruno Volpe!

***

da www.lafedequotidiana.it
19 maggio 2020

La veggente:

“in Purgatorio ho visto vescovi e sacerdoti

per aver dato la comunione in mano”

“Ho visto in Purgatorio vescovi e sacerdoti che invocavano preghiere di riparazione”: lo dice in esclusiva al nostro sito la veggente di Trevignano, Gisella che parla della sua estasi dello scorso 12 Maggio.
Gisella, che cosa ha visto?
“Nella mia estasi del 12 Maggio ho visto sacerdoti e vescovi che invocavano ed imploravano preghiere dal Purgatorio”.
Per quale motivo?
“Chiedevano intercessione per aver costretto i loro fedeli a prendere la comunione sulla mano e su un guanto, cosa che è un peccato molto grave, un sacrilegio”.
Vada avanti con la visione dell’estasi…
“I vescovi e sacerdoti riconoscevano che non era possibile maltrattare in quel modo il Corpo del Signore. Sul guanto può rimanere un frammento del Corpo di Cristo che andrebbe buttato via”.
Che cosa le sta dicendo Maria?
“È molto preoccupata per la Chiesa e la fase che vive di confusione. Nascondere la Verità, dice, è darla vinta a Satana e invita a parlare, ad interrompere il silenzio”.
Veniamo a lei. Domanda scomoda. Perché dovremmo credere alle apparizioni?
“Io sono attaccata da sacerdoti e da tanta gente, ma la cosa non mi turba. Basta leggere gli accadimenti della storia dal 2016 in poi e si vede che quello che Maria ha detto aTrevignano si è verificato. Maria non parla per intimorire, ma per correggere”.
Spetta comunque alla Chiesa valutare la correttezza delle apparizioni e nessuno può avere la presunzione di sostituirsi al suo giudizio…
“Certo. Del resto si sa che sin quando le apparizioni sono in corso non è possibile dare un giudizio sulla soprannaturalità. Ho la sensazione che oggi siamo come ciechi guidati da altri ciechi, non vogliamo vedere la realtà”.
Un’accusa che spesso si rivolge ai veggenti (non solo a lei, naturalmente) è il lato economico…
“Lo capisco. Tuttavia io non cerco applausi, mondanità e tanto meno denaro. Mi hanno offerto gettoni di presenza alla tv e non ci sono andata, mi sono rifiutata”.
Bruno Volpe

9 Commenti

  1. Patrizia ha detto:

    Ne conosco di ingenui al quale basta dire che un asino ha volato, e sono pronti a correre senza porsi alcuna domanda.
    Sono d’accordo con il suo commento don Giorgio.

  2. antonio ha detto:

    E’ interessante notare come queste sette sataniche utilizzino costrutti del più bieco materialismo consumistico, per adescare, spaventare a morte e scandalizzare noi piccoli.

    La matrice è lampante… come per assicuratori o promotori di banca, un terremoto apocalittico è sempre dietro l’angolo, Atena potrebbe far sorgere da un momento all’altro due serpenti dai flutti… bisogna dunque aderire alla loro proposta … perché i loro ‘competitor’, i consacrati, come dimostrato dalle loro visioni… non se la passano mica bene nell’aldilà, figuriamoci se possono garantire un rendimento di almeno due soli rotanti l’anno, ineffabili profumi introvabili sugli scaffali e buoni utilizzabili per guarigioni lampo da malattie incurabili…

  3. Luigi ha detto:

    La Gatta e il Volpe e i tanti Pinocchietti da mandare nel Campo dei miracoli vicino alla città Acchiappa-citrulli. Per l’estasi consiglio la scultura di Gian Lorenzo Bernini “L’Estasi di Santa Teresa d’Avila”. Dalle Confessioni di Agostino d’Ippona: “E tu eri più dentro in me della mia parte più interna e più alto della mia parte più alta”.

    • Luigi ha detto:

      La Gatta ignora (o finge di ignorare con il Volpe e i Pinocchietti che la seguono) che i templi, i riti, le liturgie sono un momento secondario di ogni religione e ne costituiscono quasi sempre l’ultima degradazione. Lo notava già Lao-Tsè: “Perduta la religiosità pura, si ricerca l’efficienza; smarrita l’efficienza, nascono i buoni sentimenti; tramontati i buoni sentimenti, compare la giustizia; svanita la giustizia, ne prendono il posto i riti. I riti non sono altro che la scorza fragile della sincerità e della buona fede, per questo sono il principio delle querele” (Tao-te-king). La Gatta, il Volpe e i Pinocchietti rileggano il dialogo tra Gesù e la samaritana: “Credimi, donna, è venuto il tempo in cui nè su questo monte, nè in Gerusalemme, adorete il Padre. … Ma viene il tempo, anzi è questo, in cui i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità, perchè il Padre così vuole i suoi adoratori. Dio è spirito e verità” (Vangelo secondo Giovanni). Forse chiedo un po’ troppo da questa gente don Giorgio?

  4. don ha detto:

    Fenomeni che servono solo all’interesse di pochi disonesti

  5. Giuseppe ha detto:

    Noi esseri umani abbiamo bisogno di credere in qualcosa di straordinario per spiegarci tutto quello che accade e che non siamo in grado di capire. Per questo, a parte i veggenti che sono stati riconosciuti come autentici dalla chiesa, altri ne spuntano in continuazione un po’ dovunque. La cosa peggiore, secondo me si verifica quando riescono a fondare delle sette e confraternite il cui solo scopo è raggirare la gente. Oltretutto in un momento simile c’è quasi una gara a scoprire le predizioni e premonizioni di coloro che (forse anche in buona fede) avevano previsto questa “nuova peste”.

  6. Palumbo Bartolomeo ha detto:

    Ci mancava pure questo!!!!!!!!Non conosco bruno volpe,sarà veramente astuto come la volpe?Ne dubito!Della veggente non ne patliamo nemmeno:ci sarebbe da ridere o da piangere se non si trattasse di RELIGIONE.

  7. Simone ha detto:

    Don, condivido in questo periodo la finalità di questo post: farsi 4 sane e grosse risate.
    Ne abbiamo bisogno e grazie a dio c’è chi non ci fa mancare l’occasione.
    Inutile perdere tempo nell’elaborare un commento; dopo il prevosto di Lecco altro momento di ilarità. Conviene aprire una sezione dedicata al buon umore. Dai questa non ci crede nemmeno lei in quello che dice.

  8. giuseppe ha detto:

    BUONGIORNO, SONO D’ACCORDO CON LEI. RESTO BASITO NEL SENTIRE QUESTI VEGGENTI E LE PERSONE CHE CREDONO IN LORO.
    COSA DOBBIAMO FARE? QUANTE PERSONE AD ESEMPIO CREDONO ALLE APPARIZIONE DI MEDUGORJE ED AI MESSAGGI MENSILI DALLA MADONNA.
    CORDIALITA’, GIUSEPPE

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi