«Megavendetta» contro i tecnici di Tria: è bufera su Rocco Casalino

da www.ilsole240re.com
L’AUDIO DEL PORTAVOCE DEL PREMIER

«Megavendetta» contro i tecnici di Tria:

è bufera su Rocco Casalino

Una tegola dietro l’altra per Rocco Casalino. Dopo le polemiche scatenate dal megacompenso connesso alla sua funzione di portavoce del presidente del Consiglio a far insorgere l’opposizione è ora la diffusione di un audio in cui annuncia «megavendetta» contro i dirigenti del Mef accusati di fare ostruzionismo.
Tanto insomma per mobilitare la reazione stizzita di diversi esponenti dell’opposizione che chiedono espressamente la testa del portavoce. «Assistiamo ad atteggiamenti incredibili come quelli del portavoce del premier che attacca in maniera indegna funzionari dello Stato», afferma il segretario del Partito democratico Maurizio Martina a margine della festa dell’Unità provinciale nelle terme di Telese (Benevento). «Sono cose mai viste – aggiunge – Questo è un governo che anziché cercare la soluzione ai problemi si inventa un nemico». «Al di là dei giudizi sulla volgarità e dei possibili rilievi penali delle minacce di Rocco Casalino ai vertici del ministero dell’Economia, siamo di fronte a un documento di assoluta gravità politica», denuncia il senatore del Pd Luigi Zanda. «”Non ce ne fregherà niente, ci sarà una corsa ai coltelli”. Così parlò Casalino, portavoce del premier. Presidente Conte, dimostri di avere un briciolo di autonomia e allontani questa gente indegna», fa eco su Twitter il presidente del partito Matteo Orfini. L’episodio è una «vergogna assoluta» a giudizio di Maurizio Gasparri (Forza Italia). «Casalino, che abbiamo ribattezzato Casta-lino, dopo che abbiamo appreso il gigantesco stipendio che percepisce, non solo è inadeguato al ruolo che ricopre ma crede che si giochi ancora al grande fratello, luogo dei suoi esordi, per cacciare dalla “casa” le persone meno gradite». E si chiede: «Ma Conte e Tria possono tollerare, dopo questo episodio, che questo personaggio ricopra ancora questo incarico?».
In difesa dell’uomo chiave della comunicazione pentastellata accorre invece un post del blog M5S nel quale si legge che «quello che è stato ripetuto per l’ennesima volta ai giornalisti De Angelis e Salvatori da Rocco Casalino, e che oggi campeggia su tutti i giornali, era la linea del MoVimento 5 Stelle detta e ridetta in tutte le salse. Siamo assolutamente convinti (ed è sotto gli occhi di tutti) che nei ministeri c’è chi ci rema pesantemente contro».
«Non credo che il portavoce del premier abbia il potere di cacciare qualcuno» si limita invece a notare il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti. Spiegando, riguardo in particolare alla manovra, quanto sia «difficile in qualche modo e in questo momento riuscire a fare oggi tutto quello che è stato sottoscritto in campagna elettorale. Lo si può fare nei cinque anni di durata del governo, perché è così che si fanno le cose in modo serio».

3 Commenti

  1. Patrizia ha detto:

    I politici di adesso vengono anche dal grande fratello.
    Mi sembra di vivere in un incubo.

  2. Giuseppe ha detto:

    Una nullità che ha avuto la fortuna di entrare nelle grazie della premiata ditta Casaleggio – Grillo, diventandone il portavoce, e da lì spiccare il volo verso palazzo Chigi, per fare da balia all’impalpabile Conte. I modi da bullo che si fa forte della sua posizione, ricompensata oltretutto in modo esagerato proprio mentre si progetta di tagliare pensioni di cifre meno elevate, per le quali almeno sono stati versati negli anni fior di contributi, sono tipici di chi ha una base culturale meschina, che non ha nulla a che vedere con lauree e titoli di studio.
    Tra l’altro è tipico dei cinque stelle il gesto di puntare i piedi come quei bambini capricciosi che pretendono cose impossibili dai genitori. Possono strillare e minacciare quanto gli pare, ma le finanze dello stato non sono come il dindarolo dei ragazzini.

  3. Claudio U. ha detto:

    Mamma Mia!! Don Giorgio!
    Qua stiamo raschiando il fondo e direi che questo governo è la prova che al peggio non c’è mai fine!
    Adesso siccome non ci sono i soldi per il reddito di cittadinanza e non sanno dove tagliare cercano i colpevoli.
    Prendersela con l’europa non conviene perché si verrebbero a creare dissapori con i vari stati e problemi con i mercati e la conseguenza dell’innalzamento dello spread allora meglio trovare un colpevole dei colpevoli all’interno del mef.
    Credo che questa farsa durerà a lungo minimo 4 anni 6 mesi 1 giorno il termine minimo per raggiungere il diritto al vitalizio di 900 euro a sessant’anni!!
    Poveri noi io rimpiango Fanfani!

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi