La Valletta: ”Gocce d’Eternità”, un libro sul pensiero e la mistica di don Piero Pointinger

Foto presa dall’articolo di Merateonline

”Gocce d’Eternità”:

un libro sul pensiero

e la mistica di don Piero Pointinger

di don Giorgio De Capitani
Credo che la cosa peggiore sia temere o avere invidia della “intelligenza” delle persone, e succede che anche nei nostri piccoli paesi i “pensanti” vengano emarginati o non tenuti in debita considerazione.
Non appena organizzano qualche iniziativa culturale si fa di tutto per screditarli, eppure si dovrebbe almeno rendersi conto che la gente avrebbe urgentemente bisogno di “pensanti”, più che di faccendieri o di praticoni, i quali gestiscono il bene comune alla stessa stregua di un manager che sa far funzionare efficientemente ovvero produttivamente un supermercato, con l’unico intento di offrire alla gente ogni richiesta, anche l’assorbente con sconti particolari.
Ho avuto una prova, organizzando una serata, per presentare un libro su don Piero. Credevo che almeno per questa volta si andasse oltre la mia persona, dando spazio a una nobile iniziativa, in cui anche i moscerini hanno capito che non c’era nulla di personale.
Non sopporto che si usino due pesi e due misure, anche sulle pagine facebook gestite dal Gruppo di maggioranza di un Comune.
A parte la doverosa polemica, la serata del 18 novembre scorso, organizzata presso la sala dell’Ars Rovagnate, per la presentazione del libro “Gocce d’Eternità”, con mie riflessioni su alcuni pensieri di Don Piero, e con sei dipinti di Martina Viganò, è riuscita ottimamente.
Stiamo valutando se dare inizio a una serie di incontri su temi culturalmente impegnativi.
Il “brutto” di questi nostri paesi è una politica gestionale del supermercato, ed è un delitto imperdonabile far tacere il pensiero, l’unico in grado di dare luce, in una società dove a prevalere è l’imbecillità di anime spente.
Mi fanno paura questi paesi, dove trovi: gente addormentata, amministratori preoccupati solo che tutto finzioni come una azienda, per non parlare poi dell’aspetto religioso, e allora dovrei urlare a don Piero di tornare, e, anche se tornasse, troverebbe “vuota” la sua scuola di vita.
Nel suo breve messaggio, la nipote di don Piero, signora Lucia, tra l’altro ha raccomandato di “rendere viva la sua memoria seguendo la strada da lui segnata”. Parole sacrosante da tenere sempre presenti!
La signora Lucia esprime anche una certa sorpresa di come “a distanza di tanti anni, la figura di don Piero sia ancora viva nei ricordi della comunità rovagnatese”.
Il problema è che, se per un verso si sente il bisogno di rispolverare la figura di don Piero, per l’altro si ha l’impressione che, dopo don Piero, la comunità di Rovagnate abbia subìto un arresto pauroso.
E allora ci si aggrappa alle socche di don Piero, come se, tenendo ancora in vita il suo ricordo, possa succedere qualche miracolo. Ma il solo ricordo di don Piero non potrà compiere alcun miracolo, perché non è il ricordo di ciò che egli ha fatto o ha detto che potrà ridare ossigeno alla comunità rovagnatese.
Anche don Piero dà fastidio per il suo pensiero. E torna comodo giustificarsi, dicendo che il suo pensiero è ancora troppo difficile ed enigmatico.
Il vero motivo è più semplice: è più facile prendere don Piero nelle sue intuizioni organizzative, come se in queste, tra l’altro oggi tutte da rivedere, bisognerebbe cogliere il carisma di don Piero.
Senza il suo profondo pensiero, don Piero sarebbe già morto da anni, ed è morto doppiamente, se si continua a vedere nelle sue opere il genio di un profeta.
Forse basterebbe riscoprire in don Piero l’educatore delle coscienze, o forse anche solo quella ”scintilla divina”, che continua ad ardere, ma tenuta sotto il moggio, come riproverebbe ancora oggi Gesù Cristo.
«Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa» (Mt 5,13).
E di luce oggi ne abbiamo bisogno, ma non di luci artificiali.
Ha detto bene Martina Viganò nel suo intervento:
«Ciò che emerge leggendo il libro scritto da don Giorgio è il senso di luce: quella luce che genera la vita, e ciò mi ha particolarmente affascinato, ed è così che mi è venuta l’idea di creare dei dipinti che richiamassero le vetrate di una chiesa, con quei rosoni da cui filtra una luce particolare che illumina l’interno: Luce come simbolo del Cristo risorto!».
E ha aggiunto:
«Ciò che mi è sembrato bello in questo libro è che dal pensiero di don Piero, come un grembo sempre fecondo, possa sempre nascere qualcosa di nuovo, di bello, di bene, come un crescere, un evolversi al di là del tempo».
VI INVITO A LEGGERE
La Valletta: ”Gocce d’Eternità”, un libro sul pensiero e la mistica di don Piero Pointinger

 

 

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi