MICHELA MURGIA: I conti del servo

dal Blog di Michela Murgia

I conti del servo

 di Michela Murgia

SABATO 21 LUGLIO 2012

È stata appena pubblicata sul sito della regione Sardegna la delibera con cui Ugo Cappellacci elargisce ogni anno i soldi pubblici a una serie di soggetti di sua esclusiva simpatia, i quali ricevono la prebenda del presidente della regione senza essere mai passati per alcun bando, concorso o procedura di verifica meritocratica. La delibera è del 26 giugno, ma è stata resa nota curiosamente solo ora che i bonifici sono stati già eseguiti e qualunque indignazione ne nasca non impedirà più la loro assegnazione. Sono stati prudenti, perché a leggere quell'elenco di indecenze il tanto di indignarsi c'è davvero e con abbondanza. Propongo solo quattro casi tra i più scandalosi. Il resto lo lascio alla rabbia di chi sta perdendo il posto per i tagli pubblici, lo lascio allo schifo di tutti gli operatori culturali che stanno dando le case in garanzia alle banche per continuare le attività e lo lascio allo sconforto delle molte associazioni di volontariato – tra cui l'Unione Ciechi – che si sono viste decurtare dalla regione i soldi con cui pagavano gli affitti e le bollette delle loro sedi. Non escludo comunque di tornarci su.

Cappellacci – l'uomo che è stato eletto con la promessa di smantellare il piano paesaggistico della Sardegna e che proprio in queste settimane è tornato a ribadire l'intenzione di togliere i vincoli di costruzione legati alla legge salva coste regala 72.600 euro all'emittente Sardegna Uno per realizzare una trasmissione in dieci puntate sulle aree naturalistiche della Sardegna che avrebbe lo scopo di “guidare l’ascoltatore nella visita dei parchi nazionali, regionali, nelle riserve naturali e nelle oasi minori e promuovere la conoscenza dei numerosi monumenti naturali al fine di alimentare l’interesse verso l’ eccezionalità dei vari habitat presenti nel territorio regionale.” Posto che in Sardegna nessuno crede che a Cappellacci importi qualcosa della valorizzazione dell'ambiente, c'è da dire che invece concedere una prebenda a una rete televisiva è sempre molto utile, specialmente se conti di ricandidarti.

Cappellacci – l'uomo durante la cui presidenza sono state finanziate campagne di immagine dell'isola di grande efficacia comica come quella dove Caterina Murino travestita da Annamaria Puggioni consigliava di assumerci come antistaminico – regala 141.200 alla società di pubblicità di Daniela Santanché perché promuova l'immagine della Sardegna su quel prestigioso organo di stampa che è Il Giornale. “Il progetto prevede la pubblicazione di 6 inserti di 4 pagine interamente dedicati alla Sardegna nell’ambito dei quali saranno sviluppati i seguenti temi: turismo, ambiente, trasporti, economia, innovazione digitale e agricoltura.” Centoquarantunomila euro per ventiquattro pagine di pubblicità istituzionale su un quotidiano talmente in crisi di vendite che ce lo tirano con l'Unione Sarda? Poco utile a noi, molto utile al Giornale.

Vi ricordate la Venus Dea, l'agenzia di modelle a cui il comune di Cagliari diede dei soldi per organizzare corsi di total look per ragazze svantaggiate? In questa delibera Cappellacci regala alla medesima agenzia 7000 euro per – tenetevi forte – “coniugare le bellezze paesaggistiche e monumentali del territorio regionale con il fascino delle ragazze sarde” attraverso una iniziativa che “prevede di animare detti luoghi con dei set video fotografici che daranno vita a delle cartoline televisive che verranno mandate in onda sulla emittente Videolina sul canale 519 di SKY.” Cioè il presidente della regione Sardegna pensa che sia promozione d'immagine assegnare 7000 euro di soldi pubblici a una agenzia di modelle per mandare in onda filmati di belle ragazze sarde vicino a un nuraghe su un canale Sky che non guarda nessuno tranne i sardi. Un genio.

Dopo che la regione ha decurtato di 94.000 euro i fondi alla tutela dei beni librai della Sardegna e ha tagliato del 20% tutte le risorse per le manifestazioni culturali dell'isola, Cappellacci senza colpo ferire omaggia 120.000 euro a Carlo Delfino editore per acquisire per 10 anni i diritti editoriali del “Dizionario Storico – Geografico dei Comuni della Sardegna” che consta di 5 volumi arricchiti dagli stemmi dei paesi, da cartine dei territori comunali e delle regioni storiche nonché da immagini a colori ed in bianco e nero e foto d’epoca”. L'opera al passo coi tempi, realizzata nel 2010 dalla casa editrice, secondo Cappellacci dovrebbe concorrere a potenziare la diffusione della conoscenza del territorio sardo. Prevedibili le migliaia di contatti sull'efficiente sito della regione per consultare l'imprescindibile catalogo i cui diritti di visione – fatta la proporzione di rilevanza – ci sono costati poco meno di quelli del codice Leicester di Leonardo.

Come è possibile che cifre di questa importanza vengano elargite in maniera discrezionale laddove a iniziative di ben altro spessore e importanza sono richieste decine di moduli, documenti, attestazioni e garanzie?

Come è possibile che cifre così rilevanti in un periodo di crisi economica che sta toccando settori chiave della vita dell'isola vengano rese note alla spicciolata solo quando sono già state assegnate?

 

5 Commenti

  1. franco ha detto:

    caro gianni, ma la spending rewiew non si interessa di questo, si interessa di tagliare dipendenti statali di bloccare tredicesime, ma che vuoi che importi a loro delle pensioni tipo dini da 30.000 euri mese o a quella del dott. sottilre di 23.000 euri al mese, dei milioni versati annualmente come stipendi agli amici degli amici (masi a 700.000euri annui ne è l’esempio ampante, pure alle feste al quirinale lo invitano oltre che aver fato perdere paccate di soldi alla rai leccato il culo al silvio, quali sarebbero i suoi meriti) messi li a capo di società che nessuno conosce ma che garantiscono un bel gruzzolo e potere? forse se cominciassero da questa spending rewiew molti soldi salterebbero fuori.ma poi ,comr dice carlo qulche pirla lo avrà pure votato,mandando a casa soru, che di cose senon sbaglio per la sardegna ne aveva fatte. o no

  2. carlo ha detto:

    Qualcuno lo avrà pur votato questo tizio, o no!
    E allora che se lo tengano ben bene stretto.
    E avanti così con il boogie!!!

  3. Giuseppe ha detto:

    Ricordiamoci che si tratta del figlio di uno dei commercialisti dell’ignobile Papi, insomma una sorta di Trota in salsa sarda.

  4. anna ha detto:

    “coniugare le bellezze paesaggistiche e monumentali del territorio regionale con il fascino delle ragazze sarde”…mettere sullo stesso piano un monumento e una donna!

  5. Gianni ha detto:

    E poi parlano di spending review, ma questo tipo di spesa non potrebbe farne parte?

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi