Una massa di imbecilli leghisti non conta più di una sola persona “intelligente”

L’EDITORIALE
di don Giorgio

Una massa di imbecilli leghisti

non conta più di una sola persona “intelligente”

Un leghista – basterebbe dire leghista senza citare tizio caio o sempronio, perché ogni leghista è il leghista, e perciò per natura l’analfabeta bifolco – ha detto pubblicamente che: “La Lombardia, è un dato di fatto, è il motore di tutto il Paese. Quindi se si ammala un lombardo vale di più che se si ammala una persona di un’altra parte d’Italia”.
A parte che ogniqualvolta un leghista parla attinge al sacco pieno di sterpaglie da bruciare, non capisco perché ci si debba scandalizzare: il leghista, ogni leghista è per sua natura analfabeticamente rozzo, rozzamente irrecuperabile.
Che un leghista sostenga certe tesi, da discutere è che egli possa esporre una qualche tesi, dal momento che attinge a un sacco pieno di pre-giudizi che anticipano perfino le più grosse fesserie: il leghista è così idiota che anticipa ogni “possibile” idiozia, qualsiasi “possibilità” di attingere alla stupidità, di cui parlava Albert Einstein.
Ci sono stupidità che si vendono e si comperano al mercato già belle e confezionate, e ci sono stupidità che si confezionano ovunque, là dove c’è un minimo seme di stupidità ancora in potenza. Almeno in questo il leghista ha una sua arte o dote: dare concretezza a qualsiasi parvenza di stupidità. Basta che ci sia un appiglio, e la stupidità si fa certezza, e ci vuole poco, anche perché il leghista, ogni leghista, è massa di stupidità.
Non esiste “possibilità” di conversione per un leghista, il quale, quando ha preso la strada della imbecillità non la molla più, neanche se si aggrappa a una fede religiosa, tra l’altro un insieme di credenze, partorita da menti imbecilli.
E allora qual è la mia risposta all’imbecille leghista che ha scritto che: “La Lombardia, è un dato di fatto, è il motore di tutto il Paese. Quindi se si ammala un lombardo vale di più che se si ammala una persona di un’altra parte d’Italia”?
È chiara: tra un leghista imbecille per natura e una persona “intelligente” la scelta è una sola: vale di più la persona “intelligente” per cui per prima ad essere vaccinata dovrà essere la persona “intelligente.
Non uso affatto un linguaggio paradossale. No! Dico espressamente che a contare di più è la persona “intelligente”.
Se qualcuno, magari un giornalista, non avesse capito il mio pensiero, sono disposto a rispiegarglielo, anche se sarà del tutto inutile perché chi è analfabeta è irreversibilmente perduto.
26 dicembre 2020
EDITORIALI DI DON GIORGIO 1
EDITORIALI DI DON GIORGIO 2

5 Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Un leghista a caso, che so, prendiamo per esempio Salvini, è già di troppo. Figuriamoci se sono oltre sei milioni, come nella tornata elettorale delle ultime elezioni politiche. Il virus della stupidità, sotto certi aspetti, è più nocivo del covid, forse non uccide, ma riduce in cervello in… poltiglia.

  2. rita ha detto:

    mi piace questo prete

  3. Luigi Sirtori ha detto:

    Tutte le sere guardo il TG Regionale. Ieri ho osservato il vanesio arcivescovo di Milano che elargiva la sua benedizione con dietro il bigotto capo della Lega che si faceva il segno della croce. Dire che i leghisti sono una massa d’imbecilli è poco perchè alla loro imbecillità c’è da aggiungere la loro pericolosità. Non lo sostengo solo io. Mi avvalgo di un’aforisma di un intelligente come Corrado Augias: “L’imbecillità rappresenta, ahinoi, una risorsa utile per il sistema: se non ci fossero tanti imbecilli in giro non sarebbe così facile trovare un furbone che li seduce. Ecco perché un imbecille è molto più pericoloso di un mascalzone.”

  4. antonio ha detto:

    Per capire chi sono i leghisti, veramente, bisognerebbe fare l’autopsia alle vittime dell’olocausto Mediterraneo. Si troverebbero sui corpi martoriati le loro ‘impronte digitali’, le impronte di ognuno di loro, impresse sui corpi di bambini annegati, donne stuprate e seviziate, perseguitati inseguiti e ammazzati senza pietà in alto mare o nei porti ‘sicuri’, in cui loro li hanno rispediti vigliaccamente e per procura politica.

    Parliamo dunque di metastasi umane per scelta, spiriti alimentati e agiti dall’omicida separatore, che ammalano società, territori, famiglie… non penso di esagerare dicendo, che basta un leghista non allontanato da un nucleo familiare a mandare in malora interi alberi genealogici. Riprendendo Schiller, potremmo oggi affermare: ‘quando il diavolo ti vuole fare un dispetto, ti mette un leghista in casa’.

    Dietro quella spessissima scorza di grassa ignoranza e rozza volgarità, questi miseri schiavi e schiave del più bieco materialismo consumistico, quasi sempre fetenti adoratori del potere e del dio danaro, sempre campioni di un anti-umanesimo che sta di fatto cancellando l’Italia dalla storia, dietro questi avversari giurati di ogni etica e valore cristiano… c’è tuttavia la furbizia del satana. Non ci fosse dietro di loro il malvagio, non saprebbero neppure con quale piede scendere dal letto.

    Quello che va latrando questo perturbante morto che cammina è una ‘chiamata alle armi’ per quella genia corrotta e malvagia, che sta ammalando tutto il paese affermando solo vizi e pretese, quella soldataglia che a botte di ingannevoli lacrimoni e satanici sentimentalismi con fiocchetto rosso regalo… vuole convincerci tutti che la sola strada possibile per menare avanti sia l’adorazione incondizionata al dio danaro…
    Questi becchini che vanno in depressione per astinenza da shopping, degna prole spirituale del vizioso di arcore… che pascolano muggendo e defecando sui 70000 morti da covid causati dai loro comportamenti criminali appena il governo abbassa un nanosecondo la guardia… vogliono trascinarci tutti all’inferno con loro… Nel loro fine ultimo c’è la firma del divisore.

    La Chiesa è assente ingiustificata… scomunicando i leghisti in tronco avvertirebbe il popolo e i piccoli, che l’adesione a certe ideologie di lampante matrice satanista è mortale. Questo non fermerebbe le masse idolatre e scristianizzate, ma almeno qualcuno potrebbe salvarsi… e considerando il valore di una sola anima, il ritardo storico della Chiesa nel chiamare Erode, Erode… rischia di farsi colpevolmente e tragicamente complice.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi