Omelie 2018 di don Giorgio: SS: TRINITÀ

27 maggio 2018: SS. TRINITÀ
Es 33,18-23; 34,5-7a; Rm 8,1-9b; Gv 15,24-27
Numeri e terrminologie filosofiche
Qualcuno giustamente ha fatto notare che oggi, Festa della Santissima Trinità, mentre la Liturgia della Messa si sofferma sui numeri e anche su una certa terminologia filosofica (pensate al Prefazio), invece i testi biblici ci raccontano qualcosa del Mistero di Dio.
Come tutti sappiamo,  i numeri possono essere freddi, hanno qualcosa di gelido, per non parlare poi di una certa terminologia filosofica (essenza, sostanza, natura, persona), incomprensibile da parte della gente comune, mentre il Mistero di Dio ha qualcosa di particolarmente caldo, come caldo è l’Amore di un Dio che è Padre, Figlio e Spirito Santo.
Non sto qui ad elencare tutti i litigi, le controversie e le eresie che hanno riguardato la Trinità divina, e che hanno comportato scismi e condanne da parte di Concili, le cui dichiarazioni ufficiali interessavano solo imperatori per timore di divisioni all’interno del loro impero e i papi per evitare confusioni tra la gente comune, la quale capiva solo una cosa:     che la Chiesa stava complicando la fede in Dio, con una terminologia che aveva del sadico.
Non parliamo poi che a suscitare le più accese discussioni è stato proprio lo Spirito santo nel suo rapporto con il Padre e con il Figlio. Sì, proprio Lui, lo Spirito, non era ben accettato nella teologia cattolica dei primi secoli. Sembrava un intruso.
Ancora oggi alla gente comune non interessano né i numeri (che Dio sia Uno o Trino), e tanto meno il loro rapporto di uguaglianza e di relazioni.
Non credo che, quando compariremo davanti a Dio nell’aldilà, saremo interrogati sulle “processioni” trinitarie.
Perciò, vorrei soffermarmi sui testi biblici della Messa, che narrano in modo caldo il Mistero di Dio.
Mosè e la gloria di Dio
Partiamo dal primo brano. Prendiamo per storica la figura di Mosè (qui non c’interessa questa questione che ha però una sua importanza, anche per leggere la storia d’Israele), e perciò cerchiamo di comprendere il brano, che fa parte del libro dell’Esodo, anche se non è di facile interpretazione.
Non si capisce perché Mosè osi tanto, chiedendo l’impossibile, ma c’è scritto che egli quasi ordina a Dio: «Mostrami la tua gloria», come se a Mosè, un pragmatico condottiero, interessasse qualcosa della realtà divina.
Tutti i condottieri della storia, e sono tanti, dicono di aver avuto delle visioni superiori. E ancora oggi c’è chi si appella ad una visione divina per far valere il proprio potere. Non parlo poi delle religioni e dei leader religiosi, che fondano il loro carisma su di una certa rivelazione divina, a garantire il loro potere.
Non so, forse perché sono particolarmente allergico per non dire fortemente scettico o diffidente, non ho mai sopportato visioni di un certo tipo.
E il motivo mi sembra semplice: Dio parla dentro di noi, ma parla con la voce del suo Spirito che non ricorre a qualcosa di sensibile.
La risposta di Dio
Dio come risponde dalla richiesta assurda di Mosè? «Farò passare davanti a te tutta la mia bontà».
Chiariamo ancora una volta che cosa significhi bontà, per non cadere nel solito discorso moraleggiante. Bontà significa bene, e nel campo divino è il Bene Sommo. Dunque, Bontà è il Bene che è Dio stesso. E dal Bene deriva tutto il resto, come un riflesso o un insieme di riflessi: pensate alla bellezza, pensate alla giustizia, pensate alla misericordia, alle relazioni sociali di diritti e di doveri ecc. Tutto è un riflesso del Bene Sommo.
Sorge subito una domanda: come Dio ha potuto dire: ”Farò passare davanti a te tutta la mia bontà”?
Ma, il racconto dell’Esodo continua, e diventa interessante. Dio invita Mosè a entrare nella cavità della rupe. Mosè, con la mano di Dio che gli copre il volto, non può vedere Dio che gli passa davanti. Quando Dio toglie la mano, Mosè può vedere solo le spalle, il retro di Dio che è già passato, senza farsi vedere nel volto.
Prima dicevo che il testo non è di facile comprensione, anche se, come avete potuto notare, è affascinante nella sua simbologia. Che cosa potrebbe significarci?
Dio è l’Invisibile, l’Ineffabile, in tutto il suo Mistero di luce. Un Mistero, perciò, che richiede occhi particolari per poterlo vedere. Sono gli occhi del nostro spirito interiore, gli occhi della caverna del nostro cuore. Quando pretendiamo di vedere Dio con gli occhi della nostra carne, o di una struttura religiosa, in realtà non vediamo che il retro di Dio.
San Paolo: la legge della carne e la legge dello Spirito
San Paolo è chiaro, direi chiarissimo, quando distingue la legge della carne dalla legge dello spirito. E per l’Apostolo lo Spirito è lo Spirito divino. Altro che un intruso!
Lo Spirito santo è la legge dell’essere umano: è la nostra natura divina. Siamo fatti essenzialmente di Spirito, e di Spirito noi viviamo, naturalmente se intendiamo per vivere “essere ciò che siamo”, e non carne di ciò che non siamo, ovvero di apparenze cutanee.
Scrive testualmente l’Apostolo: «Quelli infatti che vivono secondo la carne, tendono verso ciò che è carnale; quelli invece che vivono secondo lo Spirito, tendono verso ciò che è spirituale. Ora, la carne tende alla morte, mentre lo Spirito tende alla vita e alla pace».
Come potete dire che queste parole non sono chiare?
Specifichiamolo un’altra volta: carne sta per tutto ciò che non appartiene al mondo dello spirito: quindi, sta per ventre, ma sta anche per una concezione materiale dell’esistenza; carne sta per pelle, ma sta anche per ogni struttura che mortifica il mondo del nostro essere interiore.
E l’Apostolo conclude: «Voi però non siete sotto il dominio della carne, ma dello Spirito, dal momento che lo Spirito di Dio abita in voi».
Sì, lo Spirito di Dio abita in noi: fa parte del nostro essere. Già dire essere è dire realtà dello Spirito, mentre dire avere è dire realtà materiale, qualcosa di esterno allo Spirito.
Ciò di cui oggi il mondo ha bisogno non è “un di più” di carne, di pelle, di ventre, di populismo, di una religione del fare, ma “un di più” di essere, ovvero di Spirito, da cercare all’interno di noi stessi.

 

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi