Omelie 2017 di don Giorgio: Domenica che precede il martirio di S. Giovanni il Precursore

27 agosto 2017: DOMENICA CHE PRECEDE IL MARTIRIO DI S. GIOVANNI IL PRECURSORE
1Mc 1,10.41-42; 2,29-38; Ef 6,10-18; Mc 12,13-17
Brani difficili, e problematici
Anche i tre brani della Messa di oggi non sono di facile lettura e tanto meno di facile interpretazione. O, meglio, sono di una tale notorietà da farci credere di avere già scontata la soluzione del dilemma, e quindi: di fronte all’oppressione che ci toglie la libertà bisogna reagire e combattere oppure subire ogni angheria, in nome di chissà quale virtù teologale? E se bisogna reagire, come combattere? Inoltre: di quale libertà si sta parlando, e di quale nemico?
Predominio politico, culturale e religioso
Il primo brano ci parla di un nemico, che è lo strapotere di una nazione o stato che vuole imporre il suo dominio su altri popoli, non solo in senso strettamente politico-economico, ma anche del tipo culturale e religioso.
In realtà, le cose si complicano, quando parliamo di potere, che già nella sua parola nasconde e protegge qualcosa di malefico, ed è difficile distinguere tra loro e valutare  le reazioni al potere, anche se sotto il nome di libertà è evidente l’intento di difendere la propria autonomia, al di là di quegli aspetti che ci fa comodo esporre come bandiera della nostra lotta.
Oggi, ad esempio, non si ha neppure il pudore di nascondere le vere intenzioni, e perciò si parla esplicitamente di autonomie locali, per garantire il più concretamente possibile l’interesse del proprio io.
E allora il nemico, più che il fantasma di un mostro, chiamato pensiero unico (la gente comune che cosa capisce?) è anche solo il vicino di casa, visto come un nemico che ci porta via un nostro più o meno presunto diritto.
E anche in questo caso basta poco: che il vicino sia un estraneo, un extracomunitario inteso solo come uno che è venuto da fuori, da un’altra comunità che non è la nostra. Siamo almeno sinceri: sono tutti extracomunitari, estranei alla nostra comunità, tranne noi, visto che oggi è difficile parlare di comunità e visto che la comunità siamo ciascuno di noi, ovvero la comunità è il nostro singolo ego.
Ognuno di noi è la comunità, fatta su misura del proprio egoismo. Io sono la comunità, gli altri sono extra: extracomunitari.
La dura prova di Dio
Ma torniamo al primo brano, ovvero alla lotta di un gruppo di devoti ebrei, strettamente ligi alla Legge dei loro padri, simbolo dell’Alleanza tra Dio e il popolo eletto, anche se l’Alleanza si era ridotta a un lumicino, lasciando che la Torah diventasse un insieme caotico di leggi più negative che positive, a danno della stessa dignità dell’essere umano.
Sarà poi Cristo che dirà che la legge, ogni legge, anche quella divina, è al servizio dell’essere umano, e non viceversa: la legge non è al servizio neppure di Dio, ma al servizio dei figli di Dio.
Ma, nel frattempo, prima che arrivasse Cristo a sistemare definitivamente le cose sovvertendo la gerarchia della legge ebraica, il popolo eletto si era allontanato dal Dio dell’Alleanza, e, proprio per dare una durissima lezione al suo popolo, Dio permise la persecuzione ad opera del siriano Antico IV detto Epìfane, che non solo profanò il tempio di Gerusalemme dedicandolo a Zeus, ma proibì la pratica religiosa ebraica e tentò di ellenizzare la cultura ebraica.
L’eroismo non è mai a senso unico
Se dobbiamo parlare del valore del coraggio, non limitiamoci a parlare degli eroi del nostro fronte: gli atti eroici non sono mai mancati neppure sul fronte dei cosiddetti nostri “nemici” o “avversari”. L’eroismo non ha un senso unico. In ogni guerra, c’è chi combatte in buona fede per qualche ideale, sia che si trovi su un fronte o su un altro.
Il problema vero è colui che scatena le guerre: noi lo chiamiamo genericamente potere, ma si dimentica che dietro a questa parola vaga c’è sempre un nome ben preciso, che si crede investito di una missione speciale, quella di scatenare ogni forma di follia. E a pagare le conseguenze di questa follia sono quei poveri cristi che, sui vari fronti, tra loro opposti, si scannano tra loro costretti a odiarsi in nome di chissà quale amor di patria.
Dunque, attenzione: evitiamo di dire che gli eroi sono solo da una parte. E non diciamo che la violenza è lecita solo a chi si deve difendere, dal momento che, quando si è in guerra, si è in uno stato di ingiustizia reciproca.
In fondo, l’ellenizzazione era un bene o un male?
Ma c’è un’altra riflessione da fare sul primo brano. Parlando della resistenza pacifica o violenta dei Maccabei contro il tentativo di introdurre tra il popolo ebraico la cultura ellenica, forse dovremmo chiederci se la cultura greca non avrebbe potuto aprire la ristretta cultura ebraica.
Certo, la cultura non va mai imposta con la forza, e tanto meno come simbolo di un potere, ma neppure la cultura in genere va esclusa a priori come nemica della propria fede o della propria razza. Anche qui, la cultura, intesa nella sua realtà più nobile di filosofia della vita, è universale: può nascere in una nazione, ma è di dominio pubblico. L’avevano compreso anche i filosofi greci, che all’inizio pretendevano di tenersi la propria cultura come un privilegio di Atene, poi hanno capito che il loro grande pensiero andava oltre.
Un’altra cosa da chiarire. Dire ellenizzazione non è la stessa cosa che dire filosofia socratica o platonica o aristotelica, ma la cultura ellenistica era diventata una forma di imposizione di una filosofia eclettica, che non rispecchiava la purezza del pensiero originario, tanto più che il potere ne aveva fatto uso come alibi per imporre il proprio dominio.
Quando il potere politico e non solo politico, anche quello religioso, si fa proprio un grande Pensiero, lo riduce in polvere. Tuttavia, aprendosi agli altri, alle altre culture, c’è sempre da imparare. Solo gli ottusi fondamentalisti o i barbari razzisti si tengono le briciole di verità, supposto che in certe teste sia rimasta ancora qualcosa di verità.

 

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi