prima pagina
9 settembre 2011

Proponi su: | | | | . |
Ex Siome, un tempio di Padanialand


Anche nei nostri piccoli Comuni ci sono tante cose che non vanno. Talora grosse. Allarmanti. Ma proprio perché i paesi sono piccoli, si vedono, tutti vedono, ma chissà perché tutti tacciono, a meno che… sì a meno che non ci sia qualche interesse personale da difendere, e allora si urla magari a sproposito.
Do volentieri voce a quanti hanno il coraggio di denunciare le cose che non vanno nei piccoli paesi. Dài, tiriamo fuori le denunce, o le proteste, senza paura, se vogliamo ridare un volto nuovo all’intero Paese. La rivoluzione parte dal piccolo.

 

Caro Don Giorgio

io ho la colpa di avere acquisito una coscienza ambientalista e mi sento strano, si veramente strano, perché quello che vedo attorno è così arrogante che mi deve vergognare.

Vivo in una Varese che vorrebbe in camicia verde anche l'aria, talmente è piena di sé nei simboli leghisti, ma tra quei simboli c'è anche cemento, cavatori, pedemontana che espropria terreni da arare.

In una giornata d'agosto ho deciso con un amico etiope di curiosare l'Olona e lo stato dell'acqua, e dare uno sguardo ad una zona di una vecchia fabbrica e altri edifici, ruderi come si vedrà nelle foto, per vedere se erano ancora lì dei teloni grandi come campi di tennis atti a coprire materiale inquinante da oltre dieci anni, forse venti.

Ebbene, sono ancora lì, con un po’ meno materiale visto che la zona è soggetta a piene annuali dell'Olona che passa vicino e, attorno, la terra è paludosa.

Sotto i teloni non si sa cosa c'è: ho sentito metalli, piombo... non è dato a sapere, ma tutta la zona è da bonificare.

A maggio dovevano iniziare i lavori di bonifica, ma ho sentito che manca la fidejussione del proprietario dell'area. (L'acqua non si ferma). Non deve essere un problema di campanile, la salute  e l'acqua non devono avere confini d'interessi.

Ho sentito che la zona è approvata per essere edificabile. Mi chiedo come si fa ad approvare a priori una cosa simile, spero che con buon senso si possa tornare indietro.

Spianare e rimuovere le macerie degli edifici fatiscenti da 40 anni, alcuni con tettoie di eternit, bonificare al più presto, piantare alberi.

Dovrebbe essere una zona protetta, soggetta a piene, anche se mi è stato detto che per prima cosa devono alzare gli argini dei due fiumi che lambiscono la zona (per trovare la scusa anche a questo).

Per il momento pare che sia più importante il giro della Padania che la difesa del sacro suolo e di sorella acqua…

Io ho qualche sospetto su un misterioso furto in Comune all'urbanistica, fatto la notte dopo il mio reportage su Varese news... È solo un mio sospetto... Non si capisce cosa sia sparito, ma per me è più facile che ci cada un asteroide adesso che una simile coincidenza.

La "ex Siome "si trova nel comune di Malnate, ma è una parte dichiarata edificabile (sciagurati interessi) nel Comune di Varese.

Vincenzo Mancini                       

 

MALNATE

Dal sito Varese News

Ex Siome, un tempio di Padanialand

Oltre centocinquanta foto e una serie di provocazioni sullo stato dell'ex struttura industriale e su quali potrebbero essere gli sviluppi

“Nessuno sa cosa ci sia sotto il telone, niente di commestibile. Naturalmente possono espropriare ovunque, ma qui non si tocca, ci sono altri posti per buttar via i nostri soldi”.

È ironico Vincenzo Mancini che si è preso la briga di andare a fare oltre 150 foto all’area dell’ex Siome alla Folla di Malnate per poi pubblicarle su Facebook.  “Si potrebbe veramente tornare alle piantagioni di canapa X tessile”, scrive sul suo profilo commentando le foto e un video di dodici minuti.

A commento delle foto sulla struttura industriale scrive: “Fabbricato dismesso ex Siome (l'antico mulino dei Ratti, trasformato nel 1827 in cotonificio dallo Schoch poi, dopo l'unità d'Italia, di proprietà del cotoniere Introini di Busto e quindi trasformato completamente alla fine del sec XIX in ditta meccanica).

Fanno ridere... dove vogliono espropriano... alla Tav non guardano in faccia a nessuno e poi si tratta acqua, salute”.

Per ora comunque sulle sorti dell'ex Siome tutto tace.

13/08/2011

 

 

Alcune tra le numerose foto scattate da Vincenzo Mancini

REGOLAMENTO DEI COMMENTI
Il sito dongiorgio.it è uno spazio aperto a vostra disposizione, creato per confrontarsi direttamente. I commenti sono soggetti ad approvazione, non assicuriamo l'immediata pubblicazione del vostro commento. Si prega gentilmente di non inviare messaggi doppi. L'utilità del sito dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili dei vostri commenti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post, per questi ultimi usare il guestbook
- messaggi pubblicitari, propagandistici e spam
- messaggi dal contenuto offensivo, razzista sessista o sessuale
- messaggi il cui contenuto costituisca violazione alle leggi italiane

Postando il vostro commento, acconsentite implicitamente a queste regole.
Lascia un Commento

Sì, inviatemi una e-mail quando un nuovo commento viene pubblicato.

Dillo ad un amico:  
<<indietro