prima pagina
4 febbraio 2012

Proponi su: | | | | . |
Eternit, Casale rifiuta 18 mln


da Lettera 43

IL CASO

Eternit, Casale rifiuta 18 mln

Amianto: la Giunta dice no al risarcimento.

Colpo di scena nell'ambito della questione Eternit di Casale Monferrato: il 3 febbraio e a pochi gorni dall'incontro con il ministro Balduzzi che si è rivletato fondamentale, la giunta comunale ha deciso di ribaltare la propria decisione dello scorso dicembre 2011 e di rinunciare al risarcimento di 18,3 milioni di euro che era stato proposto dall'imprenditore svizzero Schmidheiny.
I soldi erano diretti a risarcire le vittime, morti e malati, per contaminazione dell'amianto utilizzato dalla multinazionale Eternit in città e, come aveva dichiarato il sindaco Giorgio Demezzi, sarebbe servito a opere di bonifica dell'amianto stesso e alla ricerca medica.
In cambio del risarcimento lo svizzero avrebbe ottenuto dal Comune il ritiro della costituzione di parte civile e della rinuncia a qualsiasi azione legale in futuro ma già al momento della votazione dicembrina le polemiche erano state tante: la votazione si era chiusa con 19 voti favorevoli e 11 contrari, era durata oltre sei ore ed era stata interrotta quattro volte per le proteste del pubblico.
IN CERCA DI UN ACCORDO DI PROGRAMMA CON LO STATO. Ma dopo le proteste dei cittadini e l'incontro con i ministri Renato Balduzzi e Corrado Clini, il comune di Casale ha cambiato idea e ha rinunciato ai soldi offerti dalla società Becon, appartenente alla galassia Eternit.
Balduzzi ha infatto presentato un articolato progetto nazionale di bonifica e ricerca scientifica sull'amianto e sulle malattie correlate, un progetto che ha al suo centro proprio la città di Casale, quella che ha pagato il tributo più alto alle malattie provocate dal minerale killer: 1.800 morti e 50 nuovi casi di mesotelioma ogni anno.
«L'obiettivo è di arrivare alla stipula di una sorta di accordo di programma che impegni lo Stato e le amministrazioni locali a risolvere l'emergenza di Casale Monferrato», ha dichiarato il sindaco, il quale ha anche ammesso di non avere mai smesso di cercare soluzioni alternative al risarcimento economico. «Ci siamo impegnati affinché l'emergenza che ormai da troppo tempo vive la nostra città tornasse prepotentemente oggetto dell'interesse pubblico».
LA DECISIONE PRESA DOPO L'INCONTRO CON BALDUZZI E CLINI. Demezzi e il suo consiglio si sono fatti forza proprio dopo l'incontro con il ministro della Salute e quello dellAmbiente,
nel corso del quale Balduzzi ha rilanciato la questione eternit come problema nazionale e non solo di Casale Monferrato.
Da qui la decisione del consiglio di Demezzi: «Abbiamo colto la possibilità di ottenere da parte dello Stato impegni e programmi per far fronte definitivamente e in maniera strutturata all'emergenza ambientale e sanitaria di Casale Monferrato».
Il Comune ha rinunciato al risarcimento, ma non agli intenti che restano il proseguire le azioni di bonifica e anche la ricerca di fondi per realizzare una nuova discarica per il nocivo amianto.
Intanto, nel pomeriggio del 4 febbraio, è stata organizzata una conferenza stampa presso la prefettura di Alessandria, per illustrare la posizione del comune di Casale e i futuri programmi.
Venerdì, 03 Febbraio 2012

REGOLAMENTO DEI COMMENTI
Il sito dongiorgio.it uno spazio aperto a vostra disposizione, creato per confrontarsi direttamente. I commenti sono soggetti ad approvazione, non assicuriamo l'immediata pubblicazione del vostro commento. Si prega gentilmente di non inviare messaggi doppi. L'utilit del sito dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili dei vostri commenti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post, per questi ultimi usare il guestbook
- messaggi pubblicitari, propagandistici e spam
- messaggi dal contenuto offensivo, razzista sessista o sessuale
- messaggi il cui contenuto costituisca violazione alle leggi italiane

Postando il vostro commento, acconsentite implicitamente a queste regole.
Lascia un Commento

S, inviatemi una e-mail quando un nuovo commento viene pubblicato.

Dillo ad un amico:  
<<indietro