prima pagina
14 febbraio 2012

Proponi su: | | | | . |
Carlo Giovanardi: «Baci omo, come la pipì per strada»


da Lettera 43
 
Parola di ex-ministro

«Innaturali i rapporti gay»

Giovanardi: «Baci omo, come la pipì per strada». S'indigna pure Storace

«Ci sono organi costruiti per ricevere e organi costruiti per espellere». Lo ha affermato mostrando una certa qual cognizione di causa in materia di anatomia e fisiologia Carlo Giovanardi, senatore del Popolo della libertà o Pdl ed ex ministro della Repubblica, durante la trasmissione Non ci sono più le mezze stagioni su Radio 24, secondo quanto è stato diffuso dall'emittente radiofonica in una nota.
«EFFUSIONI OMO A RISCHIO DI INFEZIONI». Ma l'ex titolare ai Rapporti col Parlamento e responsabile pidiellino per le Politiche sulla famiglia non si è fermato qui: «Ci sono anche faccende delicate», ha proseguito, «e ci sono infatti problemi di batteri, eccetera eccetera, che richiedono una grande attenzione nel momento in cui si fanno certe pratiche. Onde evitare malattie, eccetera eccetera. Quindi nel momento dell'educazione sessuale nelle scuole, è normale, corretto e fisiologico dare un modello: gli organi dell'uomo e della donna sono stati creati per certe determinate funzioni. E non è altrettanto naturale il rapporto tra due uomini o due donne».

«Baci fra gay? Come urinare a cielo aperto»

Il 62enne modenese è dunque arrivato così al tema a lui tradizionalmente molto caro dell'omosessualità, della quale è strenuo avversario: «Se il ministro (Fornero, ndr) avesse inteso diversamente di insegnare che sono naturali anche i rapporti tra omosessuali», ha risposto poi Giovanardi a una domanda sul tema, «avrebbe la rivolta del Parlamento».
E ancora, a precisa domanda della conduttrice: «Ma a lei, onorevole, che effetto farebbero due ragazze che si baciano alla stazione?», ha replicato: «A lei che effetto fa se uno fa pipì? Se lo fa in bagno va bene, ma se uno fa la pipì per strada davanti a lei, può darle fastidio».
ONOREVOLE E CROCIATO ANTI-IKEA. L'onorevole, autore della proposta per un test antidroga sui broker di Borsa,
non è nuovo a sortite di questo tenore. In un passato non molto remoto aveva infatti attaccato una campagna pubblicitaria di una nota marca di mobili svedese in cui venivano mostrati due uomini mano nella mano e la scritta: «Siamo aperti a tutte le famiglie». E ancora, se l'era presa con il videogioco The Simsche a suo dire sarebbe prodotto di lobby intese a «promuovere certi valori». Valori evidentemente, e clamorosamente, scandalosamente opposti all'omofobia.
Salvo poi far marcia indietro e dichiarare a Lettera43.it di avere presa in considerazione la partecipazione al Gay pride perché «dietro ogni macchietta c'è una persona umana». Una chiara nota autobiografica, presumibilmente.

La replica di Rosy Bindi: «Stupefacente pochezza»

All'ex ministro ha replicato a brevissimo giro Rosy Bindi: «Giovanardi non cessa di stupire per la sua mancanza di pudore e di equilibrio e per la sua pochezza. Anche oggi ha sfoderato il suo becero maschilismo, e ha offeso senza riguardo la dignità di tutte le donne, ma soprattutto l'intelligenza e la sensibilità umane. Davvero non si sente alcun bisogno di opinioni così improvvisate, ridicole e pericolosamente sbagliate». Con queste lapidarie affermazioni l'esponente democratica ha liquidato le dichiarazioni di Giovanardi.
IL GAY CENTER: «HA BISOGNO DI UNO PSICHIATRA». «Il senatore del Pdl Carlo Giovanardi non sta del tutto bene, anzi sembra proprio che stia male. Qualcuno dovrebbe dirglielo anche nel suo partito. Paragonare il bacio tra due donne a fare la pipì per strada è il superamento di ogni altra dichiarazione omofoba precedente. Ormai sembra non avere più limiti. Questa sua ultima affermazione si commenta da sola. È frutto di una malattia, l'omofobia ma forse anche di qualcos'altro. Urge uno psichiatra». Lo ha affermato Fabrizio Marrazzo, portavoce del Gay Center.
GRILLINI (IDV) IRONICO: «CONOSCE BENE L'EROTISMO OMO». «Quelle di Giovanardi ormai sono una collezione di stupidaggini omofobiche e di castronerie psichiatriche. L'ultima fatica del senatore Pdl lo vede avventurarsi nei meandri dei rapporti sessuali, descrivendo quelle che secondo lui sono le minuzie erotiche e i pericoli dei rapporti omosessuali che Giovanardi evidentemente deve conoscere bene».
Lo ha affermato in una nota il responsabile Diritti civili e associazionismo dell'Italia dei valori, Franco Grillini, che ha aggiunto: «In realtà, si tratta di vaneggiamenti che esprimono una personalità disturbata, che forse per Giovanardi sarebbe meglio tenere sotto controllo. Purtroppo, simili stupidaggini, degne del peggior bar dello sport, continuano ad avere effetti negativi per la loro eco sulla stampa e ormai l'ex sottosegretario alla famiglia sembra essersi costruito il suo intero personaggio sulla violenza delle sue posizioni anti-omosessuali, grazie alle quali si esibisce nei talk show di mezza Italia».
«Probabilmente  si potrebbe cominciare a boicottare seriamente il nostro clericale da strapazzo ignorandolo», ha concluso Grillini.

Giovanardi colpisce ancora: «Bindi, cattolica rinnegata»

Attaccato sia da destra (leggere per credere. Sulla sua pagina Facebook persino Francesco Storace si è chiesto: «Ma è uscito di testa?») sia da sinistra, Giovanardi non ha comunque trovato nulla di meglio che non alimentare un battibecco con Rosy Bindi, cui ha detto: «In Italia esiste da una parte un giornalismo cialtrone che manipola e deforma il pensiero degli avversari per sollevare polemiche strumentali e dall'altra personaggi come Rosy Bindi che rinnegano l'educazione cattolica e persino le regole della più banale buona educazione per associarsi al solito coro dei trasgressori professionisti».
«RESPINGO OGNI POLEMICA». Giovanardi ha aggiunto: «Ho detto e lo confermo, rispondendo se provo fastidio a baci ostentati in pubblico fra due uomini o due donne che certi atteggiamenti possono essere accettabili in certi contesti, per esempio, i nudisti in spiagge appartate e non a Riccione in Agosto in mezzo alle famiglie, che le effusioni fra papà e mamma sono la cosa più naturale del mondo ma se esplicite e insistite possono mettere in imbarazzo i figli e che fare pipì è la cosa più fisiologica del mondo ma è di cattivo gusto farlo in pubblico. Sono convinto che qualunque persona normale la pensi come me e pertanto respingo al mittente queste polemiche». La solita toppa peggiore del buco.
Domenica, 12 Febbraio 2012


da Femminismo a Sud

Dedicato a Giovanardi (e buona pipì a tutt*!)

Auguriamo a Giovanardi di poter fare tanta pipì quanta ne facciamo noi. Altrimenti gli suggeriamo di rivolgersi a un urologo.

Giovanardi: “Due donne che si baciano? Come fare la pipì in strada.”
Lo sa Giovanardi che la lesbofobia provoca stupri punitivi e fa cadaveri e suicidi? Lo sa che la lesbofobia è una bestemmia irresponsabile che istiga a violenze e punizioni e a sottrazioni di diritti alle persone che invece hanno diritto ad amarsi come tutti gli altri?

A me farebbe parecchio schifo vedere un lesbofobo baciare chicchessia, per esempio. Giusto una lettura da consigliarle: Storia di ordinaria omofobia.

REGOLAMENTO DEI COMMENTI
Il sito dongiorgio.it uno spazio aperto a vostra disposizione, creato per confrontarsi direttamente. I commenti sono soggetti ad approvazione, non assicuriamo l'immediata pubblicazione del vostro commento. Si prega gentilmente di non inviare messaggi doppi. L'utilit del sito dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili dei vostri commenti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post, per questi ultimi usare il guestbook
- messaggi pubblicitari, propagandistici e spam
- messaggi dal contenuto offensivo, razzista sessista o sessuale
- messaggi il cui contenuto costituisca violazione alle leggi italiane

Postando il vostro commento, acconsentite implicitamente a queste regole.
Lascia un Commento

S, inviatemi una e-mail quando un nuovo commento viene pubblicato.

Dillo ad un amico:  
<<indietro