Politica

14 febbraio 2011


L’Italia delle puttane di potere - forse meglio chiamarle “escort” per distinguerle dalle prostitute di strada ben più dignitose - è stata svergognata con fermezza dall’Italia delle Donne, uscite anche con rabbia allo scoperto per dimostrare che esiste un altro Paese, la cui unica colpevolezza sta nell’aver taciuto per troppo tempo.

 
2 febbraio 2011


Se è vero che il signore di Arcore è metafora dell’Italia che ha governato per quasi vent’anni, allora quella che stiamo vedendo è la parabola a precipizio di un paese invecchiato male, senza più fantasia e ansioso di rassicurazione. Un paese che si specchia in un uomo che ha bisogno di vedere gli altri ridere per credere di essere divertente, e che sa che la sola lealtà che può aspettarsi sta dentro la misura di un bonifico. Uno così non può offendere le donne che siamo e che vogliamo essere. Al massimo può volgere al femminile la triste caricatura di sé stesso.

 
1 febbraio 2011


Tutti discutono della legge che verrà votata giovedì e che potrebbe far saltare il governo. Ma pochi hanno idea di che cosa prevede veramente. Ecco una breve guida per sapere di che cosa stiamo parlando.

 
30 gennaio 2011


"Quest’uomo è diventato così ingombrante che ha fossilizzato ed atrofizzato i nostri cervelli. Berlusconi ha riempito la nostra testa di un “ghimmone”, di un peso da cui possiamo liberarci soltanto se lui dovesse togliersi di torno. Allora sì che si verificherebbe il miracolo di cui lui parlò nel 2008 dichiarando che avrebbe debellato il cancro. Chi è causa del suo mal pianga se stesso, non so se c’azzecca ma io ce lo metto lo stesso".

 
21 gennaio 2011


Il 20 settembre, alle esequie del parà Alessandro Romani morto in Afghanistan, c'erano tutti tranne lui. Rimasto ad Arcore. Dove si era festeggiato con 24 ragazze fino alle 4 del mattino. E alla fine il Cav. «era distrutto». Il consiglio di Bossi: Berlusconi vada «un po' a riposare da qualche parte che qui ci pensiamo noi». È il momento di chiudere il Vaticano?

 
20 gennaio 2010


La tentazione ce l’ho di descrivere le due facce con immagini fisiche più efficaci: un volto con la maschera e un culo coperto da mutande verdognole; sotto la maschera il nulla, e le mutande sono piene di cacca e il culo emette gas a tutto spiano.

 
11 gennaio 2011


Quattro articoli da leggere: "Il costo del lavoro degli operai Fiat è un falso problema. Ma nessuno ne parla" (A. Donaggio). "Caro Marchionne, non sarà mai una festa" (M. Giannini). “Anche noi, cervelli in fuga, stiamo con la Fiom”. (Lettera aperta di 19 italiani che lavorano all’estero). "Il signore e i servi: Marchionne hai letto Hegel?" (T. Tussi).

 
9 gennaio 2011


«Nei comuni più importanti della provincia di Monza e della Brianza la Lega assiste senza dire e fare niente a gravi episodi che riguardano uomini del Pdl, diventando alla fine complici, come ha denunciato Roberto Saviano».

 
19 dicembre 2010


Dopo la proposta di estendere il Daspo alle piazze, lanciata dal sottosegretario dell'Interno Mantovano e accolta dal ministro Maroni, arriva quella di «una vasta e decisa azione preventiva». Autore, il presidente dei senatori del Pdl Maurizio Gasparri.

 
18 dicembre 2010


"La vera igiene è il voto". Lo ha detto il leader della Lega, Umberto Bossi, ai microfoni di Skytg24. "Come si fa? Se tutte le volte che dobbiamo iniziare a votare dobbiamo andare a chiedere per favore agli altri di votare - ha aggiunto - è meglio andare a votare". "Io - ha affermato ancora Bossi - sono mesi che dico che l'unica igiene è andare al voto. Chi ha fatto passare il tempo ha dato tempo agli altri di organizzarsi".

 
14 dicembre 2010


Qualcuno ha avuto il coraggio di contestare gli studenti che, fuori, facevano sentire tutta la loro rabbia? Ma dentro il parlamento chi c’era? Una mandria di puttanieri, di mercenari, agli ordini del Corruttore. Che gran bel paese il nostro: figli di una mignotta!

 
13 dicembre 2010


È tutto un merdaio di sporchi interessi, di conflitti di partito, di rivalse personali, di sedie da occupare, di risse studiate per far colpo o per distogliere l’attenzio0ne dalla realtà; un merdaio dove, nel migliore dei casi, anche le buone intenzioni non riescono a prevalere, soffocate dall’odoraccio cadaverico, o, se si fanno sentire, sono tanto flosce da far incazzare anche gli angeli custodi, che sembrano spiriti gentili, ma che all’occorrenza sbattono le ali da far volar via anche i palazzi.

 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16