Prima Pagina

17 novembre 2011


L'industria del gioco d'azzardo non conosce crisi e incassa cifre spropositate. La responsabilità è solo della "connivenza" dello Stato o è anche collettiva ed individuale? Gli italiani sono vittime o complici di scommesse, slot machine, lotterie, bingo, gratta e vinci e Win for life...?

 
16 novembre 2011


Ora basta con le ministre-puttane, con i ministri-mafiosi, con i ministri-barbari, con i ministri fasulli. BASTA! BASTA! BASTA! Siamo stufi! È ora di cambiare pagina. Già si respira un’altra aria. Era ORA! Peccato che il Parlamento sia ancora quello. Bisognerebbe toglierlo di mezzo. Ora la politica, questa politica, deve farsi da parte. Questo nuovo governo deve rimanere in carica tutto il tempo necessario per sanare un Paese distrutto dal Porco, dal Maledetto, dal Criminale e dai suoi alleati

 
15 novembre 2011


Equitalia, la SpA 51% Agenzia delle Entrate e 49% INPS, incaricata della riscossione nazionale di tributi e contributi, più di un inflessibile Shylock neanche si accontenta di una libbra di carne, ma applica un meccanismo di tale moltiplicazione delle somme dovute entro un lasso di tempo brevissimo, da mettere in ginocchio il popolo degli artigiani, delle piccole imprese e dei professionisti

 
14 novembre 2011


L'energia atomica in Italia non c'è, ma la paghiamo comunque. E la paghiamo cara. Fino al 2025, lo smantellamento delle quattro centrali spente nel 1987 e lo smaltimento delle scorie sono destinate a costare ancora 4,8 miliardi di euro. Lo ha annunciato la Sogin, società statale per la gestione dei siti nucleari, nel Piano industriale 2011-2015, presentato nei giorni scorsi dall'amministratore delegato Giuseppe Nucci. «Sogin è chiamata a realizzare la più grande bonifica ambientale nella storia di questo Paese», ha spiegato Nucci illustrando i programmi.

 
13 novembre 2011


Non facciamoci prendere dalla pietà! La pietas lasciamola a Dio! Alla storia la giustizia! La migliore vendetta sarà l’oblio: si potrà far dimenticare ai posteri un nome che è riuscito a farsi idolatrare da milioni di coglioni di italiani? Una specie di cremazione della memoria, così da disperdere le ceneri nel deserto più arido!

 
12 novembre 2011


Parla il cardinale Peter Turkson, presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace: “Il testo non è un dogma: non ci perdonano di aver messo in dubbio il capitalismo liberale”.

 
11 novembre 2011


Il 10 novembre 1995 veniva ucciso l'attivista nigeriano, colpevole di aver chiesto la tutela del suo popolo e del suo Paese dalle devastazioni delle estrazioni petrolifere. Ancora oggi -come documentiamo nel numero di novembre- il delta del Niger è un luogo dannato.

 
10 novembre 2011


Anche la chiesa-istituzione-religione è responsabile, e dunque colpevole dello stato attuale di un Paese in balia del caos, del disordine istituzionale, nelle mani di farabutti, ladri, criminali, dementi, alcuni dei quali spudoratamente si nascondono dietro a sigle cattoliche, fanno parte di associazioni e di movimenti ecclesiali: questa è la più oscena blasfemia che la Storia fulminerà riducendoli in polvere!

 
9 novembre 2011


Tutti ci dobbiamo sentire “sconfitti”. Dal primo all’ultimo. Chi in un modo, e chi nell’altro. Sconfitti perché illusi dalle moine del Coso, e sconfitti perché ci ritroviamo, anche senza colpa, tra macerie senza speranza. Neppure le pietre grideranno “libertà e giustizia”. Siamo un popolo di “perdenti”. Non dimentichiamolo! E lo dimostreremo ancora osannando al nuovo profeta. Non sarà diverso dal Coso. Pronto a sostituirlo rubandogli il segreto: quel fascino misterioso di una magia satanica che ha illuso per anni e anni un popolo rincoglionendolo fino a farne una massa di ombre di cose.

 
8 novembre 2011


Buttare tutto in questo gioco al massacro - lavoro o ambiente? - non sarà una partita vincente per nessuno: l’operaio di nuovo sarà fregato, senza una vera casa, che è l’habitat naturale. Dài, avanti, continuate a dire bugie, a illudere la gente, a promettere fumo! Prima o poi, vi cadrà addosso la maledizione di una giustizia che quando arriva non risparmia nessuno.

 
7 novembre 2011


Oggi tutti sembrano ambientalisti. Ma è pura illusione! Riuscire a parlare di ecologia, sarebbe già tanto, ma parlare di eco-sofia, così come l’intendeva Raimon Panikkar, è utopia. Eppure la parola sofia dà un altro senso alla parola “eco”, ovvero casa, ambiente. L’ecologia è solo parlare di “eco”, ecosofia è dare saggezza all’ambiente. Altra cosa. Utopia? Certo, oggi come oggi. Ma le Utopie, perché diventino realtà, bisogna che siano proposte con caparbietà, costanza, coraggio, senza stancarsi mai.

 
6 novembre 2011


Che cosa è cambiato nella borghesia dal «Manifesto» alla «Populorum progressio» ad oggi? Nulla.

 
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20