RICEVO E PUBBLICO

Le costruzioni "fantasma"

                                                                                Molteno, 28/07/2010


Rev.do don GIORGIO,
ero alla S. MESSA di DOMENICA 25 c m delle ore 8 (per chi non lo sapesse ora don GIORGIO celebra alle ore 17 del Sabato ed alle ore 8 della Domenica) e come sempre la sua omelia, ha dimostrato, una indubbia capacità di rapportare le letture ai fatti concreti della quotidianità.
Ripensandoci in questi giorni non ho potuto fare altro che riconoscere l'importanza di sentire parole che non trattano solo di PARADISO e sacrifici da fare per arrivarci, ma anche che aiutano a rimettersi in cammino per una settimana già di per sé densa di sacrifici.
Samuele profeta religioso e civile era il tema della Domenica; non entro nei particolari da Lei trattati perchè il tutto, come sempre, lo si trova sul suo sito internet.
Un passaggio pero' mi interessa sottolineare, ed è quello riguardante le costruzioni fantasma; che esistono materialmente, ma non esistono per la legge cioè non dichiarate al CATASTO dei beni immobili.
Lei diceva che la statistica mette in evidenza come la maggior parte di queste sono al sud, mentre al nord pochi esempi, aggiungendo: perchè al nord sono piu' furbi.
Concordo perchè, di esempi di furbizia edilizia ne esistono in ogni COMUNE, dove basta una modifica del PIANO REGOLATORE  per favorire  i soliti noti; oppure una legge regionale o nazionale ad oc per permettere cementificazioni senza limite.
Questo occorre ricordarlo è successo anche in alcune Parrocchie, dove prima si sono fatte le costruzioni ed in seguito sono state regolarizzate per l'intervento dell'Amministrazione Comunale.
E' evidente che in questo caos emergono i furbi e chi ha i quattrini.
Mi auguro che si consolidi, invece, al piu' presto, un desiderio di regole certe, condivise e rispettate da parte di tutti che portino ad una giustizia migliore e reale.
Probabilmente queste resteranno solo parole e l'augurio rimarrà tale, perchè l'esempio che arriva dall'alto è arrivismo ed imbroglio al solo scopo dell'arricchimento personale.
Non è certo un buon esempio quanto successo ultimamente a livello governativo (LODO ALFANO, LEGITTIMO IMPEDIMENTO, LEGGI AD PERSONAM VARIE); come non lo è la cena del Card. BERTONE con il Presidente del Consiglio BERLUSCONI in un momento di tensione istituzionale come quella attuale.
Non entro nel merito dello scandalo per le proprietà immobiliari di PROPAGANDA FIDE, perchè in questo caso lo scandalo è doppio in quanto si tratta di una organizzazione ecclesiastica che dovrebbe gestire i soldi per i MISSIONARI (che hanno dei grossi problemi di sopravvivenza) e non dare gratuitamente l'utilizzo degli immobili acquistati con questi fondi ad uomini politici in auge.
Chissà se queste proprietà immobiliari fanno parte di quelle fantasma!
Credo che stiamo vivendo un periodo in cui sembra che tutto sia destinato allo sfascio e manchi una  figura che con l'esempio e le opere sia guida; nell'omelia ha citato GIOVANNI XXIII e DE GASPERI come figure, religiosa e civile, che hanno segnato un'epoca storica ognuno nel proprio campo d'azione.
Sono completamente d'accordo ed aggiungo che non l'ha certamente segnata BERLUSCONI, anche se di DE GASPERI si proclama l'erede a parole, non con le azioni.
Le invio i miei piu' cordiali saluti invitandola ad esprimere sempre il suo pensiero a sostegno dei piu' deboli, anche se questo il piu' delle volte significa pagare di persona.

                                                                       EMILIO MAGNI – MOLTENO

EMILIO MAGNI
VIA S. GIOVANNI BOSCO 7  23847 MOLTENO (LC)  tel. 031/850490     

Dillo ad un amico:  
<<indietro