Fare pace con la Terra

L’EDITORIALE
di don Giorgio

Fare pace con la Terra

Continuiamo nel presentare i “sutra” (“insegnamenti sapienziali”) che esemplificano il progetto meta-politico di Raimon Panikkar.
Dopo di aver presentato: 1. “Demonetizzare la cultura”; 2. “Superare la democrazia con una nuova cosmologia”; 3. “Demolire la Torre di Babele”; 4. “Ricondurre la scienza entro i propri limiti”; 5. “Sostituire la tecnocrazia con l’arte”; vediamo con questo quarto articolo il sesto e il settimo “sutra”:
Anche qui troviamo un dialogo immaginario tra il maestro Panikkar e un giovane studente (vedere libro “Raimon Panikkar: profeta del dopodomani”, di Raffaele Luise).
6. Recuperare l’animismo
Così spiega Panikkar al suo allievo:
«Recuperare l’animismo vuol dire recuperare l’esperienza della vita in continuità con la natura. Ogni cosa è vivente. Tutto ciò che è temporale è vivente per il semplice fatto di essere temporale. Il tempo non è solo e neppure primariamente un parametro quantitativo o scientifico, è la vita stessa dell’universo. L’esistenza individuale è la simbiosi di ciascuna entità con l’Albero della Vita. In ogni frammento si racchiude una scintilla di libertà e di vita, come sembra stiano ipotizzando anche gli scienziati contemporanei. Il senso della vita consiste, allora, nel partecipare il più pienamente possibile alla vita dell’universo».
Riflessioni personali
Il linguaggio e i ragionamenti di Raimoin Panikkar non sono molto semplici da capire al volo. Si intuisce, certo, ciò che intende dire, ed è questo: non siamo viventi solo noi esseri umani, ma ogni cosa che ci circonda, soprattutto l’universo che ci fa da habitat. Di per sé il fatto di vivere nel tempo non significa che la nostra vita finisca nel tempo. La vita di cui siamo dotati supera il tempo, anche se il tempo limita la nostra esistenza fisica. Anche il corpo ha una sua vita. Ma in che senso? Anche la materia ha una sua vita, ma in che senso?
Qui entra in gioco lo spirito, la realtà che è presente, a modo suo, anche nei minerali. Ma nell’essere umano lo spirito è coscienza. Eppure sembra che proprio il regno umano sia il più incosciente essere che abiti sulla terra. La coscienza è spirito, che fa sì che ci sentiamo uniti con l’Universo.
Panikkar intende affermare che ogni cosa ha un’anima, ed è così, ma senza dimenticare che è l’essere umano ad essere cosciente di avere un’anima, ovvero lo spirito, ma talora e spesso se ne dimentica, arrivando perfino a diventare una cosa “inanimata”.
7. Fare pace con la Terra
Così spiega Panikkar:
«Nessun tentativo di ripristino ecologico del mondo riuscirà finché non arriveremo a considerare la Terra come nostro corpo e il corpo come il nostro Sé. Ma “nostro” non va inteso come possesso, perche né la Terra, ne il corpo, ne il Sé si identificano con il mio ego. Il problema ecologico, insomma, è strettamente teologico, e viceversa; e uno dei nostri doveri più importanti è di stringere un Patto di alleanza con la Terra, che non è un oggetto né di conoscenza né di cupidigia. Per questo io considero la scissione dell’atomo un aborto cosmico».
«Mi sembra un po’ forte, maestro, questa accusa».
«No. È una questione di sensibilità. Con la scissione atomica noi uccidiamo e tiriamo fuori dal ventre stesso della materia quelle particelle di energia supplementare di cui in verità non avremmo bisogno. Non ci accontentiamo di bere il latte dal petto della Madre Terra ma vogliamo spremerla al massimo. Ma non fraintendermi. Pace con la Terra non significa sguardo idilliaco o idealistico di totale passività, e neppure una idea statica della vita, come se non fossero necessari i metabolismi positivi e negativi. L’animale non uccide, mangia. La catena dell’essere è qualcosa di vivente. Vi è scambio e vi è morte. Ma vi è anche risurrezione. La pace con la Terra esclude la sua sottomissione, richiede invece collaborazione e nuova consapevolezza. È quello che io chiamo ecosofia.
Riflessioni personali
Le affermazioni di Panikkar sembrano paradossali soprattutto agli scienziati. Come sostenere che “la scissione dell’atomo sia un aborto cosmico”? Tuttavia, la spiegazione che Panikkar dà della sua paradossale affermazione ci può far riflettere: «Con la scissione atomica noi uccidiamo e tiriamo fuori dal ventre stesso della materia quelle particelle di energia supplementare di cui in verità non avremmo bisogno». Sì’, ne abbiamo bisogno, ma con quali intendimenti?
Interessanti poi le affermazioni sulla collaborazione positiva tra l’essere umano e la Terra. La Terra non va dominata, consumata, sfruttata, ma se la Terra ha bisogno di noi, noi abbiamo bisogno della Terra, nel senso che la Terra è la nostra Casa, dove più cose belle ci sono, più queste ci rendono felici.
Sulla parola ecosofia, torneremo con il prossimo articolo.
(4/continua) 
5 ottobre 2019
EDITORIALI DI DON GIORGIO 1
EDITORIALI DI DON GIORGIO 2

1 Commento

  1. Luigi ha detto:

    Dopo Panikkar, che ho avuto la fortuna di incontrare ad una sua celebrazione liturgica, le chiedo se sia possibile don Giorgio che faccia un editoriale su Teilhard de Chardin. Questo gesuita francese ha molto da dirci oggi. La ringrazio.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi