Alla fine i cristiani sono riusciti a spegnere anche il Sole!

L’EDITORIALE
di don Giorgio

Alla fine i cristiani sono riusciti a spegnere anche il Sole!

Forse il più grave crimine del cristianesimo fu la distruzione di ogni forma di paganesimo, anche nelle sue biblioteche e nei suoi templi, oscurando o addirittura tentando con ogni mezzo, anche violento, di spegnere un Pensiero o Intelletto, che aveva illuminato il mondo dell’antichità, ancor prima che il Logos, ovvero la Sapienza divina, s’incarnasse per rendere ancor più visibile quel Pensiero.
Se la Chiesa primitiva si oppose all’ebraismo sostituendo la circoncisione con il battesimo, la Festa di Pasqua e dei Pani azzimi con la morte e risurrezione di Cristo, la Festa delle Settimane o di Pentecoste con la discesa spettacolare dello Spirito santo sugli apostoli, il tempio e le sinagoghe con le celebrazioni eucaristiche nelle chiese o basiliche, verso il paganesimo la Chiesa fu ancor più dura nel distruggere idoli e immagini pagane, templi e biblioteche, costruendo sui loro resti i suoi luoghi di culto.
Ma il vero delitto compiuto dalla Chiesa fu la condanna del grande Pensiero classico, che per il fatto di provenire dal mondo cosiddetto pagano non “poteva” convivere con la fede cristiana. La barbara uccisione della filosofa alessandrina Ipazia ne è una prova lampante. E non mi si dica che è stato un caso isolato, compiuto da alcuni fanatici cristiani. Casomai dobbiamo dire che anche grandi santi, riconosciuti tali dalla Chiesa, contribuirono a distruggere il mondo del grande Pensiero.
Ovunque si diffondeva, il cristianesimo era come un rullo compressore, che schiacciava ogni libertà di Pensiero.
Il fatto stesso che la data della Nascita di Cristo (nessuno di noi sa ancora né l’ora né il giorno né il mese e neppure l’anno) sostituì la celebrazione pagana del solstizio d’inverno, “Natalis Solis Invicti”, cioè la nascita del nuovo sole che, dopo la notte più lunga dell’anno, riprendeva nuovo vigore, sta a dimostrare quanto sia stata deleteria l’opera della Chiesa, e oggi ci si chiede se la celebrazione del natale cristiano non sia la celebrazione delle tenebre di credenti, spenti nel loro essere.
Cristo non era venuto per fare piazza pulita di quel Pensiero acceso dagli antichi filosofi pagani, che credevano nella Divinità dell’essere umano, ma per smascherare una religione, quella ebraica, e con essa ogni altra religione, che aveva fallito sostituendo il Pensiero con la schiavitù di una legge senza cuore.
La Chiesa non tardò a riattivare le ceneri del giudaismo, battendo le stesse strade di prostituzione mai sazie di tradimenti e di scandali.
Ci volle tutta la violenza del potere della Chiesa per farci credere di aver spento le origini del male, ovvero di ogni forma di paganesimo, ma non potrà mai raggiungere il suo perfido scopo, visto che sotto le ceneri il calore del Pensiero divino è ancora presente, pronto a riattivarsi per bruciare religioni e cattedrali, là dove il corpo domina a discapito dello Spirito che geme.
Ad ogni Natale che torna, nasce in me la speranza del Sole invitto di un Dio che denuda le apparenze di una religione, quella cristiana, che ha violentato anime e corpi, nella presunzione di poter cantare vittoria, ogniqualvolta pensava di spegnere la libertà del Pensiero.
16 dicembre 2017
EDITORIALI DI DON GIORGIO 1
EDITORIALI DI DON GIORGIO 2

2 Commenti

  1. Romeo ha detto:

    Purtroppo quella descritta e’ la realtà del passato; e’ storia. Ciò che tuttavia risulta molto triste e’ che nei prossimi cento anni il cristianesimo sarà sostituito in grande maggioranza dall’islamismo che risulta altrettanto oscurantista e manipolatore.
    Dove andrà il libero pensiero e come vivranno le prossime generazioni?

    • Don Giorgio ha detto:

      Credo che l’islamismo o altri fondamentalismi non avrebbero presa, se ci fosse un grande Pensiero che lo possa contrastare. La nostra società occidentale è vuota, per cui è facile riempirla dal primo violento che arriva. Fermiamoci all’Italia: te ne rendi conto di quanto siamo vuoti dentro? Più di pancia non si parla, occorre parlare dell’essere e della realtà più profonda che è in noi.

Lascia un Commento

CAPTCHA
*

 

Questo sito utilizza cookie a scopo tecnico, analitico e profilante anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Cosa sono i cookie

In informatica i cookie – letteralmente “biscotto” - sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server.
Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un Browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web.

Tipologie di cookie

Cookie tecnici
Sono cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web, permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate o di settare alcune preferenze sul sito web e ritrovarle settate al prossimo accesso.
Senza il ricorso a tali cookie alcune operazioni sul sito potrebbero non essere possibili o potrebbero essere più complesse e meno sicure.
Cookie di profilazione
Sono cookie utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati.
Cookie di terze parti
Sono cookie installati da siti differenti da quello sul quale si sta navigando generalmente a scopo di profilazione oppure per attivare specifiche funzionalità (ad esempio i cookie installati per i social plugins).
In tali casi, tuttavia, il Titolare del trattamento dei dati personali acquisiti tramite questo sito internet è esente da qualsiasi forma di responsabilità in tal senso posto che l’operatività di tali cookies rientra nella piena ed esclusiva responsabilità di società terze.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare su questo sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
Chiudendo il banner o proseguendo nella navigazione o selezionando un qualsiasi elemento della pagina, l’utente presta il consenso all’utilizzo di tutti i cookie presenti sul sito (inclusi quelli di terze parti) e il suo consenso viene memorizzato in un apposito cookie tecnico in modo che il banner non venga più visualizzato durante i futuri accessi al sito.
Come disattivare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile rifiutare tutti i cookie o permettere l’installazione di cookie provenienti solo da alcuni siti scelti. Il blocco di tutti i cookie potrebbe inficiare il corretto funzionamento di alcune funzionalità dei siti che si visitano.
Queste le istruzioni per disattivare / attivare i cookie nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392971?hl=it-IT
Come cancellare i cookie
Attraverso le impostazioni del proprio Browser è possibile cancellare tutti i cookie salvati sul proprio dispositivo.
Queste le istruzioni per cancellare i cookie (o solo alcuni di essi) nei principali Browser:
•    Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
•    Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Eliminare%20i%20cookie
•    Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH17191?locale=it_IT
•    Microsoft Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11
•    Apple Safari su iOS: https://support.apple.com/it-it/HT201265
•    Google Android: https://support.google.com/chrome/answer/2392709?hl=it

Per completezza si informa l’utente che è possibile avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente decidendo di accettarli solo da parte di alcune società cliccando sulla risorsa Your Online Choices raggiungibile dal seguente link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Chiudi